SOCIETA'

Il "chi è" di
Setti imprenditore

13/05/2012 15:31

L'uomo ad un passo dall'Hellas Verona, Maurizio Setti, è un imprenditore emiliano di 48 anni che si occupa principalmente di abbigliamento. Ha raccontato qualche tempo fa ad Affari & Finanza: "Facevo il magazziniere, sono partito insieme ad amici producendo maglieria per i grossisti". La gavetta gli apre nel giro di pochissimi anni le porte della moda di alta classe. A Carpi, negli anni '90, numerosissie aziende produco maglieria conto terzi e Setti interpreta alla grande le potenzialità di quel distretto industriale. Geniale poi, nel'intuire la crisi della produzione per conto terzi e inventare il proprio primo marchio per poi proporlo a catene come Camaieux. Ma non si ferma, nel 2005 Setti acquisisce la collezione di Manila Grace da un'azienda in difficoltà, e la riserva a quattro negozi che già possedeva. In pochi anni questo marchio vanta venti negozi monomarca nelle location più prestigiose (uno anche in Via Mazzini). Attualmente, il suo gruppo, la Antress (fondato nel 1989), fattura 70 milioni di euro e possiede marchi noti quali E-gò, Doralice e Tubino. "So cosa vogliono le donne tra i 20 e i 35 anni", ribadisce Setti, che del fashion femminile ha fatto uno dei propri cavalli di battaglia. Non solo moda, anche sport. Da sempre appassionato di calcio (da giovanissimo milita nell'Athletic Carpi), ne fa da subito una questione di lavoro; entra nel Carpi che, sotto la sua gestione, ottiene due promozioni. Nel 2010, il grande salto, con l'ingresso nel capitale sociale del Bologna (5,6% delle quote, terzo azionista).


 
  • Prebensindaco

    il 15/05/2012 alle 21:06 “Benvenuti I Schei De Setti”
    L'Hellas grazie a Martinelli è in B e ha finora disputato un campionato molto sopra le aspettative con l'organico della Lega Pro più qualche prestito e il rientro a casa di Gomez. E se quest'uomo, che va in trasferta subito dopo una delicata operazione e si sfoga negli spogliatoi come fece Bagnoli dopo la famosa partita con la rubentus, mi garantisce l'utilità di Setti, io gli credo e sottoscrivo. Spero che non ci fosse ancora qualcuno che credeva alla Santa Lucia dell'azionariato popolare. Per fare le buone squadre servono soldi veri, non cioccolatini. Setti ha parlato di 10 milioni che mette a disposizione. E' un buon inizio. Se per caso riusciremo ad andare in A, dovremo abbattere il monumento equestre di Piazza Bra ed erigerne uno a Mandorlini, se sarà riuscito a vincere il palio di Siena con il ciuco del mugnaio di Lonigo.
     
  • Ziouccio

    il 13/05/2012 alle 21:48
    .... e jhon holmes allenatore ...hahahahahahahah ma dai :) quello che volevo dire l'ho già detto in post precedenti..ora mi limito a ridere.. occhio setti vr non è bondolandia..
     
  • Hell Hellas

    il 13/05/2012 alle 19:02 “Le Ragazze Dai 20/35 Anni”
    Lo so anch'io caro Setti cosa vogliono le donne dai 20 ai 35 anni. Inzia per C . Quindi? Adesso mettiamo Rocco Siffredi al posto di Gibellini, e Bobo Vieri team Manager....