LEGA PRO

La nuova vita di Sam Dalla Bona: "A Verona sono rinato"

25/05/2010 10:58

L'ultimo gol lo aveva segnato proprio al Verona: 26 maggio 2007 in un Verona-Napoli 1-3. Un gol alla "Dalla Bona", un tiro imparabile dalla lunga distanza. Tre anni fa. Una vita per un giocatore. Tre anni in cui Sam Dalla Bona era sparito dal calcio, inghiottito in una crisi inspiegabile, messo fuori rosa a Napoli, poi in Grecia alla caccia della tranquillità che in realtà non doveva e poteva arrivare.

Arrivato a gennaio a Verona, ciliegina sulla torta del mercato di "riparazione", Sam Dalla Bona ha passato più tempo su tapis roulant e bilance che non in campo. C'era da riacquistare un minimo di forma fisica e poi il ritmo partita. Un acquisto evidentemente fatto pensando già alla stagione succcesiva e alla serie B che pareva solo una formalità da staccare all'ingresso del nuovo teatro. La coda play-off ha invece reso necessaria la sua presenza in campo, una presenza che si fa di domenica in domenica sempre più importante. A vederlo così diresti che Sam cammina più che correre, in evidente difficoltà quando i ritmi della partita si alzano anche appena un po'. Eppure... Sam C'è, è intelligente, gioca il pallone di prima, scala perfettamente, è persino bravo nel seguire l'azione in area fino a regalare il successo all'Hellas. Sorridendo e fuori microfono a Rimini ha confidato: "Ho segnato senza nemmeno correre...". Pensa un po' quando lo farà, quando la sua gamba sarà coordinata ai suoi pensieri, che giocatore si ritroverà tra le mani il Verona. Intanto la sua nuova carriera è iniziata. Con un gol. Segnato in una gara decisiva. Forse era destino andasse così...(g.vig.)


 
  • Prebensindaco

    il 26/05/2010 alle 10:56 “Dalla Bona Cicion”
    Se Dalla Bona ha voglia di tornare a fare vita da atleta anche fuori dal campo, può veramente diventare un lusso per l'Hellas in B. Intendo che la dieta è fondamentale per uno sportivo professionista e che le magnate alla vighini (du peschereci de pesse) non fanno parte dei buoni comportamenti. Ma credo che alla base del suo "suicidio" fisico ci sia un profondo risvolto psicologico derivante dalle delusioni e insoddisfazioni patite negli ultimi anni. Se Samuele si riprenderà come testa, potrà ancora ambire a grandi traguardi.
     
  • Dado

    il 25/05/2010 alle 04:21 “Sam Dalla Bona”
    E tra l'altro Dalla Bona mi piaceva anche quando giocava nel Napoli e spero tanto continui così e rimanga anche l'anno prossimo
     
  • Dado

    il 25/05/2010 alle 03:35 “Ok”
    Ok ho usati toni un pò troppo "da esaltato" anch'io (leggasi presuntuosi) volea solo dir che ghe ne ho visti tanti de articoli su giocatori rinati solo perchè han giocato UNA partita buona e poi niente che son stufo, ma non degli articoli ma delle partite scarse dopo... e in più volevo dire che non ho ancora visto un articolo su un Berrettoni che e' tutto l'anno che tira la carretta e ha fatto la metà degli assist della squadra, un Esposito che non avrà segnato ma è di un'altra categoria. Solo questo. Mi scuso di nuovo per i toni usati nel messaggio prima.
     
  • Io

    il 25/05/2010 alle 02:47 “Grande Vigo”
    Grande VIGO....manda il signor dado a vardar cosa scrive fioravanti...me sa che l ha sbaia pagina
     
  • Sylvergialloblù

    il 25/05/2010 alle 02:43 “Dalla Bona”
    non mi sembra proprio un articolo da esaltato.. c'è scritto chiaramante che non è in forma e corre pochissimo.. ma che ha buoni piedi e sa giocare.. c'è scritta la verità.. su digennaro sono d'accordo, è stato osannato come un fenomeno ma non solo da vighini, ma dalla stampa in generale: un giocatore sopravvalutato.. ma in questo articolo non vedo niente di esaltante..
     
  • Cicion

    il 25/05/2010 alle 02:06 “Dalla Bona”
    Grande Dalla Bona, bel gol. Adesso che te si rinato, taiate i cavei!
     
  • Vigo

    il 25/05/2010 alle 12:47 “Esaltati Che?”
    Signor Dado: non so francamente dove trova toni da "esaltati" in questo articolo. Si parla della storia di un giocatore che sta tornando a un buon livello. Su Di Gennaro: quando è arrivato fece due reti sul primo palo. Lei non era felice? Si mise per caso un cilicio di penitenza dopo quelle partite? Cmq, se le dà fastidio il mio entusiasmo per l'Hellas visiti qualche sito di pompe funebri. Ce ne sono molti in giro, anche travestiti da siti informativi. Arrivederci. Dettaglio: hai ragione Giangino. il Verona perse quella gara e il Napoli andò praticamente in serie A.
     
  • Dado

    il 25/05/2010 alle 12:27 “Non Avete Niente Di Cui Parlare”
    Vigo non gheto niente de meio da far? Adesso al primo gol l'e sa un fenomeno come Di Gennaro che l'era el RE DEL PRIMO PALO e infatti dopo non l'ha segna più... Dai Vigo lo so che te piase farte prendar dall'entusiasmo ma femo degli articoli un pò meno "da esaltati" ;-)
     
  • Giangino

    il 25/05/2010 alle 11:39 “Dettaglio”
    Il risultato in articolo mi pare errato. L'Hellas ha perso quella partita per 3-1