PARLA IL PRESIDENTE

Setti: Mandorlini è
superconfermato

28/10/2015 23:20

“Se a volte stiamo in silenzio è perché nel frattempo stiamo lavorando. Non c’è nessuno in discussione: il mister è superconfermato. Bisogna stare uniti, noi sappiamo cosa dobbiamo fare, quello che è importante è che la società sia viva: il mister è vivo e la squadra è viva. La squadra è superunita con il mister, e anche noi siamo uniti con lui. Io ho sempre detto quello che penso”. Il presidente Setti interviene ai microfoni di Telenuovo.

Per l’imprenditore carpigiano pesano gli infortuni: “Abbiamo troppi infortunati: una squadra non può avere così tanti infortunati. La gara con il Carpi non sarà decisiva: dobbiamo aspettare fino a dicembre per una valutazione completa. Ora dobbiamo stare attaccati alle altre squadre, oggi abbiamo preso un autogol: siamo stati molto sfortunati, magari se facevamo un punticino, qualcosa cambiava. Aspettiamo i recuperi e qualcosa di buono verrà fuori. Guidolin? Può anche andare in vacanza. A gennaio torna Iturbe? Non parlo di mercato e non faccio nomi”.


 
  • Tex67

    il 29/10/2015 alle 21:19 “Andres”
    Leggo i tuoi commenti, Andres, e so' che non sei solito belare con il gregge. Usi il cervello. Ora vado a leggermi il tuo post che non ho visto. Ti risponderò in calce al post medesimo. Buona serata e forza hellas
     
  • Andres

    il 29/10/2015 alle 20:56 “Tex 67...”
    .....hai ragione ma qui la gente vuole fare lo struzzo e capire solo quello che é più comodo e superficiale capire...se ti va leggi il mio post nel articolo "ennesima sconfitta Verona rimane ultimo" di ieri sera subito dopo il match e dimmi cosa ne pensi...unica cosa che un po criticherei nel ns mister è che si sta buttando un pò troppo giú di morale e questo non è ottimale per i giocatori,ma é parzialmente capibile, perchè se tutti sono più o meno nel calcio mercenari, credo comunque che il buon Mandorla nutra grandi sentimenti per questi colori e la ns cittá..
     
  • Gianhellas69

    il 29/10/2015 alle 18:42 “Se Setti....”
    ha confermato Mandorlini ci possono essere 2 motivi. Il primo è che non abbia i soldi per ingaggiare un altro tecnico e pagare per un'altro anno l'attuale o che non vede nessuna rottura tra lo spogliatoio e Mandorlini come qualcuno crede. A voi ogni dubbio.
     
  • Tex67

    il 29/10/2015 alle 18:04 “1000 Volte Vi Ho Detto Che”
    il problema principale dell'Hellas Verona non era da individuare in Mandorlini. Non leggo i commenti di "Mario" e di tutta quella moltitudine di tifosi che pensavano che l'esonero di Mandorlini fosse la panacea di tutti i mali: come mai?
     
  • Geky70

    il 29/10/2015 alle 18:02 “Superconfermato?”
    3 partite un tiro in porta...su rigore tra l'altro! Non c'é gioco ! La squadra avrà si infortunati ma con il genoa il torino l'atalanta eravamo gia messi male. Mi da la sensazione che stanno pregando Guidolin di essere il nuovo allenatore ma che ci stia riflettendo molto!!! Quindi ecco la riconferma del teston che con el cul che el ga el vinse a carpi e si salva anche stavolta !!!anche se sarebbe un fuoco di paglia!!!!mi dispiace ma quest'anno per me é serie B
     
  • Hellas Verona Forever

    il 29/10/2015 alle 14:49 “....mmmhhhhh...... !!!!!”
    ... penso di aver compreso perchè Sogliano è andato via !!!!!
     
  • Mir/=\ko

    il 29/10/2015 alle 13:08 “Setti... ”
    Setti in questo momento mi ricorda l'orchestrina sul Titanic...difende l'indifendibile... dispensa tranquillità e si barrica dietro il tentativo di trasmettere positività... una pratica che assomiglia ad una cortina fumogena per proteggere il suo operato. stiamo affondando per colpa dei troppi parametri zero... della qualità ridotta al lumicino!!!! per gli investimenti inconsistenti e sbagliati per una categoria come la serie "A"... la politica di Setti???... sperare in un Iturbe o in un Jiorginho all' anno e nella indistruttibilità/immortalità sportiva di Luca Toni... anche l' acquisto dei Rafa Marquez e del 31enne "fin troppo fragile" Pazzini vanno in questa direzione!!!! Setti dichiara che la società c'é, é viva e sta lavorando!!!! Complimenti!!!! caro Setti, parli dell'Hellas Verona o della tua Manila Grace??? non vorrei ti stessi confondendo!!!!!!!! io non ho nulla di personale contro il presidente, anche se le mie continue critiche potrebbero indurre a smentire questo. ci sta che un presidente non abbia abbastanza soldi per mantenere una compagine saldamente in serie "A"... ma se hai poca consistenza economica non devi permetterti di spendere malamente quel poco che investi...!!!! Inoltre, finiamola con la storia del fair play finanziario e del rigore sui bilanci... qui rischiamo di essere i soli a sprofondare per troppa onestà finanziaria!!! inoltre io critico Setti per quanto più volte dichiarato dallo stesso!! non vedo progettualità, non vedo alcuna concreta operazione per "alzare l'asticella"... ricordi caro Setti questa frase da te pronunciata??? molti definiscono il Verona una buona squadra... più forte dei vari Frosinone e Carpi... e forse pure di Empoli, Bologna Chievo e magari Udinese. dimentichiamo l' esito finale dei recenti campionati di serie "A"??? dimentichiamo il primo anno di serie "A" del nostro Hellas??... entusiasmo contagioso e gruppo solidissimo mattatore In cadetteria??? molte compagini neopromosse poi si confermano in serie A, mantenendo la stessa a scapito di nobili decadute dalle rose usurate/bollite/mediocri e dai portafogli semivuoti... insomma caro presidente, tu confermi, anzi SUPERCONFERMI tutto e tutti, in quanto si tratta solo di infortuni... non di incapacità economica che preclude anche il tentativo di uno shock dato dall'ingaggio di un nuovo mister... io resto della mia idea: purtroppo siamo scadenti e meritiamo il posto che occupiamo... stiamo raccogliendo i della tua mancata PROGETTUALITA'....
     
  • Andrea

    il 29/10/2015 alle 12:32 “Basta”
    hai dimostrato quello che sei:niente. Te me cati al Nilla prima delle partie.Ghe ne parlemo lì se te vol.Rutto de omo.
     
  • Dinova

    il 29/10/2015 alle 12:32 “Ciao”
    Sono entrato per la prima volta allo stadio nel 1970, avevo 5 anni. Non ho mai fatto parte della Curva, cioè non sono un "Butél" nel senso sacro del termine, pur avendo avuto l'abbonamento per molti anni in Sud, dove saltavo e cantavo fin che avevo fiato, ma un Butél é un'altra cosa ...tuttavia se mi sono innamorato dell'Hellas è perché c'erano loro, i Butei. Mio papà aveva l'abbonamento in Nord e io passavo intere partite a guardare solo la Sud, mi ricordo una partita con la Samp negli anni 70, con un nebiòn da fogo, che non si vedeva niente, passata ad ascoltare i canti delle Brigate. Per me l'Hellas sono loro, punto. Quando sento i discorsi di questo presidente e del suo entourage, l'unico pensiero che mi romba in testa é che quei ragazzi meritano il 100% da lui e da quelli che corrono in campo: i Butei sono la mia cartina tornasole, questo déjà-vu, é familiare ai ragazzi della Curva quanto a me, finché cantano, canto anch'io. Quando cambieranno strategia, vorrà dire che è il momento giusto di farlo. Questo non vuol dire che non abbia opinioni in merito, ovviamente, avendone viste tante, ma cosa volete che vi dica, forse sarà l'età, forse sono un romantico, ma proprio per come è nato il mio amore per questa maglia (in senso lato, non giallofluo) io spero che riusciamo a non farci intossicare dalla frustrazione e dalle parole di circostanza, definiamole così, con un eufemismo, tanto per non essere volgari, di gente che comunque, proferendole, ci dà modo di comprendere che per loro, quello del calciatore, dell'allenatore e del presidente è un lavoro. La passione, la maglia, l'Hellas sono cose che non puoi avere nel sangue per diritto, semplicemente firmando un contratto e mettendoti uno stemmino sulla maglia e, alla fine, se ci pensate, è giusto che sia così.
     
  • Mirko

    il 29/10/2015 alle 11:41 “.”
    chi visse sperando....... quante miserie che leggo, da interviste della dirigenza a commenti nel blog......ok vado a vomitare