PERBELLINI TNV

MERCATO
HELLAS, ECCO BRIVIO   <br/>ORA È UFFICIALE

HELLAS, ECCO BRIVIO
ORA È UFFICIALE

Ora è ufficiale. Davide Brivio, terzino sinistro, è un giocatore del Verona. Brivio ha sostenuto le visite mediche e ha firmato il contratto. Arriva in prestito con diritto di riscatto dall'Atalanta. (g.vig.)
MERCATO
VERONA, E SE IL COLPO      <br/>FOSSE SAVIOLA?

VERONA, E SE IL COLPO
FOSSE SAVIOLA?

Nota per il lettore: per ora è solo un sogno di mercato. Come lo era Rafa Marquez. Ma l'ultimo giorno di mercato potrebbe regalare all'Hellas un altro top player di valore assoluto: Javier Saviola. Sogliano ci sta lavorando sotto traccia e potrebbe essere l'argentino la mossa last minute. Saviola non ha bisogno di presentazioni. Era nell'ultima stagione all'Olympiakos dove ha giocato e segnato (25 presenze, 12 gol). Saviola in Argentina era ritenuto l'erede di Maradona, inserito nella lista dei migliori giocatori del mondo che fece nel 2004 Pelè per conto della Fifa. È cresciuto nel River Plate da dove lo prese il Barcellona nel 2001 per 22 milioni di euro. Ha giocato anche nel Monaco, nel Benfica, nel Siviglia, nel Malaga e nel Real Madrid. Il suo soprannome? Come Nico Lopez è chiamato el conejo...(g.vig.)
MERCATO
BRIVIO E GONZALEZ     <br/>ASPETTANDO IL PAPU

BRIVIO E GONZALEZ
ASPETTANDO IL PAPU

Che giornata sarà? Frenetica, c'è da starne certi. E piena di sorprese. L'ultima di mercato è sempre così. E' la giornata del dentro o fuori, dell'accordo che per giorni è mancato, dell'affare che salta e del colpo a sorpresa. Per il Verona l'ultima giornata di mercato, domani, comincerà con l'ufficializzazione di Brivio che ha già fatto le visite mediche. Poi dovrebbe essere ufficiale la cessione del difensore Gonzalez a Cagliari; affare quasi definito, mancano solo alcuni dettagli, ma che non dovrebbe saltare. E poi? C'è l'intreccio Papu Gomez (per il momento 60% di possibilità che l'affare si faccia, 40% no) cercato dall'Hellas ma anche da Atalanta e pare anche Parma, e magari qualcos'altro tenuto nascosto da Sogliano che a Bergamo è andato in panchina e poi ha dribblato i microfoni. Nelle ultime due giornate di mercato, negli anni scorsi, sono arrivati Cacia e Iturbe, questa volta chissà. (s.r.)
POSTGARA
RAFAEL: PECCATO, MA QUI   <br/>VINCERANNO IN POCHI

RAFAEL: PECCATO, MA QUI
VINCERANNO IN POCHI

"Un punto va bene, anche se dispiace non aver vinto". Il portiere gialloblù Rafael non è affatto scontento dello 0-0 della prima di campionato: "Loro sono una bella squadra, questo è un campo tosto, non sarà facile per nessuno venire a prendere punti a Bergamo. Nel primo tempo dovevamo finalizzare meglio le occasioni che abbiamo avuto, ma quando rischi tanto puoi anche prendere gol e vanificare tutto il lavoro fatto. Per questo è un punto importante". Un Verona che riparte da una difesa solida, con un Rafael Marquez in più, oggi seguito a Bergamo dagli inviati della Espn: "Rafa ci sta dando una grossa mano, ci sta portando la sua personalità ma anche la sua tranquillità in campo. Può aiutarci molto a crescere. Poi la fase difensiva è andata bene anche grazie agli attaccanti, Juanito, Bosko, ci hanno dato una grossa mano". "Sportiello? Ha fatto parate importanti, tanto quanto il punto che abbiamo conquistato oggi fuori casa".
POSTGARA
RAFAEL: PECCATO, MA QUI   <br/>VINCERANNO IN POCHI

RAFAEL: PECCATO, MA QUI
VINCERANNO IN POCHI

"Un punto va bene, anche se dispiace non aver vinto". Il portiere gialloblù Rafael non è affatto scontento dello 0-0 della prima di campionato: "Loro sono una bella squadra, questo è un campo tosto, non sarà facile per nessuno venire a prendere punti a Bergamo. Nel primo tempo dovevamo finalizzare meglio le occasioni che abbiamo avuto, ma quando rischi tanto puoi anche prendere gol e vanificare tutto il lavoro fatto. Per questo è un punto importante". Un Verona che riparte da una difesa solida, con un Rafael Marquez in più, oggi seguito a Bergamo dagli inviati della Espn: "Rafa ci sta dando una grossa mano, ci sta portando la sua personalità ma anche la sua tranquillità in campo. Può aiutarci molto a crescere. Poi la fase difensiva è andata bene anche grazie agli attaccanti, Juanito, Bosko, ci hanno dato una grossa mano". "Sportiello? Ha fatto parate importanti, tanto quanto il punto che abbiamo conquistato oggi fuori casa".
POSTGARA
JUANITO: DAVANTI CI E'  <br/>MANCATO QUALCOSA

JUANITO: DAVANTI CI E'
MANCATO QUALCOSA

“A parte che ho sbagliato, ma l'arbitro ha fischiato fallo. Sulla palla di Toni ho cercato di liberarmi con le braccia e mi ha fischiato fallo”. Juanito Gomez parte dalla fine, da quella clamorosa occasione tirata in bocca a Sportiello dopo un'azione strana, con Rizzoli che lascia correre un intervento duro di Jankovic e l'Atalanta che protesta contro il Verona che attacca con Estigarribia a terra. Quindi l'analisi di un match che un po' di rammarico lo lascia in casa Hellas: “Sì, il rammarico di non aver segnato nel primo tempo, quando abbiamo avuto due o tre occasioni importanti. Ma il punto è positivo, abbiamo giocato fuori casa da squadra, nonostante siamo tutti ragazzi nuovi, contro un avversario tosto, che si conosceva bene”. “Se c'è mancato qualcosa davanti? Sì, lo ripeto, soprattutto nel primo tempo. Bisogna lavorare, tanto, per far si che questo qualcosa non manchi anche la prossima volta”.
MERCATO
MANDORLINI: IL COLPO?      <br/>ME LO ASPETTAVO OGGI...

MANDORLINI: IL COLPO?
ME LO ASPETTAVO OGGI...

“Il colpo? Il colpo me lo aspettavo oggi e sono contento a metà. Poi sinceramente a quello che sarà domani non ci penso”. Così Andrea Mandorlini nel dopopartita di Bergamo a 24 ore dalla fine di un lungo ed estenuante calciomercato. Il nome per il mercato in entrata è uno: quello del Papu Gomez; l'attaccante che fece una grande stagione a Catania e non finì all'Inter solo perchè scelse un'offerta migliore dalla Russia (Metallist): “Ma non lo so, di Gomez ne abbiamo già uno che oggi ha fatto benino e poteva far di più. Poi non so se arriverà un sosia o che altro” scherza Mandorlini. Anche sull'eventuale abbondanza di esterni offensivi: “Tanto se li cucca l'allenatore i problemi di chi far star fuori”. Poi il tecnico gialloblù torna serio e chiarisce: “Forse qualcosina a livello di caratteristiche davanti ci può mancare ma è sempre difficile l'ultimo giorno di mercato. Adesso è prematuro ogni discorso”. Sul possibile arrivo del Papu Gomez e dell'impatto che avrebbe nel gruppo Verona aveva parlato pocoprima anche Juanito Gomez: “Se è un problema? No, no credetemi. Più arrivano giocatori di qualità meglio è per tutti. Poi sarà il mister a decidere e ad andare in difficoltà nel fare le scelte. Ma il calcio è questo”. Poi il tecnico gialloblù analizza la partita. “Peccato perchè l'inizio mi aveva dato grande fiducia, la prima parte mi è molto piaciuta, abbiamo fatto la partita, creato due tre situazioni importanti. Pensavo anch'io nel secondo tempo di far meglio ma dopo un'ora è subentrata molta stanchezza, avevo in campo cinque o sei giocatori con i crampi ci è mancata lucidità. Potevamo vincerla ma potevamo anche perderla per cui siamo contenti e come ha detto il presidente in spogliatoio se battiamo tra quindici giorni il Palermo siamo partiti meglio dell'anno scorso”.
0-0 A BERGAMO CON L'ATALANTA
VERONA, QUANTA SOLIDITA'    <br/>MA L'ATTACCO NON SEGNA

VERONA, QUANTA SOLIDITA'
MA L'ATTACCO NON SEGNA

Squadra solida, ma anche attacco spuntato. Il Verona esce con un punto da Bergamo, il primo ostacolo è superato. Una partita che l'Hellas poteva anche fare sua e in cui forse un po' si è accontentato. Mandorlini parte con il 4-3-3 annunciato alla vigilia. Lazaros resta in panchina, a centrocampo c'è Tachtsidis con Obbadi e Hallfredsson. In avanti il tridente del precampionato: Toni in mezzo, Gomez a destra e Jankovic a sinistra. Tra il 20 e il 25 del primo tempo le migliori occasioni dei gialloblù. Una clamorosa con Jankovic, prima con Toni (21') e poi ancora con Toni (23'). Un tiro di Hallfredsson non prende la porta (al 25') ma va premiata l'intraprendenza.Dietro Marquez è uno spettacolo e la difesa è registrata alla perfezione. Agostini (aiutato da Hallfredsson) tampona estigarribia. Martic (con l'aiuto di Gomez) è attento su Bonaventura e sulle incursioni di Dramè. Poca roba l'Atalanta che si fa vedere solo verso il 40' proprio con Dramè il cui traversone balla perciolosamente nell'area piccola veronese senza che nessuno riesca a deviarlo.Nel secondo tempo l'intensità cala di molto. L'Atalanta ha un sussulto al 3' quando Estigarribia va via a Agistini e mette sul primo palo per Moralez che alza sopra la traversa. Poi la noia inghiotte le squadre e la partita. Mandorlini cambia i due interni di centrocampo (fuori Hallfredsson e Obbadi, dentro Lazaros e Ionita), poi prova a calare l'asso con l'ingresso di Nico Lopez al 37' al posto di Gomez. Troppo tardi. E' 0-0. Comunque un ottimo punto su un campo molto difficile.
DOPO IL KO DELLA PRIMAVERA
PAVANEL: VERONA PESSIMO    <br/>E' SOLO COLPA MIA

PAVANEL: VERONA PESSIMO
E' SOLO COLPA MIA

"Male, malissimo, partita da dimenticare in fretta. Un Verona inguardabile, non c'è proprio niente da salvare. Sono deluso, ma attenzione: è solo colpa mia. Per fortuna è la prima partita. Dobbiamo lavorare molto se vogliamo fare un campionato di un certo tipo". Massimo Pavanel, allenatore del Verona Primavera, ha parole molto dure per la sua squadra dopo la sconfitta di misura incassata a Pescara. "Ripeto, il responsabile sono io e quindi tocca a me dare una sveglia ai ragazzi per evitare prestazioni simili. Cosa salvo? Direi proprio niente".
PRIMA GIORNATA
PRIMAVERA VERONA KO       <br/>DI MISURA A PESCARA

PRIMAVERA VERONA KO
DI MISURA A PESCARA

Prima giornata del campionato Primavera 2014-15. Il Verona di Pavanel esce sconfitto 1-0 dal confronto con il Pescara. Match disputato in casa degli abruzzesi, deciso dal gol di Testi al 37' del secondo tempo. QUESTE LE FORMAZIONIPESCARA (4-3-3): Calore; Ventola, Sanni, Di Pasquale, Marzucco; Paolucci, Torreira, Silvestri; Di Pinto (22' st Testi), Di Sante (dal 12' st Mancini), Di Rocco; A disposizione: Parente, Sene, Vitturini, Di Sabatino, De Cerchio, Guerra, Iorio, Sardella. All.: Oddo.HELLAS VERONA (4-3-3): Ferrari; Perini, Rossi (dal 5' st Boateng), Boni, Tentardini; Checchin (dal 14' st Piccinini), Salifù, Miketic; Bearzotti, Cappelluzzo, Fares.A disposizione: Nervo, Moretto, Miron, Sall, Gilli, Oliboni, Speri, Ocelka, Dagnoni.All.: Pavanel.La cronaca della partita:8' Prima palla gol per l'Hellas con Cappelluzzo: l'ex punta del Siena va alla conclusione con un tiro potente, ben deviato dal portiere Calore. 27' Su angolo Verona vicino al gol con Boni che di testa manda la palla a scheggiare la traversa. 28' Il Pescara reclama per un presunto fallo in area gialloblù. L'arbitro lascia correre. 36' Pescara in crescita, Verona che controlla e prova ripartire in contropiede. 41' Pescara vicinissimo al gol con una doppia occasione scaturita da una doppia indecisione di Salifù. Bravo Ferrari su Di Rocco e poi Verona fortunato sulla successiva conclusione di Di Sante che tocca la traversa. 43' Ancora Pescara in pressione. Conclusione dalla distanza per controllata da Ferrari.Inizia il secondo tempo.8' Occasione Hellas. Botta di Cappelluzzo da lontano, palla alta sulla traversa. 11' La risposta del Pescara con Di Rocco che impegna Ferrari con un tiro ravvicinato. 20' La partita resta bella e giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Al momento i portieri hanno la meglio sugli attaccanti avversari. 32' Ancora Pescara in zona gol. La difesa gialloblù si salva grazie alla respinta di Boni e poi alla parata di Ferrari. 33' Conclusione dalla distanza del Pescara con Mancini, palla fuori dallo specchio della porta. 37' Gol del Pescara con Testi che approfitta di una mezza indecisione del portiere Ferrari su un cross basso da destra di Ventola deviato in area da un giocatore gialloblù. 1-0
DIVISE PRIMAVERA
Telenuovo sulle maglie    <br/>della Primavera

Telenuovo sulle maglie
della Primavera

Ecco la maglia che indosserà la Primavera del Verona per la stagione 2014/2015. Al centro come main-sponsor c'è Telenuovo. La nostra emittente come lo scorso anno seguirà infatti in diretta e in esclusiva tutte le partite dei ragazzi di Massimo Pavanel.
PRIMAVERA
Ultima sgambata prima    <br/>del Pescara

Ultima sgambata prima
del Pescara

La Primavera del Verona si appresta ad iniziare la nuova stagione. Domenica alle 11 debutto infatti in casa del Pescara. La squadra è partita intorno alle 12:30 dalla sede di Via Belgio e ha raggiunto l'Abruzzo poco dopo le 18. Una breve seduta di risveglio muscolare sulla spiaggia agli ordini del professor Riganti e sotto lo sguardo attento di mister Pavanel. Con la squadra Primavera anche Cappelluzzo e Fares.
ATALANTA-VERONA ALLE 18
MANDORLINI: POCHI DUBBI     <br/>MOLTE CERTEZZE

MANDORLINI: POCHI DUBBI
MOLTE CERTEZZE

Tante certezze, qualche dubbio (Lazaros al posto di Jankovic?). Mandorlini riparte da Bergamo, una delle squadre a cui è più legato. Un'altra avventura sulla panchina dell'Hellas, quinto anno, un record. Il mister arriva in conferenza stampa sereno, quasi allegro. Ha lavorato con la squadra tutta estate e ora è ora di raccogliere i primi frutti. Le idee, come detto sono chiare. "La squadra è praticamente fatta. Ma non la dico. Sapete come sono fatto".Leggendo tra le righe, nemmeno troppo: gioca Tachtsidis che Mandorlini ha voluto ad ogni costo in gialloblù. Al suo fianco Obbadi e l'eterno Hallfredsson. Davanti ci saranno Gomez e Toni con quel piccolo dubbio, appunto di Lazaros. "Forse gioca, forse no" dice Mandorlini sorridendo. Ci sarà, invece Nico Lopez. Non in campo ma in panchina. A lui va la maglia numero 17 e l'etichetta di jolly da giocarsi durante il match. Arruolato anche Sorensen, uno che piace da matti a Mandorlini: "Ha fisico, ha sempre giocato a destra, può fare il centrale. Sono quei giocatori che mi piacciono molto".Gli fanno notare che a Bergamo il Verona vinse lo scudetto e che questo è l'anno del trentennale. "Impossibile imitare Bagnoli" dice. Poi qualche giudizio: "Campanharo ha doti. Assomiglia al primo Jorginho. Ma ora è presto. Mi pare un bravissimo ragazzo". Poi Chanturia: "Su di lui ho dubbi e certezze. Ma è l'ultimo dei miei pensieri adesso". E su Evangelista: "Era un buon giocatore, per carità. Ma dire che il Verona sarebbe stato costruito su di lui mi pare eccessivo". Infine Benussi, appena arrivato: "Ragazzo d'oro anche lui. Ma sapete come la penso. Per me Rafael sarà sempre il titolare".Gianluca Vighini
SERIE A
PAZZESCO, VIA CONSIGLI   <br/>ALLA VIGILIA DEL VERONA

PAZZESCO, VIA CONSIGLI
ALLA VIGILIA DEL VERONA

Incredibile colpo di scena a Bergamo: alla vigilia della gara con il Verona la società orobica ha deciso di accettare l'offerta del Sassuolo di tre milioni di euro più bonus per il portiere Consigli. L'Atalanta subito dopo ha preso Avramov dal Torino. Il tecnico Colantuono, che aveva preparato la gara col suo portiere titolare, in conferenza stampa si è limitato a dire: «La notizia non è stata ancora comunicata ufficialmente, dunque non posso dire nulla. Nel caso fosse confermata, prenderemo un secondo portiere e daremo fiducia a Sportiello, che ha già dimostrato il suo valore e deve essere soltanto testato nella continuità di rendimento».Quasi certo dunque che contro il Verona giocherà Sportiello.
MERCATO
Ufficiale: Benussi    <br/>è del Verona

Ufficiale: Benussi
è del Verona

Ora è ufficiale. Francesco Benussi, classe 1981, è un giocatore del Verona. L'annuncio è stato dato dalla società con un comunicato apparso sul sito. Il portiere ha giocato in molte squadre tra cui Venezia, Lumezzane, Ascoli, Arezzo, Siena, Lecce, Livorno, Palermo e Torino. Arriva dall'Udinese a titolo definitivo.
MERCATO
ECCO "EL CONEJO"    <br/>PRIMO ALLENAMENTO

ECCO "EL CONEJO"
PRIMO ALLENAMENTO

Ora c'è anche lui. Nico Lopez, el conejo, ha sostenuto il primo allenamento a Peschiera del Garda assieme alla squadra gialloblù. Ora si attende di sapere se Mandorlini lo convocherà per la gara contro l'Atalanta.Lopez ha sostenuto le visite mediche ed è stato tesserato. E' dunque pronto a scendere in campo o andare in panchina a Bergamo. Un possibile "asso" in più nella manica del Verona.
LA FORMAZIONE ANTI-ATALANTA
LAZAROS O OBBADI?    <br/>UN POSTO PER DUE

LAZAROS O OBBADI?
UN POSTO PER DUE

C'erano pochi dubbi: Mandorlini continua col suo 4-3-3. Il tecnico lo annuncia anche stamattina alla Gazzetta dello Sport.Solito modulo, dunque. Qualche dubbio in più sugli interpreti. Soprattutto a centrocampo. Rispetto alla Coppa Italia torna Tachtsidis che era squalificato. E il greco sembra un punto fermo. Scontato il suo utilizzo (Mandorlini aveva dichiarato prima della Cremonese che se Taxi fosse stato a disposizione avrebbe sicuramente giocato...).A questo punto bisogna scegliere uno tra Obbadi e Lazaros. Il franco-marocchino ha fatto molto bene al debutto al Bentegodi, pur in un ruolo diverso, mentre Lazaros ha convinto (molto) di più come esterno alto. Ma davanti il mister dovrebbe partire con Jankovic e Gomez (Juanito) che hanno fatto tutto il precampionato dimostrando di essere tra i più in forma.In difesa invece dovrebbero giocare Moras e Marquez con Martic (dura che Sorensen possa essere in campo con un paio d'allenamenti alle spalle) a destra e Agostini a sinistra. QUESTA LE PROBABILI FORMAZIONIATALANTA (4-4-1-1) 47 Consigli; 22 Zappacosta, 29 Benaloune, 20 Biava, 93 Dramè; 18 Estigarribia, 21 Cigarini, 17 Carmona, 10 Bonaventura; 11 Moralez; 19 Denis. A disposizione: 57 Sportiello, 6 Bellini, 2 Stendardo, 33 Cherubini, 3 Del Grosso, 77 Raimondi, 7 D'Alessandro, 8 Migliaccio, 95 Grassi, 25 Spinazzola, 99 Boyake, 9 Bianchi. All. Colantuono.HELLAS VERONA 4-3-3 1 Rafael; 71 Martic, 18 Moras, 4 Marquez, 33 Agostini; 8 Obbadi, 77 Tachtsidis, 10 Hallfredsson; 21 Gomez, 9 Toni, 11 Jankovic. A disposizione: 95 Gollini, 69 Salvetti, 25 Marques, 2 Rodriguez, 23 Gonzalez, 16 Luna, 23 Ionita, 20 Lazaros, 27 Valoti, 99 Nenè. All. MandorliniArbitro:RizzoliAssistenti: Schenone e NicolettiQuarto uomo: GalloniAssistenti di porta: Gervasoni e Saia
TWEET DI EVANGELOS
MORAS, LAZAROS E MARQUEZ    <br/>A CENA: IL GRUPPO CRESCE

MORAS, LAZAROS E MARQUEZ
A CENA: IL GRUPPO CRESCE

Moras, Marquez e Lazaros a cena assieme. La foto è stata twittata da Evangelos Moras sul suo profilo. Il gruppo del Verona cresce e cresce bene. El Capitan si sta integrando, Lazaros sembra in gialloblù da una vita, Moras è sempre più leader. La vicenda del fratello e la solidarietà della squadra, ha unito ancora di più Moras al resto del gruppo. Buone sensazioni in vista di un debutto molto difficile.
ATALANTA-VERONA DOMENICA ALLE 18
Quasi in 1600 a Bergamo     <br/>Febbre a 90' per esordio

Quasi in 1600 a Bergamo
Febbre a 90' per esordio

Sono 1580 (la prevendita chiude oggi) i veronesi che seguiranno l'Hellas a Bergamo nella prima gara di campionato.E' già febbre altissima per il debutto della squadra di Mandorlini. Come sempre una marea gialloblù sosterrà la formazione veronese, pronta a giocarsi il suo secondo campionato in serie A, dopo il ritorno della scorsa stagione.
EX GIALLOBLU
C'è Massimo Oddo sulla   <br/>strada della Primavera

C'è Massimo Oddo sulla
strada della Primavera

Massimo Oddo sulla strada dell'Hellas Primavera. L'ex difensore è infatti alla guida dei giovani del Pescara che domenica mattina sfideranno i gialloblù alle 11 per la prima di campionato. Un incrocio molto particolare per Oddo che vestì la maglia del Verona tra il 2000 e il 2002, alla prima esperienza sulla panchina di una Primavera.
MERCATO VERONA
Gonzalez in uscita   <br/>Andrà a Cagliari

Gonzalez in uscita
Andrà a Cagliari

Con l'arrivo di Sorensen, Sogliano è pronto a piazzare un'operazione in uscita. In difesa c'è abbondanza di centrali, per questo Alejandro Gonzalez è pronto a salutare Verona per accasarsi al Cagliari.
MERCATO
BYE BYE EVANGELISTA     <br/>HA FIRMATO PER L'UDINESE

BYE BYE EVANGELISTA
HA FIRMATO PER L'UDINESE

L'Udinese brucia il Verona per Lucas Evangelista. Il giocatore ha firmato per i friulani che hanno messo sul piatto quattro milioni di euro, offerta che il Verona non ha voluto pareggiare. Come riporta gianlucadimarzio.com Lucas sta volando in Italia.
VERSO IL DEBUTTO
Primavera, ci sono      <br/>Cappelluzzo e Fares

Primavera, ci sono
Cappelluzzo e Fares

Mancano poche ore al debutto della Primavera del Verona che giocherà domenica mattina sul campo del Pescara alle 11. Massimo Pavanel potrà contare anche sull'apporto dei due attaccanti Fares e Cappelluzzo che durante tutta l'estate si sono allenati con la prima squadra di Mandorlini. Con ogni probabilità il modulo iniziale sarà il 4-2-3-1: Ferrari in porta, Perin a destra e Tentardini a sinistra con Boni e Rossi centrali in difesa. A centrocampo Salifu e Checchin: sulla trequarti Miketic, Speri e Fares con Cappelluzzo punto di riferimento centrale.
L'INTERVENTO DEL CAMPIONE
APPELLO DI TONI: TORNARE     <br/>A PUNTARE SU ITALIANI

APPELLO DI TONI: TORNARE
A PUNTARE SU ITALIANI

L'appello merita un circoletto rosso. Luca Toni, campione del mondo ha spiegato perfettamente cosa non va nel calcio italiano. "Troppi stranieri" ha detto "mi dispiace ma è così. Lo dico anche a Sogliano, magari scherzando. Si punta troppo sugli stranieri e ci siamo dimenticati dei nostri vivai. Bisogna avere più coraggio, investire e crederci quando ne esce uno bravo. Non voglio fare polemiche con la Juventus, per carità. E' solo un esempio. Ma mi chiedo perchè la squadra campione d'Italia non punti sul cannoniere dello scorso campionato, Immobile, per poi andare a prendere Morata. E su Immobile invece punta il Dortmund che non mi pare l'ultima arrivata...". Messaggio chiaro. Urge inversione di tendenza.
MERCATO HELLAS
Ufficiale: Sorensen     <br/>è del Verona

Ufficiale: Sorensen
è del Verona

Adesso è ufficiale. Frederik Sorensen è un nuovo giocatore del Verona. Difensore danese del 1992 arriva dalla Juve a titolo temporaneo con opzione di riscatto e contropzione.

Telenuovo Verona
tasto 11 - oggi in tv

  • Informazione

    Studionews
  • Rosso & Nero

  • TgVeneto

  • Studionews

    rubrica
  • L'Opinione

  • TgVerona

    all'interno il TgGialloblu
  • Beloved

    drammatico (Usa '98) di Jonathan Demme con Oprah Winfrey e Danny Glover
  • Hellas Match: Atalanta - H.Verona

    sintesi
  • Informazione

    TgVerona, TgGialloblu
  • Film della notte

auditeL GIUGNO 2014 telenuovo

TELENUOVO TGGIALLOBLU

I video più visti della Settimana

I video più votati della Settimana

Studionews Rete Nord Pubblicità

TERRA E NATURA
29.08.2014

TERRA E NATURA

TERRA E NATURA
25.08.2014

TERRA E NATURA

TERRA E NATURA
15.08.2014

TERRA E NATURA

TERRA E NATURA
08.08.2014

TERRA E NATURA