I DUE UOMINI DA PRESERVARE

La campana di vetro di
Cerci e Franco Zuculini

16/04/2018 15:37

Sotto una campana di vetro. Franco Zuculini e Alessio Cerci sono tra gli uomini più importanti di Pecchia per questo rush finale di campionato ma entrambi hanno un'integrità fisica fragile e vanno usati con il contagocce.

Per questo Franco è rimasto in panchina a Bologna e Cerci ha "un'autonomia" di un'ora soltanto.

Non solo quindi i tanti infortuni in rosa con il mercato di gennaio che non ha aumentato la qualità dell'organico (anzi forse l'ha abbassata): anche giocatori indispensabili non possono essere gestiti al meglio.

Pecchia e la salvezza: un'impresa sempre più difficile...


 
  • Pagine:
  • 1
  • 2
  • Andres

    il 17/04/2018 alle 10:14 “Senza Anzi Forse..............”
    ...mercato di gennaio ha INDUBBIAMENTE abbassato ulteriormente la "qualità" che era già modestissima ai ranghi di partenza a fine estate 2017 ...se ne sono andati Pazzini e Bessa che nonostante i loro limiti e qualsiasi crepa che EVENTUALMENTE si era creata, erano 2 elementi a mio parere importanti per il campionato da metà classifica in giù...l'arrivo del nullo avulso Aarons dice tutto ma anche Petkovic che come diceva il buon Puliero invece dei piedi ha 2 ferri da stiro improponibili per la massima serie... senza un centrocampista che verticalizza e con esperienza di categoria, senza un attaccante da almeno 8/9 reti a fine stagione e una difesa con limiti assodati era impensabile salvarti.
     
  • Busatta

    il 16/04/2018 alle 23:16 “Cerci, Calciatore Finito”
    Da quando andò a “ giocare nel calcio che conta”( la famosa ed infelice frase che disse la sua signora) è sparito. Troppi soldi, voglia di adattarsi zero, voglia di allenarsi zeroed eccolo stra bollito. Non salta l uomo neppure se si sposta è quel che più conta non ha più ne scatto ne corsa. Finita questa stagione e prestito, secondo me non troverà più un posto se non forse in B, se si accontentasse di 100.000 euro( quest anno 500k, assurdo) e se non pretendesse di essere titolare. Se gli togliete il nome famoso, rende meno dell ultimo juanitogomez, ns bandiera bollita, ma senza pretese come qs burino
     
  • Andrea

    il 16/04/2018 alle 21:47 “Che Stagione....”
    il mio primo match nel 1973... tante retrocessioni.... una anche in C ... ma la pochezza di questa stagione... si certo tanti bidoni... tante illusioni ma questa è una cozzaglia di bravi ragazzi... loro forse non ne hanno nemmeno colpa... ma chi dirige cosa ... azz... pensava di aver messo insieme???
     
  • Stefano

    il 16/04/2018 alle 18:41 “Tranquilli”
    se salvemo all'ultima giornata nei minuti de recupero Setti e Pecchia ia sa pianificà tutto stemo chieti......DC.....
     
  • Mir/=\ko

    il 16/04/2018 alle 18:33 “Per Chi Non Lo Avesse Capito...”
    ... contano sempre e solo gli investimenti!! senza denaro si retrocede. assurdo credere ad una salvezza da conquistare con una rosa assemblata con il diktat unico del "basta che sia GRATIS"!!! e sarà penosamente così anche in serie B...
     
  • Veleno

    il 16/04/2018 alle 18:31 “Setti Vattene”
    A modena
     
  • Veleno

    il 16/04/2018 alle 18:30 “Erica”
    Hai riassunto il mediocre campionato del nostro Amato HellasVerona. amen
     
  • Senderos

    il 16/04/2018 alle 17:35 “Salvarse Segnando Mai?”
    Par tentar l'impresa disperata i gavaria almanco da butar drento un par de baloni a partia; gnanca con un miracolo!! Ma podevimo mia torlo noialtri diabatè al mercà de gennar? arda quanti goi che el fa sto qua
     
  • Robyvr

    il 16/04/2018 alle 17:18 “...”
    SALVARSE saria na SFIGA no n'impresa
     
  • Andrew70

    il 16/04/2018 alle 17:09 “Troppo Tardi...”
    Troppo tardi caro il Pecchia, ormai solo la matematica non ci condanna ma i fatti sono fatti, calcolando il campionato vergognoso che abbiamo disputato, come giochiamo e come giocano le nostre dirette concorrenti, non ci sono più speranze. Bisognerebbe vincere per forza le 3 partite in casa, ma la vedo alquanto dura, e comunque si andrebbe a 34 e non credo che bastino quindi bisognerebbe perlomeno portare a casa un punto da Genova, con il Milan si perde e poi se la Juve come probabile ha già vinto lo scudetto potrebbe lasciarti un punto ma non di più, con 36 ti potresti salvare ma è impensabile fare tutti questi punti in così poche partite visto la media che abbiamo avuto in tutto il campionato. PS: se giocassimo con la grinta che sta giocando ora il Benevento ci crederei ancora. Amen.
     
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA