BASKET A2

Pazza Tezenis, perde
solo all'overtime 80-73

18/02/2018 18:23

Sconfitta all'overtime per la Tezenis. Udine vince 80-73 dopo un tempo supplementare. Una gara giocata sempre a rincorrere per gli uomini di Dalmonte che avevano recuperato nell'ultimo quarto con una gran rimonta, Ma all'overtime Udine ha avuto più benzina, conquistando così i due punti. La Tezenis ora è sesta in classifica, agganciata da Ravenna.

OVERTIME. Veideman mette la tripla in apertura e Udom risponde "solo" con un tiro libero a segno. Dall'altra parte del campo, invece, Veideman segna due canestri a cronometro fermo (73-69). La Tezenis finisce la benzina e la squadra di Lardo con Diop segna il 76-69 che mette in fuga i friulani. L'ultimo minuto scorre veloce e Udine tiene il vantaggio. Finisce 80-73.

ULTIMO QUARTO. Greene mette subito una tripla ma viene subito annullata da Bushati. Jones poi segna per il -9 (57-48). Udine viene bloccata dalla difesa scaligera: così Totè e una tripla di Greene fanno suonare la riscossa gialloblù (57-53). Udine è in "prigione" e Amato ne approfitta con una tripla di Amato (57-56). Incredibilmente c'è il sorpasso Tezenis con i liberi di Poletti (57-58). Pellegrino fa male a Verona con 5 punti di fila (62-58). Udine non molla la presa nonostante il canestro di Jones: i friulani allungano sul 68-60 e poi Jones firma il -6. La Scaligera non muore mai (aiutata anche dagli errori di Udine) e con Greene firma il 68-66. Poletti, a cronometro fermo, firma il pareggio. Udine non segna ancora ma Greene sbaglia nel finale l'ultimo tiro. E' overtime!

TERZO QUARTO. La Tezenis prova a reagire anche con una tripla di Poletti (38-29). Veideman segna un libero e poi Palermo, con una bomba da fuori, riaccende le speranze dei gialloblù (39-32). Udom porta la scaligera al -5. Mortellaro però scuote i friulani ed è 44-34. Una tripla di Dykes sposta di nuovo gli equilibri (51-42). A 10 minuti dal termine Udine conduce sul 54-43.

SECONDO QUARTO. Le difese si chiudono e per due minuti non si segna più. Una tripla di Bushati sblocca il quarto (27-15) e Verona arranca. Ferrari dilata il distacco e la Tezenis chiama il time-out. La Scaligera non c'è più in campo: i friulani allungano sul 30-15. Visconti sblocca la Tezenis dopo più di 5 minuti d'astinenza ma una tripla di Raspino spezza le gambe ai giganti di Dalmonte (35-17). Greene con una schiacciata prova a scuotere i gialloblù (38-21) e nel finale Udom realizza il 38-23. Si va all'intervallo. Tezenis in difficoltà.

PRIMO QUARTO. Sfida al vertice del campionato fra due delle terze in classifica (a quota 26 punti). La Tezenis parte con il quintetto formato da Palermo, Greene, Jones, Udom e Poletti. Udine parte forte e doppia subito Verona con uno scatenato Veideman (12-6). Greene, con i liberi, e una tripla di Jones tengono a galla Verona ma Udine non rallenta e con Dykes e Nobile trova il 24-15 prima della sirena.


 
  • Otello

    il 18/02/2018 alle 23:17 “Non Cambi Tattici Ma Guardando L'orologio! ”
    I cambi vengono fatti guardando l'orologio e non il campo ormai è matematico Amato entra dopo 7 minuti qualsiasi cosa succeda ... incredibile e così tutto il resto Udom questa sera il più positivo dimenticato in panchina...e poi mancanza di schemi per mettere in condizione di liberare un giocatore anche questa sera raddoppiano su Greene va da se che uno non sarà marcato ed invece... tante parole belle mi tengo il primo tempo... mi tengo il secondo tempo mi tengo e mi tengo la partita dura 4 quarti e Dalmonte deve fare qualcosa altrimenti fino alla fine ne vinceremo poche.... la fortuna non può sempre aiutarci e chiaro che le partite si possono vincere o perdere ma non in questo modo questa sera se si vinceva... il merito era dei giocatori e non di Dalmonte.
     
  • Armix66

    il 18/02/2018 alle 22:31 “Per Max”
    Si cuore ...ribadisco e confermo ... sotto di 20 avrebbero potuto mollare e chiudere con un divario più alto ..
     
  • Max

    il 18/02/2018 alle 22:25 “Cuore ???”
    Ricordo che dopo due quarti due avevamo segnato la bellezza di 23 punti...giocando a dir poco in maniera orribile...MISERIE !!!
     
  • Armix66

    il 18/02/2018 alle 21:53
    Partite che servono a crescere.. sotto di 16/20 punti (non ricordo bene) e fuori casa, contro una squadra come Udine, che fa del gioco aggressivo e del punteggio basso il suo mantra. Questi ragazzi hanno cuore e p.lle, per ricucire un divario che non so quanti oggi sarebbero riusciti a recuperare. Bene, avanti così... non può esserci amarezza dopo una partita giocata così.
     
  • Pippo

    il 18/02/2018 alle 21:29 “Per I Max”
    Max 1: Palermo è rientrato in panchina perchè aveva commesso il terzo fallo, scelta abbastanza ovvia. Sul resto si potrebbe anche essere d'accordo. Max: bentornato!!!! Si sentiva la mancanza della tue analisi!
     
  • Max1

    il 18/02/2018 alle 20:43 “Ancora Dalmonte ”
    La scorsa partita nonostante non entrasse nulla non ha dato spazio a Visconti, che per carità oggi é stato praticamente inutile.... Ma ancora non capisco le scelte del coach.. Per ben due volte dopo che prima Palermo poi amato avevano appena realizzato una tripla importante, gli ha tolti dal campo. Ha tenuto Udom troppo in panchina nei momenti cruciali. Poi se Green non “el se fosse intropetá” magari il tiro vincente entrava e saremmo stati tutti felici.....
     
  • Max

    il 18/02/2018 alle 20:24 “Inguardabili !!!”
    Partita inguardabile !! Tote' e Palermo assolutamente inadeguati alla categoria !! Un allenatore che ci capisce poco o nulla ..e nonostante la peggior partita della stagione siamo andati all'overtime...pensare come e' messa Udine e il livello complessivo di questo campionato...Non ci siamo proprio..!!!!
     
  • California

    il 18/02/2018 alle 20:16 “Si Pero’...”
    Regalare sempre due tempi all’avversario e soprattutto un americano a mezzo servizio
     
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA