SAMPDORIA-VERONA 2-0

Barreto-Quagliarella:
Verona verso la B

11/02/2018 14:47

La Sampdoria si aggiudica il match del Ferraris battendo per 2-0 il Verona di Pecchia che resta a -6 dalla salvezza. Dopo un primo tempo in cui non sono riusciti a capitalizzare ben 5 occasioni da gol, i padroni di casa sbloccano il risultato nella ripresa con Barreto (50') di testa. L'Hellas non reagisce ed anzi sono sempre i blucerchiati a sfiorare dopo 1' il 2-0 con Zapata (palla alta sopra la traversa) in contropiede. Pecchia prova a rinvigorire il suo attacco facendo entrare Verde, ma dall'ex romanista arrivano solo 2 cross non sfruttati a dovere dai suoi compagni. La Samp gestisce ed il Verona brancola nel buio, non tirando mai praticamente in porta. All'85' arriva il 2-0. Kownacki viene steso in area da Valoti e l'arbitro Pairetto assegna giustamente il penalty. Alla battuta va Quagliarella che porta i suoi sul 2-0. Per gli scaligeri è notte fonda, la salvezza è sempre più lontana ed il prossimo match (ancor più proibitivo rispetto a questo di Genova), sarà all'Olimpico contro la Lazio.

-----------------------------------------------------

FINE MATCH

90'+2', Quagliarella vicino al 3-0. L'attaccante riceve palla da Kownacki e dalla destra prova la conclusione. Gli si para davanti Nicolas che sventa l'occasione.

90'+2', Matos da dentro l'area riceve palla, si gira e calcia in porta debolmente. Facile la parata per Viviano.

assegnati 4' di recupero

86', nella Sampdoria entra Verre ed esce Barreto.

85', GOL-SAMPDORIA: atterrato in area Kownacki da Valoti: rigore per la Samp. Batte Quagliarella che spiazza Nicolas.

83', nel Verona 3° e ultimo cambio: dentro Felicioli e fuori Buchel.

73', bellissimo spunto di Romulo sulla destra che serve Kean al limite dell'area: botta e palla deviata sul palo da Matos (in fuorigioco). L'arbitro Pairetto ferma tutto e assegna punizione ai doriani.

71', nella Samp entra Ricky Alvarez ed esce Caprari.

70', dopo 20' dal gol doriano, nessuna reazione del Verona. I gialloblù non hanno ancora inquadrato lo specchio della porta ligure.

67', nel Verona entra Calvano ed esce Petkovic.

66', Fares solo contro 4 attaccanti della Samp lanciati in contropiede, sventa l'azione intercettando in scivolata un pallone che dalla sinistra era diretto al centro della propria area.

63', cross molto pericoloso di Verde dalla destra, ma nessuno tra Matos e Petkovic arrivano all'impatto sul pallone a pochi metri dalla linea di porta.

60', nell'Hellas entra Verde e va fuori Aarons. Nella Samp, fuori Zapata e dentro Kownacki.

59', ammonito Fares fra i gialloblù per fallo su Barreto.

56', contropiede pericolosissimo della Samp che stava per fruttare il 2-0. Zapata lanciato in contropiede, a tu per tu con Nicolas, tenta "il cucchiaio" che però va alto sopra la traversa.

50', GOL-SAMPDORIA: dalla sinistra assist di Caprari per la testa di Barreto (solo al centro dell'area piccola) che da 2 passi infila Nicolas.

Via al 2° tempo

Terminano i primi 45' minuti del match del Ferraris e se la Sampdoria non è riuscita a sbloccare il risultato il merito è stato di Nicolas e della fortuna che ha graziato gli scaligeri. I blucerchiati ce la mettono tutta, alzano immediatamente i ritmi ma non passano. Le palle gol sono capitate a Caprari (2'), Linetty (8'), Quagliarella (11' e 17' in quest'ultima azione l'attaccante ha colto il palo su deviazione di Vukovic) e Zapata (19'). I veneti hanno fatto densità là dietro e quando hanno potuto si sono lanciati in contropiede, i quali però non hanno mai prodotto grattacapi ai liguri. Passata la "burrasca" dei primi 20', i gialloblù pian pianino sono riusciti a presentarsi più frequentemente nella metà campo doriana. I ritmi sono calati, ma gli uomini di Giampaolo pur avendo speso molto, hanno continuato a mantenere l'iniziativa.

Fine primo tempo senza minuti di recupero

44', Petkovic servito dalla sinistra si gira e tenta la (debole) conclusione. Palla deviata e corner per i gialloblù.

40', il leitmotiv della gara non cambia. Sampdoria prova a premere sull'acceleratore (in realtà molto meno rispetto ai primi 20') e Verona sempre dietro bravo a chiudere le iniziative dei liguri.

35', la gara è calata di ritmo. I blucerchiati hanno speso molto nei primi 20' e ora tirano un po' il fiato. Il Verona cerca di spostare il suo baricentro in avanti più frequentemente.

32', prima conclusione (fuori misura) dell'Hellas. Aarons dalla destra mette in mezzo per Kean che prova una mezza rovesciata: palla sul fondo.

28', gara a senso unico. La Samp continua a predominare, mentre il Verona, tutto arroccato dietro, abbozza qualche contropiede per ora sempre senza frutto.

20', ammonito Bereszynski fra i blucerchiati.

19', incredibile errore di Nicolas che nel cercare di rinviare, scivola e consegna il pallone a Quagliarella, assist per Zapata a cui gli si oppone lo stesso portiere che rimedia alla "leggerezza" precedente.

17', ancora vicinissima al gol la Sampdoria. Dalla sinistra palla in mezzo per Quagliarella che di testa colpisce il palo.

11', altra splendida parata di Nicolas sul diagonale di Quagliarella (assist di Caprari). Il portiere mette in corner.

10', dopo 10' i ritmi sono molto alti soprattutto per merito della Doria che è molto determinata a far suo il match. Il Verona quando può si distende in contropiede, anche se al momento non ha creato nessuna azione degna di nota.

8', miracolo di Nicolas su Linetty. Il giocatore della Samp, servito al centro dell'area da un compagno dalla destra, arriva dalle retrovie e batte a colpo sicuro: Nicolas respinge in maniera prodigiosa.

4', Samp molto aggressiva, il Verona non riesce ad uscire. Già secondo corner per i padroni di casa.

2', subito alla conclusione Caprari dal limite per la Samp, Nicolas mette in angolo.

Via al primo tempo

Il Verona è a Genova contro la Sampdoria di Giampaolo. L’impegno è veramente difficile per i gialloblù, anche perché i blucerchiati sono in piena lotta per l’Europa ed una vittoria potrebbe distanziarli dalle inseguitrici. Dopo il pari del Crotone con l’Atalanta nell’anticipo di ieri, per l’Hellas i punti di distanza dalla zona salvezza sono 6. Dando uno sguardo alle formazioni, Pecchia schiera i suoi con un 442. Romulo andrà a fare il vice-Ferrari sulla corsia di destra e dall’altra parte confermato Fares. Come centrali, Caracciolo insieme a Vukovic. In mediana, gli interni sono Buchel e Valoti e sugli esterni Aarons e Matos. Coppia d’attacco, Petkovic-Kean. Nella Samp (4312) di Giampaolo, il trequartista Caprari è alle spalle delle punte, Quagliarella e Zapata.

TABELLINO:

SAMPDORIA-VERONA 2-0

MARCATORI: 50' Barreto, 85' Quagliarella (su rigore).

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Murru; Barreto, Torreira, Linetty; Caprari; Quagliarella, Zapata.

A disposizione: Krapikas, Tozzo, Anderson, Sala, Alvarez, Tomic, Strinic, Regini, Verre, Capezzi, Kownacki.

All. Giampaolo.

HELLAS VERONA (4-4-2): Nicolas; Romulo, Caracciolo, Vukovic, Fares; Aarons, Buchel, Valoti, Matos; Petkovic, Kean.

A disposizione: Silvestri, Coppola, Verde, Fossati, Zuculini, Lee, Calvano, Boldor, Bearzotti, Souprayen, Heurtaux, Felicioli.

All. Pecchia.

Arbitro: Pairetto (Nichelino).

Assistenti: Ranghetti (Chiari) e Santoro (Catania).

Quarto ufficiale: Fourneau (Roma 1).

VAR: Pasqua (Tivoli).

Assistente VAR: Marrazzo (Roma 1).

ANDREA FAEDDA


 
  • Mauro

    il 12/02/2018 alle 12:02 “Vergogna”
    Signori, visto che questa è una retrocessione annunciata già da Settembre ora il furbo in panchina deve rimanerci fino a giugno per affondare insieme a quella banda di giocatori scappati de casa e al direttore sportivo incapace leccaculo del presidente. Perchè questo è il loro fallimento altrochè clima ostile. VERGOGNA
     
  • Lona

    il 11/02/2018 alle 21:26 “Caro Setti....”
    .. Dopo diatribe e frasi attribuite a defunti, spero che tu abbia al più presto possibile un chiarimento diretto con Martinelli.
     
  • Busatta

    il 11/02/2018 alle 20:54 “Almeno Mandorlini Aveva La Schiena Dritta”
    Questo è un volgare servo
     
  • Stefania

    il 11/02/2018 alle 19:02 “Tifosi”
    E adesso Pecchia ha chi darà la colpa per la sconfitta di oggi?all'ambiente ostile?i tifosi a Genova non c'erano e la squadra ha perso lo stesso....allenatore incapace e squadra scarsissima
     
  • Paolo

    il 11/02/2018 alle 18:36 “Ma”
    Dei nostri non parla nessuno? Volete rider un pochetin
     
  • Andrea

    il 11/02/2018 alle 18:32 “Mai Un Tiro In Porta”
    ... siamo scandalosi.... una rosa da CIRCO.... avanti col pajasso en panca
     
  • Robyz

    il 11/02/2018 alle 18:25 “Su Sky...”
    Hanno appena fatto vedere che le squadre che hanno cambiato allenatore hanno duplicato o triplicato la media punti a partita... addirittura il Genoa è la squadra che ha subito meno gol da 11 partite a questa parte ( dopo la rubentus)... mi sorge il dubbio... Come mai settorello ha esonerato mandorlini e non pecchia????
     
  • Preben

    il 11/02/2018 alle 18:21 “Ambiente Surreale ”
    Ma come ? Infame noi siamo stati a casa , ma non abbiamo mai tirato in porta ! 7 partite 6 sconfitte , siamo la barzelletta d Italia , avete svuotato di passione un popolo ,e quel che è peggio è che se fossi un uomo vero ti faresti da parte ; ma sappi piccolo uomo che sei fortunato perché adesso gli incapaci si difendono , ma ai miei tempi i se tacava via per le strasse . Però se te cato 2 parole te le digo :) .... anca se ho ormai 60 anni Al tuo datore di lavoro dighe che scrivar non serve , e dighe che prima o dopo la vita presenta el conto
     
  • Gp

    il 11/02/2018 alle 18:18 “Conferenze Stampa”
    La cosa giusta sarebbe nn andare più alle inutili conferenze stampe del ns grande condottiero sia prima e dopo la partita tanto.......
     
  • Mariuz

    il 11/02/2018 alle 18:14 “E Con La Prestazione Di Oggi...”
    ...Pecchia ha ancora maggiore fiducia da parte della Presideza. Certo, esegue perfettamente gli ordini della proprietà. Non mi stancherò mai di dirlo: STADIO COMPLETAMENTE VUOTO! Quella è la situazione surreale che meriterebbero.
     
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA