PRIMA DIVISIONE

Straordinario Hellas, vince con la Spal, sfata il tabù trasferta e si porta a sei punti dalla vetta

18.01.2009

 

SPAL 1907 - HELLAS VERONA F.C.  0 - 1 

Reti: 26’ Garzon

SPAL 1907

Capecchi; Ghetti, Lorenzi, Zamboni, Cortellini; Savi, Centi (60’ Moro), Cazzamalli; Quintavalla (46’ Cazzola), Arma, Bracaletti (83’ Agodirin). (Careri, Monti, Cabeccia, Rivaldo). All. Dolcetti

HELLAS VERONA F.C.

Rafael; Mancinelli (87’ Campagna), Ceccarelli, Conti, Moracci; Garzon (93’ Corrent), Bellavista, Campisi; Parolo; Gomez (74’ Anaclerio), Girardi. (Franzese, Bergamelli, Ravelli, Da Dalt) All. Remondina

Arbitro: Pecorelli di Arezzo

Assistenti: D’Amore, Carmignani

Ammoniti: Ghetti, Parolo, Cortellini, Rafael, Cazzamalli

Espulsi: Remondina al 51’, Lazzarini al 53’, Bena al 55’, Cortellini all’86’

Recupero: 1’ - 6’

Spettatori: 4.000 circa

 

 

La vittoria in trasferta mancava da nove mesi in casa Hellas. Successo importante per la squadra di Remondina, a Ferrara, contro la Spal di mister Dolcetti. L'undici di partenza è lo stesso sceso in campo domenica scorsa, al Bentegodi, contro il Lumezzane.

All'ottavo la Spal si rende pericolosa dalle parti di Rafael con Centi il cui traversone indirizzato sul secondo palo non trova pronto Bracaletti. Al 10' ottima la diagonale di Campisi a chiudere su Arma, mentre al 14' ci prova per la seconda volta da distanza proibitiva Parolo. Al 16' bella la parata di Capecchi sul colpo di testa di Gomez su assist di Ceccarelli. La rete della vittoria arriva al 27': Gomez si beve, sulla sinistra, l'ex Zamboni, palla indietro per l'accorrente Garzon che di piatto infila Capecchi. Palo-gol e risultato che si sblocca. Passa nemmeno un minuto è c'è subito la reazione della Spal: azione sulla destra con la difesa gialloblù che non si fa però sorprendere. Al 42' ci prova ancora Garzon, da fuori area di sinistro, ma Capecchi blocca in volo. Al termine del primo tempo contatto sospetto, in area, tra Parolo e Zamboni, ma l'arbitro fa proseguire.

Dolcetti manda subito in campo, all'inizio del secondo tempo, Cazzola al posto di uno spento Quintavalla. Nessun cambio invece tra i gialloblù. Dopo soli 50' Cazzola non arriva, sugli sviluppi di un calcio di punizione, al tap-in vincente. Al 6' invece viene ingiustamente cacciato Remondina (seconda espulsione in questo campionato dopo quella di Cesena, ndr). L'arbitro decide poco dopo di allontanare dalla panchina della Spal sia il secondo allenatore che l'amministratore delegato. All'11' il colpo di testa di Bracaletti finisce di poco a lato. Al 30' Anaclerio prende il posto di Gomez, protagonista nell'azione della rete di Garzon e dopo 3' Girardi si fa anticipare, su invito di Parolo, da Cazzamalli che chiude in corner. Al 38' secondo giallo per Cortellini, che lascia anzitempo il terreno di gioco. Dopo due minuti Mancinelli, colpito dai crampi, lascia il posto a Campagna, ma è Rafael, al 50', a mettere il sigillo sulla vittoria abbassando la saracinesca sul tiro ravvicinato di Cazzola.

Alberto Fabbri  

 

 

 


 

Leggi anche:

Nessun commento per questo articolo.