PERBELLINI TNV

Corrà Sicurezza Telenuovo
SERIE A
AGSM VERONA, CHE VITTORIA    <br/>PIEGATO TAVAGNACCO (4-5)

AGSM VERONA, CHE VITTORIA
PIEGATO TAVAGNACCO (4-5)

Tavagnacco (Ud).Tavagnacco e Agsm Verona, ovvero terza contro quarta, si affrontano per l'ultima giornata del massimo campionato in un match che è ormai una classica del calcio femminile ma che non può aggiungere più nulla in chiave classifica, con entrambe le formazioni già proiettate verso la fase finale della Coppa Italia.Le veronesi passano in vantaggio sotto il nubifragio alla prima opportunita': Marta Mason, in campo dal primo minuto, serve Melania Gabbiadini che penetra centralmente e batte Penzo con un preciso rasoterra sul secondo palo. Trentesima rete in campionato per il capitano scaligero.Dopo un paio di buone opportunita' veronesi, il Tavagnacco perviene al pareggio con Paola Brumana. La numero dieci entra in area e fa partire una conclusione chirurgica che coglie il palo interno e si insacca.Le friulane galvanizzate dal gol sfiorano il vantaggio con Zuliani che chiama Ohrstrom alla difficile respinta. Il portiere svedese del Verona tocca in angolo anche la conclusione di Bonetti.Passata la sfuriata friulana le scaligere si riportano in vantaggio con una ripartenza micidiale. Gabbiadini si invola sulla destra e serve in mezzo Marta Mason. L'attaccante veronese quasi in scivolata di prima intenzione trafigge Penzo.Verona ancora pericoloso con Toselli murata da Rodella e Tavagnacco che risponde prima del riposo mettendo in difficolta' la retroguardia scaligera.Al quinto della ripresa nuovamente sotto il nubifragio il Tavagnacco perviene al nuovo pareggio: Zuliani mette un pallone d'oro in mezzo per la deviazione vincente di Tatiana Bonetti che si ripete due minuti piu' tardi da centro area.Il terreno sempre piu inzuppato d'acqua rende imprevedibili passaggi e traiettorie. Il Verona potrebbe portarsi subito sul tre a tre ma Marta Mason si fa respingere la conclusione davanti a Penzo e le pozzanghere non facilitano i successivi tentativi delle veronesi.Il gol del tre a tre giunge comunque poco dopo con la neo entrata Martina Gelmetti che ribadisce in rete con l'auto di una deviazione a conclusione d un'azione insistita.Gara pirotecnica tra due compagini che giocano a viso aperto.Al 28' il direttore di gara assegna un calcio di punizione alle veronesi e da distanza considerevole Melania Gabbiadini piega le mani a Penzo portando nuovamente in vantaggio le scaligere.Poco dopo viene inspiegabilmente annullato a Gabbiadini che di testa anticipa Penzo. Portiere friulano che nell'occasione si infortuna ed abbandona il campo in barella.La gara non termina mai e in zona Cesarini prima arriva il nuovo pareggio delle friulane con Zuliani che finalizza nel modo migliore l'assist di Bonetti, poi addirittura Melania Gabbiadini in contropiede mette dentro la rete della tripletta personale portando per l'ennesima volta in vantaggio Agsm Verona.Dopo sette minuti di recupero l'arbitro fischia il termine del match e la conclusione del campionato. Le veronesi chiudono in bellezza con una vittoria pirotecnica sul campo di una corazzata del calcio italiano.La stagione non 'e ancora finita perche' adesso Gabbiadini e compagne si concentreranno sulla Coppa Italia.TAVAGNACCO 4AGSM VERONA 5Reti: Pt. 3' Gabbiadini, 19' Brumana, 28' Mason, st. 5' Bonetti, 7' Bonetti, 12' Gelmetti, 28' Gabbiadini, 43' Zuliani, 44' GabbiadiniTavagnacco: Penzo (33' st. Cabas), Martinelli, Rodella, Tuttino, Pochero (37' st. Veritti), Bissoli, Bonetti, Vicchiarello, Zuliani, Brumana, Del Prete (25' st. Usenich).A disposizione: Cabas, Peressotti, Usenich, Parisi, Veritti, Lauriola.Allenatore: Mario Rossi.Agsm Verona: Ohrstrom, Squizzato, Ledri, Salvai, Karlsson, Di Criscio (1' st. Gelmetti), Toselli, Gabbiadini, Mason, Napoli (38' st. Belfanti), Lagonia (43' st. Baldo).A disposizione: Bianchi, Belfanti, Baldo, Gelmetti, Marconi.Allenatore: Renato Longega.Arbitro: Armando Ongarato di Castelfranco Veneto.Assistenti: Dorotea di Tolmezzo e Bernardi di Cervignano del Friuli.Note: Nubifragio in avvio di gara e nella ripresa, terreno inizialmente in buone condizioni ma successivamente inzuppato d'acqua. Partita sospesa per 4 minuti al 12' st. per la ritracciatura del campo. Spettatori circa 250. Ammonite Di Criscio, Bissoli. Recupero 1+7.
AGSM VERONA
Agsm Verona, è Bressan    <br/>il nuovo presidente

Agsm Verona, è Bressan
il nuovo presidente

Stefano Bressan, imprenditore veronese titolare della Brema Srl è il nuovo presidente di Agsm Verona Calcio Femminile. Grande entusiasmo alla conferenza stampa di presentazione che si è svolta questa mattina nella sede di Brema a San Giovanni Lupatoto: "Ho grande voglia di mettermi al lavoro e sono molto orgoglioso di questo incarico. L'obiettivo è portare più in alto possibile questa squadra in Italia e magari anche in Europa. Per fare questo occorrono sponsor importanti e l'idea principale è creare una rete di aziende che possano collaborare con me in un progetto che è Verona Green House. Il calcio femminile è un settore che va tutelato e conosciuto".
SERIE A
GABBIADINI TRIS   <br/>AGSM VERONA CORSARA

GABBIADINI TRIS
AGSM VERONA CORSARA

Riviera di Romagna e Agsm Verona scendono in campo nel lunedì di Pasquetta per il posticipo televisivo della 27ª giornata di serie A.Mister Longega ritrova Cecilia Salvai dopo due turni di squalifica, mentre parte ancora dalla panchina bomber Mason.La prima opportunita' del match 'e per le romagnole con Caccamo che spara alto. La numero nove si ripete al quarto d'ora senza trovare la porta.Il Verona, molto guardingo in avvio, guadagna metri, anche se sono ancora le locali ad avere un'opportunita' con Mendes che calcia tra le braccia di Ohrstrom.Gialloblu finalmente pericolose alla mezz'ora prima con il tentativo di Toselli, palla deviata da Tasselli, poi con la doppia conclusione, senza fortuna, di Ledri.Nel primo dei due minuti di recupero le scaligere passano in vantaggio: Martina Gelmetti lavora un gran pallone in area e serve Melania Gabbiadini che non puo’ fallire la conclusione. Gol numero 23 in campionato per il capitano gialloblu.Si va al riposo con il Verona in vantaggio con il minimo sforzo.La ripresa si apre con il pressing delle romagnole e il Verona che colpisce in contropiede: Gelmetti allarga per Napoli, palla in mezzo per capitan Gabbiadini che sigla la doppietta eguagliando il record personale di reti nella massima serie.Agsm Verona potrebbe triplicare con Michela Ledri che si fa respingere la conclusione a botta sicura da Tasselli.Sul fronte Romagnolo Caccamo potrebbe riaprire il match ma la mira non 'e delle migliori.Melania Gabbiadini potrebbe realizzare il tris ma la sua incornata termina di poco alta e poco dopo coglie in pieno la traversa.Il capitano gialloblu non fallisce al 35' quando riceve dalla neo entrata Mason, supera la diretta avversaria e mette dentro la rete della tripletta. Le veronesi potrebbero dilagare nel finale di gara contro un Riviera che 'e gradualmente sparito dal campo.In Romagna le scaligere ottengono la settima vittoria consecutiva nel posticipo Rai e si preparano ad una nuova trasferta sabato sul campo dell'Inter.Reti:Pt. 46' Gabbiadini, st. 9' Gabbiadini, 35' GabbiadiniRiviera di Romagna: Tasselli, Petralia, Magrini, Masia (29' st. Cassanelli), Ugolini, Gozzi, Mastrovincenzo (33' st. Franco), Baldini (12' st. Piemonte), Caccamo, Pastore, Mendes.A disposizione: Vicenzi, Franco, Cassanelli, Sinca, Martin Garcia, Piemonte.Allenatore: Giuseppe Lorenzo.Agsm Verona: Ohrstrom, Squizzato, Ledri, Salvai (27' st. Belfanti), Karlsson, Di Criscio, Toselli (18' st. Mason), Gabbiadini, Gelmetti, Napoli (35' st. Marconi), Lagonia.A disposizione: Bianchi, Marconi, Baldo, Belfanti, Mason.Allenatore: Renato Longega.Arbitro: Giacomo Poentini Pompei di Pesaro.Assistenti: Ruben Bastoni di Cesena e Nidaa Hader di Ravenna.Note: Pomeriggio con cielo nuvoloso. Terreno in discrete condizioni. Ammonite Toselli, Ugolini. Recupero 2+, spettatori circa 300.
SERIE A
AGSM VERONA-NAPOLI 7-0   <br/>PARTITA SENZA STORIA

AGSM VERONA-NAPOLI 7-0
PARTITA SENZA STORIA

Gara senza storia tra l'Agsm Verona e il Napoli. Le gialloblù di Longega passeggiano sulle partenopee. Il tabellinoAGSM VERONA 7NAPOLI 0Reti: Pt. 17? Di Criscio, 42? Lagonia, st. 2? Lagonia, 13? Gelmetti, 18 Ledri, 33? Karlsson, 41? LedriAgsm Verona: Ohrstrom, Squizzato, Ledri, Belfanti, Karlsson, Di Criscio (19? st. Marconi), Toselli, Gabbiadini (24? st. Mason), Gelmetti, Napoli, Lagonia.A disposizione: Bianchi, Marconi, Baldo, Mason.Allenatore: Renato Longega.Napoli: El Dahibiova, Schioppo, Strisciante (1? st. Cuciniello), Tagliaferri (1? st. Basile), Di Marino, Filippozzi, Esposito, Cafiero (19? st. Di Muro), Diodato, Aresu, Pirone.A disposizione: Radu, Cuciniello, Basile, Di Muro, Grieco.Allenatore: Mimmo Paesano.Arbitro: Raffaele Covilli Faggioli di BolognaAssistenti: Righetti e Berto.
SERIE A
AGSM VERONA-NAPOLI 7-0   <br/>PARTITA SENZA STORIA

AGSM VERONA-NAPOLI 7-0
PARTITA SENZA STORIA

Gara senza storia tra l'Agsm Verona e il Napoli. Le gialloblù di Longega passeggiano sulle partenopee. Il tabellinoAGSM VERONA 7NAPOLI 0Reti: Pt. 17? Di Criscio, 42? Lagonia, st. 2? Lagonia, 13? Gelmetti, 18 Ledri, 33? Karlsson, 41? LedriAgsm Verona: Ohrstrom, Squizzato, Ledri, Belfanti, Karlsson, Di Criscio (19? st. Marconi), Toselli, Gabbiadini (24? st. Mason), Gelmetti, Napoli, Lagonia.A disposizione: Bianchi, Marconi, Baldo, Mason.Allenatore: Renato Longega.Napoli: El Dahibiova, Schioppo, Strisciante (1? st. Cuciniello), Tagliaferri (1? st. Basile), Di Marino, Filippozzi, Esposito, Cafiero (19? st. Di Muro), Diodato, Aresu, Pirone.A disposizione: Radu, Cuciniello, Basile, Di Muro, Grieco.Allenatore: Mimmo Paesano.Arbitro: Raffaele Covilli Faggioli di BolognaAssistenti: Righetti e Berto.
PROGETTO SCUOLA
AGSM Verona Femminile  <br/>tra i banchi di scuola

AGSM Verona Femminile
tra i banchi di scuola

Ha preso il via “Giochiamo insieme”, il progetto, rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo grado, redatto da Agsm Verona in collaborazione con l’Ufficio Scolastico di Educazione Fisica di Verona e il Settore Giovanile e Scolastico della FIGC regionale, con lo scopo di favorire e incentivare la pratica sportiva scolastica ed extra scolastica attraverso la promozione del calcio giovanile al femminile.Il primo istituto coinvolto è stato la Scuola Secondaria di primo grado “A. Caperle” di Marzana (Vr). Sono interessate le classi di prima,seconda e terza media delle professoresse Marta Cino ed Elisa Mattioli.Studenti e studentesse hanno preso parte alle lezioni teoriche e pratiche tenute dalle atlete di Agsm Verona Marta Mason ed Alyssa Lagonia accompagnate dal coordinatore del settore giovanile di Agsm Verona Renato Donati.Altre scuole elementari e medie di Verona e provincia verranno interessate dal progetto nelle prossime settimane con la partecipazione di varie atlete di Agsm Verona.Al termine dell’anno scolastico si terrà una giornata conclusiva presso lo Stadio di via Sogare con la partecipazione di tutte le classi che hanno partecipato al progetto formativo.“In questi primi giorni è stato registrato un grandissimo entusiasmo per l’iniziativa da parte dei ragazzi e delle ragazze ma anche da parte delle insegnanti e di tutta l’istituzione scolastica”. - Ha affermato Renato Donati che ha proseguito – “Le nostre atlete non solo sono brave in campo, ma possono rappresentare un esempio positivo per i giovani, un esempio fatto di sacrificio, determinazione e lealtà sportiva”. (alb. cr.)
CALCIO FEMMINILE
Fimauto Valpo sfida  <br/>salvezza contro il Como

Fimauto Valpo sfida
salvezza contro il Como

Solo 5 punti separano in classifica il Fimauto Valpolicella dal Como, prossimo avversario delle rossoblu. Per la 25esima giornata di campionato al Montindon di Sant’Ambrogio andrá in scena il primo dei cosiddetti scontri diretti che dovranno affrontare le ragazze di mister Formisano.Bella sorpresa del dott. Carlo Bonetti, patron del Gruppo Fimauto Autogemelli sponsor principale della squadra, che ieri sera ha fatto visita alle giocatrici prima dell’ ultimo allenamento.“Il Dott. Bonetti ha suonato la carica in vista di una gara importante come quella contro il Como – spiega il ds Federico Agresti – le ha elogiate per l’impegno profuso fino ad ora, spronandole a tirar fuori tutta la grinta e la voglia possibili in questo momento determinante della stagione”.Mister Formisano avrá a disposizione tutta la rosa, eccetto Toniolo ancora in Costarica con la Nazionale U17 e Federica Chinello il cui recupero è ancora incerto.Unico precedente la partita del girone di andata che finì 2 a 1 per le lombarde.Appuntamento oggi pomeriggio alle 15 al Montindon di via Volta a Sant’Ambrogio di Valpolicella con ingresso gratuito.(alb.cr.)
CALCIO FEMMINILE
Cinquina di AGSM Verona  <br/>contro il Chiasiellis

Cinquina di AGSM Verona
contro il Chiasiellis

Dopo la sosta per gli impegni della Nazionale riprende il massimo campionato con le ragazze di Agsm Verona in trasferta sul campo della pericolante Chiasiellis. Regolarmente in campo capitan Gabbiadini, rientra anche Salvai, niente da fare invece per l’ex Mason.Le gialloblu partono subito in avanti ed ottengono la rete del vantaggio al primo affondo: Cross di Salvai dalla destra, Gelmetti prolunga per l’accorrente Veronica Napoli che insacca di testa.Scaligere vicine al raddoppio con Toselli che riceve da Gabbiadini e conclude con sfera che coglie il palo dopo la deviazione di un difensore.‘E il preludio al gol del due a zero che giunge al 17?: Angolo battuto da Lagonia, corta la respinta della difesa, riprende Veronica Napoli che trova lo spiraglio giusto per la doppietta personale.Le friulane si fanno vedere in avanti e costringono Ohrstrom ad alzare sopra la traversa un pallone calciato dalla lunga distanza. Sulla conseguente battuta dalla bandierina Barbieri disegna una traiettoria beffarda e mette direttamente in rete.Palla al centro e il Verona potrebbe subito allungare ma il palo dice nuovamente no alle gialloblu sul tentativo di Karlsson.Ci prova anche Gabbiadini ma Zorzi si oppone con successo. Numero uno friulana che compie un gran intervento sulla conclusione di Gelmetti.Ci pensa allora il capitano Melania Gabbiadini che va via in velocita’ e sulla disperata uscita del portiere calibra il pallonetto che si insacca nella porta sguarnita.Si va al riposo con un tre a uno che va stretto alla formazione veronese.La ripresa si apre con le scaligere vicine ancora al gol: servizio al bacio di Karlsson per Gelmetti che conclude trovando ancora l’opposizione di Zorzi.Mister Longega sostituisce Gabbiadini con Belfanti ridisegnando il centrocampo affidato a Ledri e Karlsson con Lagonia che avanza a svolgere ilruolo di seconda punta.Al 13? Karlsson ribadisce in rete il pallone respinto dal portiere sulla conclusione di Napoli siglando la quarta rete gialloblu che mette in cassaforte il match.Martina Gelmetti semina il panico nella difesa friulana procurandosi il calcio di rigore trasformato magistralmente dal portiere scaligero Stephanie Ohrstrom. La numero uno del Verona riesce cosi’ ad assaporare anche la gioia del gol personale.Accade poco o nulla fino al termine. Agsm Verona batte a domicilio il Chiasiellis per cinque reti ad una.Sabato sul sintetico di via Sogare le veronesi affronteranno le giallorosse della Res Roma.CHIASIELLIS-AGSM VERONA: 1-5Reti: 3? Napoli, 17? Napoli, 18? Barbieri, 34? Gabbiadini, st. 13? Karlsson, 34? OhrstromChiasiellis: Zorzi, Frizza, Berardo, Barbieri, Soro, Donghi (21? st. Virgili), Sardu (23? st. Degano), Cencig (1? st. Paoletti), Zanetti, Gouveia, Zanon.A disposizione: Nicola, Virgili, Degano, Paoletti, Mantoani, Coutinho, Ponte.Allenatore: Mauro Lizzi.Agsm Verona: Ohrstrom, Squizzato, Ledri, Salvai (20? st. Marconi), Karlsson, Di Criscio, Toselli (25? st. Baldo), Gabbiadini (10? st. Belfanti), Gelmetti, Napoli, Lagonia.A disposizione: Bianchi, Marconi, Baldo, Belfanti, Arietti.Allenatore: Renato Longega.Arbitro: Davide Copat di Pordenone.Assistenti: Anzolin di Latisana e Forgione di Monfalcone.Note: Manto erboso duro, giornata con cielo nuvoloso. Ammonita Gouveia, angoli 2-8, recupero 0+2.
CALCIO FEMMINILE
AGSM Verona, 4   <br/>convocate in Nazionale

AGSM Verona, 4
convocate in Nazionale

Sono quattro le atlete di Agsm Verona che questa domenica hanno risposto alla chiamata delle proprie nazionali. Tre scaligere, Melania Gabbiadini, Federica Di Criscio e Cecilia Salvai (nella foto) sono state convocate dal C.T. Azzurro Antonio Cabrini per la Cyprus Cup che l’Italia disputerà dal 5 al 12 marzo.Le azzurre si sono radunate domenica 2 marzo presso l’Hotel Holiday Inn Parco dei Medici di Roma e la mattina successiva voleranno a Cipro con un volo Roma-Atene-Larnaca.Mercoledì 5 la prima partita del prestigioso torneo internazionale a Nicosia contro l’Inghilterra. Venerdì a Larnaca le azzurre affronteranno il Canada, mentre lunedì 10, sempre a Larnaca, sarà la Finlandia l’ultima avversaria del girone.Mercoledì 12 si disputeranno le finali in base al piazzamento ottenuto nel girone e giovedì 13 la comitiva azzurra farà il suo rientro in Italia.Il portiere di Agsm Verona Stephanie Ohrstrom è stata invece convocata con la Nazionale Svedese per il torneo mondiale FIFA Algarve Cup in Portogallo.La Svezia scenderà in campo mercoledì 5 alle 19,00 contro la Danimarca ( diretta Eurosport), venerdì 7 alle 14,30 contro gli Stati Uniti ( diretta Eurosport 2) ed infine lunedì 10 alle 15,40 contro il Giappone (diretta Eurosport 2). Il 12 marzo sono in programma le finali, sempre con diretta Eurosport.Il campionato di serie A sabato 8 marzo osserverà un turno di riposo per lasciare spazio agli impegni internazionali e riprenderà sabato 15 con le gare dell’ottava di ritorno (gialloblù in trasferta a Chiasiellis).
CALCIO FEMMINILE
AGSM Verona devastante  <br/>7-0 al Pordenone

AGSM Verona devastante
7-0 al Pordenone

Dopo il derby contro il Valpolicella, l'AGSM Verona impone la "regola del sette" anche al malcapitato Pordenone.Sul sintetico di Via Sogare un matche che non ha praticamente mai avuto storia, con un Verona che a tratti è sembrato di un'altra categoria.Il Pordenone è sembrato davvero poca cosa: ne incassati sette e non si è mai reso pericoloso dalle parti di Ohrstrom.I gol.al 3' capitan Gabbiadini va via sulla destra, si accentra, entra in area e batte Aliquò con un fendente sul secondo palo.Al 21' la giovane Martina Gelmetti dal limite dell’area fa partire una gran conclusione che non lascia scampo al portiere friulanoIn apertura di ripresa, all'8', ancora Gabbiadini cinsacca con una rovesciata acrobatica.Al 10' Gelmetti tenta la deviazione di tacco, carambola tra portiere e difensore con sfera che termina in rete. E' 4-0. Il Verona si porta sul 5-0 al 27' con Baldo che da fuori area insacca. Al 32' Gelmetti sigla il gol della doppietta personale andando a deviare la conclusione di capitan Gabbiadini. Il 7-0 finale arriva per opera di Napoli al 40'.Ora il campionato di serie A femminile si ferma per per lasciare spazio alla Nazionale. Una pausa utile alle gialloblu per recuperare dagli infortuni e ripresentarsi pronte per il rush finale della stagione.AGSM VERONA-GRAPHISTUDIO PORDENONE:7-0Reti: Pt. 3? Gabbiadini, 21? Gelmetti, st. 8? Gabbiadini, 10? Aut. Gobbo, 27? Baldo, 32? Gelmetti, 40? NapoliAgsm Verona: Ohrstrom (21? st. Bianchi), Squizzato, Ledri, Belfanti (6? st. Marconi), Karlsson (17? st. Baldo), Di Criscio, Toselli, Gabbiadini, Gelmetti, Napoli, Lagonia.A disposizione: Bianchi, Marconi, Baldo, Arietti.Allenatore: Renato Longega.Pordenone: Aliquò, De Val, Boattin, Lavia, Gobbo, Schiavo, Sedonati, Lotto, Blasoni (6? st. Giugliano), Piai, Paroni (21? st. Cavallini).A disposizione: Piazza, Mella, Manzon, Giugliano, Cavallini.Allenatore: Fabio Toffolo.Arbitro: Davide Pederzolli di Trento.Assistenti: Righetti e Tosi.Note: Terreno in erba artificiale, vento forte e pioggia incessante. Spettatori circa 200. Angoli 7-2(alb. cr.)
CALCIO FEMMINILE
Verona si aggiudica il    <br/>derby: Valpolicella ko

Verona si aggiudica il
derby: Valpolicella ko

Fimauto Valpolicella e Agsm Verona si affrontano nell'atteso derby scaligero del massimo campionato femminile.Formazione ampiamente rimaneggiata per mister Longega che oltre a Mason e Ramera deve rinunciare anche al portierone svedese Ohrstrom in panchina.Dopo una decina di minuti di studio la prima opportunità del match è nei piedi di Alyssa Lagonia che da fuori chiama Toniolo alla parata in due tempi.Vantaggio di Agsm Verona al 14': Gabbiadini mette in mezzo un pallone dalla destra, la difesa del Valpolicella respinge corto per l'accorrente Silvia Toselli che insacca.Il Valpolicella ci mette molto agonismo ma le occasioni migliori sono per le gialloblù che falliscono una ghiotta opportunità con Veronica Napoli. L'italo-statunitense appoggia al portiere da due passi.Sull'altro fronte prima Capovilla non trova la porta, poi Chinello si fa deviare in angolo la battuta a rete da Di Criscio.Dopo un'altra opportunità per la stessa Chinello, il capitano gialloblù Melania Gabbiadini si produce in una irresistibile discesa con diagonale di un nulla a lato.Prima del riposo il Verona raddoppia: angolo battuto da Lagonia, Karlsson di testa coglie il palo, Salvai si fa respingere la conclusione ma la più lesta è la giovane Gelmetti che da due passi ribadisce la sfera in rete.Dopo un'altra opportunità fallita da Veronica Napoli il direttore di gara manda tutte negli spogliatoi con il doppio vantaggio gialloblù.La ripresa si apre con il tris scaligero: Gelmetti conclude dal limite, il pallone subisce una deviazione che inganna la numero uno del Valpolicella Toniolo.Agsm Verona scatenato con la quarta rete che giunge sei minuti più tardi: Toselli crossa in area dove Napoli addomestica il pallone, si libera della marcatura e batte Toniolo sul primo palo.Partita in discesa per le scaligere che siglano all'undicesimo la quinta rete con Toselli dalla lunga distanza.Si aprono praterie per bomber Gabbiadini che va via in velocità, entra in area e insacca la sesta rete gialloblù.Il Valpolicella ha un sussulto d’orgoglio con la grande ex Valentina Boni che chiama Bianchi alla difficile deviazione in angolo.Agsm Verona non perdona e al 27' confeziona il settimo sigillo: Veronica Napoli crossa dalla sinistra sui piedi di Melania Gabbiadini che non può far altro che mettere dentro.Valpolicella in dieci dopo la mezz’ora per l’espulsione del portiere Toniolo (fallo su Ledri in area). Il conseguente calcio di rigore viene spedito a lato da Melania Gabbiadini.Le gialloblù non infieriscono e si arriva alla conclusione con Agsm Verona che vince il derby sul Fimauto Valpolicella per 7-0 consolidando la quarta posizione in classifica.FIMAUTO VALPOLICELLA-AGSM VERONA: 0- 7Reti: Pt. 14' Toselli, 40' Gelmetti, st. 3' Gelmetti, 9' Napoli, 11' Toselli, 17' Gabbiadini, 27' Gabbiadini.Fimauto Valpolicella: Toniolo, Magnaguagno, Nicolis, Casarotto, Zaccaria (21' st. Pizzolato), Zanotti, Capovilla, Tombola (16' st. Perobello), Bonafini (34' st. De Beni), Boni, Chinello.A disposizione: De Beni, Cordioli, Rigon, Carradore, Perobello, Pizzolato, Cassani.Allenatore: Antonella Formisano.Agsm Verona: Bianchi, Squizzato (18' st. Belfanti), Ledri, Salvai, Karlsson, Di Criscio, Toselli (27' st. Marconi), Gabbiadini, Gelmetti (22' st. Baldo), Napoli, Lagonia.A disposizione: Ohrstrom, Marconi, Baldo, Belfanti, Arietti.Allenatore: Renato Longega.Arbitro: Alessandro Maninetti di Lovere.Assistenti: Berto e Marcomini di Verona.Note: Campo in erba sintetica, sole e nuvole. Spettatori oltre 400. Presente anche il presidente dell'Assocalciatori Damiano Tommasi. Ammonite Chinello e Di Criscio. Espulsa Toniolo al 32' st. per fallo da rigore, poi fallito da Gabbiadini. Angoli 4-4, conclusioni 10-26, nello specchio 3-18.
SERIE A FEMM.
DOMANI IL DERBY   <br/>VALPOLICELLA-VERONA

DOMANI IL DERBY
VALPOLICELLA-VERONA

E’ nuovamente tempo di derby per il calcio femminile scaligero: sabato alle 14,30 le due compagini veronesi di serie A Fimauto Valpolicella e Agsm Verona si affronteranno sul sintetico dello Stadio Montindon di Sant'Ambrogio per la sesta giornata di ritorno del massimo campionato.Favorite d'obbligo, nonostante giochino in trasferta, sono le più titolate gialloblù di Agsm Verona che occupano il quarto posto in classifica con ben diciotto lunghezze di vantaggio sulle rossoblù della Valpolicella, ma è risaputo che nei derby spesso sono gli episodi e le motivazioni a contare più che le qualità tecniche e la classifica.Le due squadre giungono al derby con stati d'animo diametralmente opposti: le gialloblù sono rinfrancate dalla netta vittoria ottenuta domenica scorsa ai danni del Firenze, mentre le rossoblù sono tornate dal campo della corazzata Tavagnacco con una pesantissima sconfitta.Sono solamente due i precedenti confronti a livello di prime squadre ed in entrambe le occasioni furono le cittadine ad avere la meglio.All'andata, di fronte a 1200 spettatori nel posticipo televisivo, le gialloblù di Longega si imposero per 4-2, mentre nella passata stagione sportiva, quando le ragazze del Valpo militavano nella serie cadetta, il confronto di Coppa Italia finì 4-0.Parecchi problemi di formazione per mister Longega che dovrà rinunciare ancora al bomber Marta Mason. Poche le probabilità di rivede in campo la centrocampista Naila Ramera, mentre il portierone svedese Stephanie Ohrstrom ha svolto in settimana allenamenti differenziati per una contusione rimediata contro il Firenze.Non mancano le ex gialloblù nella formazione della Valpolicella, a partire dall'allenatrice Antonella Formisano che da calciatrice con il Verona conquistò una Supercoppa e successivamente allenò la formazione primavera, senza dimenticare Valentina Boni che militò nella squadra gialloblù per ben quattordici stagioni sportive vincendo scudetti e coppe.Le probabili formazioniFimauto Valpolicella: Toniolo, Magnaguagno, Casarotto, Nicolis, Zaccaria, Peretto, Tombola, Zanotti, Capovilla, Boni, Chinello.Allenatore. Antonella Formisano.Agsm Verona: Ohrstrom, Squizzato, Ledri, Salvai, Karlsson, Di Criscio, Toselli, Gabbiadini, Gelmetti, Napoli, Lagonia.Allenatore: Renato LongegaLe altre partite della 6^ di ritorno di serie ABrescia - ScaleseChiasiellis - Riviera di RomagnaComo - PerugiaFimauto Valpolicella - Agsm VeronaFirenze - NapoliPordenone - Res RomaMozzanica - TavagnaccoTorres - Inter(alb.cr.)
CALCIO FEMMINILE
Longega-Formisano è      <br/>tempo di derby!

Longega-Formisano è
tempo di derby!

Antonella Formisano e Renato Lognega siederanno sabato rispettivamente sulle panchine di Fimauto Valpolicella e Agsm Verona nel derby del calcio femminile veronese. La prima da calciatrice è stata una bandiera della squadra gialloblù dalla fine degli anni novanta conquistando la Supercoppa nel 2001, primo trofeo nazionale arrivato al team scaligero, allora Bardolino Verona. Negli anni successivi ha anche guidato la formazione Primavera del sodalizio cittadino prima di approdare alla guida della Fortitudo Mozzecane (portandola alla promozione in serie A) ed ora del Fimauto Valpolicella. Ecco come vivono i giorni che precedono la “stracittadina in rosa”.Che partita sarà questo derby?Formisano: "E’ una partita che ti da la carica da sola proprio perché essendo un derby risuona tutto in modo più amplificato. Però le mie ragazze in generale devono imparare ad essere più aggressive e ad avere più carica agonistica. Stiamo preparando la partita soprattutto su questo, e vogliamo anche riscattare gli ultimi risultati negativi. Per quanto riguarda il campionato si sa che il nostro obiettivo è la salvezza e quindi senza star lì a pensare troppo ad essa bisogna lavorare settimana per settimana, partita dopo partita, e cercare di prendere punti su tutti i campi. Quindi non bisogna sprecare tempo a pensare, ma fare bene ogni volta. Siamo un gruppo sano e unito, e ci sono tutte le premesse per far bene. Per il derby: gambe, testa e tenacia! Ma del resto è stato così da inizio campionato e dovrà esserlo ancora di più in questa seconda parte".Longega: "Sarà una partita difficile come tutti i derby, dove non sempre la favorita riesce a spuntarla. Noi vogliamo far punti, nonostante qualche problema di formazione. Il Valpo ha degli alti e bassi, ma sono sicuro che sabato le avversarie saranno molto motivate, per cui meriteranno il massimo rispetto, e da parte nostra ci vorrà il massimo impegno".
CALCIO FEMMINILE
Agsm Verona scatenata   <br/>Firenze battuta 3-0

Agsm Verona scatenata
Firenze battuta 3-0

AGSM VERONA 3FIRENZE 0Reti: pt. 20` Lagonia, 26` st. Karlsson, 30` GabbiadiniAgsm Verona: Ohrstrom, Squizzato (35` st. Belfanti), Ledri, Salvai, Karlsson, Di Criscio, Toselli, Gabbiadini, Gelmetti (32` st. Arietti), Napoli, Lagonia (36` st. Baldo).A disposizione: Bianchi, Marconi, Baldo, Belfanti, Arietti.Allenatore: Renato Longega.Firenze: Leoni, Esperti, Fusini, Binazzi, Tortelli, Baldini (28` st. Benucci), Ferrati, Orlandi (37` st. Parrini), Razzolini, Adami, Salvatori Rinaldi (21` st. Nocchi).A disposizione: Matsubayashi, Benucci, Corsiani , Parrini, Cinotti, Borghesi, Nocchi.Allenatore: Sauro Fattori.Arbitro: Ludwig Raus di Brescia.Assistenti: Guzzetti e Buitrago.Note: Terreno di gioco in erba sintetica, giornata con cielo nuvoloso e qualche schiarita, 10°C. Ammonite Ferrati, Binazzi, espulsa Binazzi al 21` st. per doppia ammonizione. Al 48` st. Ohrstrom para un calcio di rigore a Salvatori Rinaldi. Spettatori 200. Angoli 7-2, recupero 0+3. Presente anche una troupe Mediaset.Verona.Agsm Verona e Firenze si affrontano sul sintetico di via Sogare nel posticipo domenicale della quinta giornata di ritorno di serie A.Mister Longega non può disporre di Ramera e Mason, in campo Silvia Toselli e Martina Gelmetti.Il tecnico fiorentino Sauro Fattori invece deve rinunciare al portiere giapponese Matsubayashi e all'infortunata di lungo corso Guagni.Le gialloblu spingono subito in avanti e ci provano con Gelmetti che si fa deviare il pallone in angolo da Fusini.Occasionissima fallita da Melania Gabbiadini che lanciata da Salvai si presenta in velocità in area ma la sua fucilata termina incredibilmente a lato.Verona in vantaggio al ventesimo: Gelmetti si guadagna un calcio di punizione sul limite, si incarica della battuta l'italo canadese Alyssa Lagonia che piazza la sfera in fondo alla rete.Il Firenze fallisce l'opportunità del pareggio al quindicesimo della ripresa: Salvatori Rinaldi cerca il velo, Ohrstrom smanaccia, Orlandi da due passi carica la conclusione ma Squizzato allontana.Le viola rimangono in dieci per l`espulsone d Binazzi (doppia ammonizione) e le gialloblu potrebbero subito approfittarne con Gelmetti che spedisce a lato e Napoli che ricevuta la palla da Toselli chiama Leoni al miracolo.Il raddoppio scaligero è nell'aria e si materializza al ventiseiesimo con Maria Karlsson che inzucca a rete il pallone crossato da Lagonia.Il tris giunge quattro minuti più tardi con capitan Gabbiadini che approfitta di un retro passaggio errato e dal vertice destro dell`area insacca sull'uscita di Leoni.Nei minuti di recupero il direttore di gara assegna un calcio di rigore generoso al Firenze ma Ohrstrom si supera andando a respingere la conclusione dagli undici metri di Salvatori Rinaldi.Agsm Verona vince per tre reti a zero, pur senza brillare, ed ora guarda al derby veronese con il Valpolicella in programma sabato prossimo.
QUALIFICAZIONIMONDIALI
Una Super Gabbiadini  <br/>fa volare l'Italia

Una Super Gabbiadini
fa volare l'Italia

Una doppietta di Melania Gabbiadini ha permesso alla Nazionale italiana di calcio femminile di avere la meglio sulla Repubblica Ceca. La partita, valevole per le qualificazioni ai Mondiali Canada 2015, si è conclusa con il risultato di 6-1 in favore delle azzurre guidate da Antonio Cabrini.I gol del capitano del Verona Femminile sono arrivati nel primo tempo ed hanno portato l'Italia sul 2-0. Allo scadere della prima frazione il gol di Divisova ha riaperto momentaneamente l'incontro, chiuso però nella seconda frazione dalle reti di Manieri, Bonansea, Domenichetti e Panico.Prossimo e fondamentale appuntamento per le azzurre il 5 aprile a Vicenza contro la Spagna ITALIA-REPUBBLICA CECA: 6-1Reti: Gabbiadini al 26? e al 32?, Divisova al 44?, Manieri al 48?, Bonansea al 60?, Domenichetti al 63?, Panico al 70?.Italia: Penzo, Manieri (Bonansea 59?), D’Adda, Bartoli, Linari, Iannella (Brumana 75?), Nasuti (Domenichetti 59?), Rosucci, Cernoia, Panico, Gabbiadini. All. Cabrini A disp. Giuliani, Di Criscio, Bissoli, Girelli.Rep. Ceca: Sloupova ( Bednarikova 46?), Martinkova, Bertholdova (Culova 66?), Vystejnova, Pincova, Sedlackova (Bartonova 63?), Pivonkova, Divisova, Martinkova, Kozarova, Svitkova. All. Krejcik A disp. Malinova, Vonkova, Cvernova.Arbitro: Steinhaus (Ger)Ammoniti: Manieri, Pivonkova, Martinkova(alb.cr.)
CALCIO FEMMINILE
Valpolicella a caccia di  <br/>punti contro il Riviera

Valpolicella a caccia di
punti contro il Riviera

Il Fimauto Valpolicella ospita domani al Montindon di Domegliara il Riviera di Romagna, sesta forza del campionato a pari merito con Res Roma e Pordenone, con tre lunghezze di vantaggio sulle valpolicellesi e con una partita da recuperare.Un match tra due squadre che hanno bisogno di punti: il Riviera è reduce dallo stop con il Brescia e dal rinvio con il Firenze per maltempo e arriverà a Verona con tutta l’intenzione di fare bene e avvicinarsi alle squadre di testa. Le rossoblu dal canto loro arrivano dalla convincente vittoria di Napoli.Per il Boni e compagne una partita importantissima per rimanere fuori dalla zona calda della classifica.All'andata ebbero la meglio le romagnole per 1-0 al termine di una partita equilibrata, poco spettacolare e giocata su un terreno molto pesante.Mister Formisano avrà a disposizione tutte le giocatrici eccezion fatta per Elena Nicolis che in settimana non si è allenata a causa della ferita alla testa rimediata in uno scontro di gioco durante la partita contro il Napoli.Inizio del match ore 14,30. Ingresso gratuito.(alb.cr.)

Telenuovo Verona
tasto 11 - oggi in tv

  • Informazione

    Studionews
  • Amici animali

    documentario
  • TgVeneto

  • Studionews

    rubrica
  • Cartoni Animati

  • TgVerona

    all'interno il TgGialloblu
  • Impact point

    thriller (Usa 2008) di Hayley Cloake con Brian Austin Green e Melissa Keller
  • Film di seconda serata

  • Informazione

    TgVerona, TgGialloblu
  • Film della notte

auditeL GIUGNO 2014 telenuovo

TELENUOVO TGGIALLOBLU

I video più visti della Settimana

I video più votati della Settimana

Studionews Rete Nord Pubblicità