MOTIVI DISCIPLINARI

Kean torna già a Verona
allontanato dall'Italia

03/09/2017 20:00

Moise Kean (insieme a Gianluca Scamacca) è stato allontanato dal raduno di Salsomaggiore della Nazionale italiana Under 19.

La Federcalcio si è limitata a fare riferimento a "motivi disciplinari". Il c.t. Paolo Nicolato ha convocato al posto loro altri due giocatori.

Kean tornerà quindi in anticipo a Verona e si allenerà fin da subito a Peschiera.

Intanto, Felicioli ha lasciato il ritiro dell'Italia U21 perchè si è infortunato.


 
  • Pagine:
  • 1
  • 2
  • 3
  • Ioamosettorello

    il 04/09/2017 alle 21:03 “Franco”
    Perdonami, ma quando si parla di bilanci troppo seriamente mi viene fa sorridere. Sia perche' le vicende Parmalat, Cirio e Banca popolare di Vicenza sono li a testimoniarlo, sia perché (e credimi...lo dico a ragion veduta anche se non posso dirti il perché) se vi è qualcuno che eccelle nel settore non va' certo a lavorare per lo Stato ma bensì per le aziende che pagano fior di quattrini per (ovviamente), pagare meno tasse possibili. Ovvio che se la preparazione di chi deve vigilare è per forza di cose minore di chi è profumatamente pagato dalle aziende per trovare lo statagemma (più o meno legale o ortodosso) per non pagare le tasse...beh...si fa presto a tirare le somme! Vero che la tassazione in Italia è altissima, ma personalmente permettimi di stimare più il povero Cristo che lavora da mattina a sera e paga tutte (o gran parte, perché entrambi sappiamo che se si pagano totalmente le tasse non si sopravvive, inutile prenderci in giro) le imposte, che quello che fissa la sede legale dell'azienda in Lussemburgo o alle Isole Cayman. Riporto sempre il mio pensiero (che è conseguente alla mia professione): troppo comodo fidarsi in toto a dei bilanci che, sappiamo, non è escluso possano essere taroccati ad arte. Usiamo anche l'intelligenza, l"intuito, la sensibilità e l'arguzia. Altrimenti si rischia di prendere delle cantonate tremende. Riguardo alla discriminazione di cui parlavamo, in linea di massima capisco cio' che sostieni, ma dpvremmo sforzarci tutti di valutare caso per caso. Sono sicuro che anche qualche tedesco reputi noi italiani del nord Italia alla stessa maniera che qualcuno di noi considera gli africani. Giusto? Sbagliato? Dimmi tu, Franco.
     
  • Franco

    il 04/09/2017 alle 19:28 “@ioamosettorello”
    Penso e spero che chi di dovere abbia competenze ben superiori alle mie, anche visto che i loro ruoli son completamente diversi dai miei; In ogni caso, valuteranno adeguatamente e spero correttamente. Quel che dico è che una sede a Lussemburgo (la stessa FCA ha sede legale in UK e paga tasse in Olanda pur di risparmiare) è assolutamente legale, e penso che la gdf lo sappia meglio di me. E chiedere liquidità in prestito per un'azienda non significa fallire. Sono ben consapevole che Setti di tasca sua per il Verona mette e metterà ben poco, ma sono sicuro che finché ragionerà così, non falliremo economicamente (forse sportivamente, ma penso che più giù della mediocre B fatta da società messe peggio non ci andremo, questo è poco ma sicuro, perché questa società (secondo ciò che dice il bilancio) non è nelle condizioni per farlo. Magari è un ladro comunque, ma sicuramente la prova non è né la sede a Lussemburgo, né le richieste di prestiti (quale azienda non ne chiede?). E infatti, la gdf segue intercettazioni, Non spulcia bilanci...A livello macro, tutte le operazioni fatte sono leggibili in bilancio, ovviamente non a livello di singole operazioni, ma salvo qualche -prevedibile- nero che tutti fanno per evadere questa tassazione così oppressiva, i conti sono tornati tutti o quasi. Spesso a pensar male ci si azzecca forse, ma pian col fagian, finché non c'è nulla di conclamato (il Verona Hellas a livello di società e bilanci ha solo ricevuto premi, mai punizioni, salvo qualche sparata a voce di gente che la sa lunga o presidenti partenopei che urlano per fare cinema, con l'obiettivo EuroLega), non si urla al colpevole per non aver speso i soldi come la tifoseria avrebbe voluto.. Che se li intaschi, o peggio, che se li intaschi qualcuno nell'ombra, è tutto da verificare, ma di certo non lo si legge dai bilanci, che ad ora solo lineari.
     
  • Ioamosettorello

    il 04/09/2017 alle 11:46 “Franco”
    Ti tedio x l'ultima volta. A proposito di "Lussemburgo, bilanci e ladri" (cito parole tue), la tua asserita competenza in ambito economico potrebbe risultare assai utile agli inquirenti. Mi riferisco all'articolo pubbilcato su questo blog relativo alla vicenda Volpi. Sai com'è....magari chi indaga non ha la fortuna di avere le tue lauree e i tuoi master. Magari sanno solo (pensa un po') riconoscere una fattispecie criminosa qualora emerga durante la fase delle indagini. E di sicuro agli investigatori non e' concesso fare dei distinguo sul colore della pelle, seppur a qualcuno non dispiacerebbe....
     
  • Ioamosettorello

    il 04/09/2017 alle 07:29 “Franco”
    Tieniti pure i tuoi pregiudizi. Non ci vuole molto a intuire la tua collocazione politica. Tu discrimini a prescindere. E io non posso che essere fiero di NON essere come te. Non indico le mie esperienze lavorative, ne la mia professione. Non mi nascondo dietro di esse e sono FIERO che l"unica cosa che ci accomuni sia la passione per l'Hellas e null'altro. Ricorda: apertura mentale e tolleranza. Lo sfotto' allo stadio per guasconeria/ironia ci può pure stare, ma chi ne fa' della discriminazione un concetto di vita, dimostra tutta la sua limitatezza. Per quanto riguarda le politiche economiche societarie, ti do' perfettamente ragione. Ne sono totalmente all'oscuro e infatti il nostro Hellas sta' speditamente marciando in acque calme e TRASPARENTI. A tal proposito magari ci risentiamo a fine campionato, se il Verona malauguratamente non dovesse farcela a salvarsi. Me le spiegherai e io ti ascoltero' attentamente, perché tu sai. Ciao
     
  • Franco

    il 03/09/2017 alle 23:48 “@ias”
    magari, dico magari, stai parlando con gente che si è fatta anni di "mazzo" studiando e lavorando, arrivando magari a una laurea, due master e un lavoro discretamente retribuito grazie alla competenza (in ambito economico, giusto per dire che ne avrei ben da spiegare su tutta la cattiva informazione di chi parla perché ha la bocca di lussemburgo, bilanci e ladri, senza le basi, come più di una volta hai fatto). Non è un pregiudizio mischiare la cultura con le ideologie? "Razzista(che poi, è razzista dire che la percentuale di stranieri che delinquiono è notevolmente superiore alla percentuale di gente autoctona che delinque?) = Arretrato culturalmente" a me pare discriminazione, ma almeno io non mi nascondo dietro al buonismo delirante. E comunque no, non è più la cultura il mio obiettivo principale, ma difendere me e famiglia dalla delinquenza e dal pressapochismo con cui si lascia fare, e anzi, si tenta di giustificare chi non ha il minimo rispetto o la voglia di guadagnarselo col sudore.
     
  • Ioamosettorello

    il 03/09/2017 alle 22:53 “Franco”
    Non mi indigno. Ma semplicemente perché so' i limiti e di quali nefandezze sa' macchiarsi l'essere umano. Che dire del tuo post? Un individuo di corte vedute, che discrimina per il colore della pelle e che immagino non faccia della cultura e del progredire il suo obiettivo principale. A mio figlio non trasmetto pregiudizi. Gli dico solo di stare lontano dall'ignoranza, qualsiasi colore di pelle essa abbia...
     
  • Stefano 50/60

    il 03/09/2017 alle 22:50 “Mario E Franco Si Son...”
    spiegati con chiarezza.....ora chi li accusa dei peggiori crimini contro l umanità dovrebbe replicare cifre alla mano.....oppure fare come la nostra presidentessa della camera, cioè dare ordini come quelli che lei detesta diano ordini al suo posto.......giustizia regole ed equità, parole scomparse con la globalizzazione che ha globalizzato solo le disgrazie, e che ha globalizzato le menti, non tutte per fortuna.....
     
  • Mario

    il 03/09/2017 alle 22:45 “Parlate Perchè Avete La Lingua?”
    Ho fatto l'insegante a Udine per oltre 10 anni (materie scientifiche: biologia, chimica, anatomia) statisticamente i ragazzi che erano più aggressivi e tendevano alla violenza, e all'indisciplina erano gli extracomunitari o i ragazzi adottati (ad esempio sudamericani). E quando li riprendevi, ti rispondevano: "c'è l'ha con me perché sono di colore", utilizzavano l'essere di colore, come "scusa" per fare quel che volevano. Questi sono i fatti. Devo scrivere che si comportavano come gli italiani, anche se non è vero? E' ovvio che "di buoni e di cattivi" ce ne siano da entrambe le parti, ma la frequenza di "cattivi", tra gli extracomunitari è nettamente più alta.
     
  • Zerciaro

    il 03/09/2017 alle 22:25 “New Balotello”
    Quante storie!...El gà fatto casin parchè nol vedea l'ora de vegner salvare el Verona...Dai..tanto ghe ole??
     
  • Franco

    il 03/09/2017 alle 22:21 “@paolo”
    Paolo, certo. I problemi sono chi fa notare la strafottenza e la maleducazione di tanti (non tutti, ma tanti) stranieri e chi li discrimina, e i genitori che vogliono proteggere i figli dai guai. Non sono i genitori che fanno (talvolta pure 5 o 6) figli e poi non li crescono con l'adeguata educazione, poverini.. loro e i loro figli sono vittime dei razzisti cattivi! Dite quel che volete, Zigoni o non Zigoni, questo non ha una mentalità da Verona. Zigoni era un Campione, questo per ora è un nessuno qualsiasi montato dal procuratore