STORIE DI PORTIERI

LA FAVOLA DI NICOLAS
PROTAGONISTA A LANCIANO

06/07/2015 12:13

Tanti anni ad allenarsi, a sudare, a cercare di migliorare per finire sistematicamente in panchina o in tribuna. Una specie di oggetto misterioso, soprattutto per chi non ha mai seguito un allenamento del Verona. David Andrade Nicolas, classe 1988, brasiliano di Colorado do Oeste (stato di Rondônia, poco distante dal confine con la Bolivia) arrivò a Verona nell'estate del 2010, prelevato dall'Atlatico Mineiro (tanta panchina anche lì). L'Hellas era in Lega Pro, Rafael il titolare. Per Nicolas 40 partite da riserva. A fine stagione festeggiò la serie B anche senza riuscire a debuttare.


Nicolas vice di Rafael anche nel 2011/2012 tra i cadetti. L'esordio arriva in Coppa Italia contro il Parma al Tardini il 29 novembre 2011. La matricola Verona vince 2-0 con reti di Ferrari e Gomez. Gloria anche per Nicolas, prima di tornare in panchina per tutto il campionato.


L'esordio in B l'anno dopo, nella stagione della promozione. Due partite contro Virtus Lanciano e Crotone, e di nuovo tanta panchina. Nicolas è la riserva di Rafael anche nella prima stagione in serie A. Sulla carta è il terzo portiere visto che l'Hellas ha preso anche Mihajlov, numero uno della nazionale bulgara. All'ultima giornata l'esordio traumatico al San Paolo contro il Napoli. Finisce 5 a 1 per la squadra di Benitez. Un piccolo incubo per Nicolas.


La svolta arriva la scorsa estate, quando il Verona lo cede in prestito alla Virtus Lanciano in serie B. Nicolas diventa subito titolare inamovibile. Gioca 35 partite, ne salta 7 per un infortunio alla caviglia, poi torna e contribuisce con le sue parate al raggiungimento di una salvezza tranquilla.


A Lanciano stanno insistendo per averlo un altro anno in prestito. Il Verona ha intenzione di allungargli il contratto per poi rimandarlo in Abruzzo e sostituirlo con un altro portiere che possa accettare il ruolo di terzo, dietro a Rafael e Gollini. Per Nicolas una bella favola. Dopo tante stagioni dietro le quinte è diventato protagonista in serie B. (L.F.)


 
  • Stezul

    il 06/07/2015 alle 15:01 “Comunque...”
    ... tanti auguri al ragazzo, che merita sicuramente il meglio per aver sempre accettato tanta panchina senza lamentarsi...
     
  • Enrico

    il 06/07/2015 alle 14:39 “Ma”
    che favola è ?
     
  • Superciukko

    il 06/07/2015 alle 14:25 “Probabilmente”
    ..una conseguenza dell'invasioni di stranieri nel nostro campionato... se andiamo a pescare in tutto il mondo .. hai voglia bravi giocatori che trovi... solo che fanno panchina... Per contro i nostri ragazzi, che vengono dalle giovanili è già tanto se arrivano alla primavera. Sarà ma sogno una svolta autarchica:)
     
  • Matteo

    il 06/07/2015 alle 13:33 “...”
    Che favola...
     
  • Mirko

    il 06/07/2015 alle 12:32 “!”
    ottima gestione dei giovani