MERCATO TEZENIS

Maspero, un ingegnere
alla corte di Dalmonte

14/06/2018 23:24

Giacomo Maspero è il secondo acquisto della Tezenis per la stagione 2018/2019. La firma sarà siglata ufficialmente nelle prossime ore.

Ala-centro di 204 cm., nato a Como l’ultimo giorno del 1992, laureato in Ingegneria Civile al Politecnico di Milano, Jack Maspero è cresciuto nel florido vivaio di Cantù e con la squadra brianzola ha debuttato in serie A alla fine del 2010. E’ figlio d’arte: il papà Maurizio ha giocato in serie A con Desio e Arese.

Ha giocato in DNA con Treviglio, quindi in A2 Gold a Brescia e dopo il ritorno a Cantù (avversato da un infortunio al piede) ha vestito la maglia di Recanati affrontando la Tezenis nella scorsa stagione. Con il club leopardiano Maspero ha tenuto una media di 4,9 punti e 3,5 rimbalzi a partita.

Nel campionato appena concluso ha vestito nuovamente i colori canturini; per lui un totale di 35’ con 8 punti segnati con la Red October. (Mariobasket)


 
  • Armix66

    il 15/06/2018 alle 19:31 “Mi Trovo D'accordo Con Max”
    Da sempre il mercato si fa prima sugli italiani, partendo dalla panchina, quindi i titolari, poi gli Usa, prematurissimo quindi ora qualsiasi giudizio. Maspero è sicuramente un upgrade rispetto a Tote' di cui va a prendere il posto, e che non sarebbe stato più neppure in quota under. Viene chiaramente per dare equilibrio e quei 10/15 minuti necessari a fare rifiatare i titolari senza perdere eccessivamente qualità. Non ha senso quindi in questo contesto rimoiangere un Poletti, che mai e poi mai sarebbe rimasto a fare il quarto lungo. Piuttosto avrei ripreso Pierich se fosse stato disponibile.
     
  • Carlo

    il 15/06/2018 alle 17:35 “...”
    e Nowocha che fine fa?
     
  • Max

    il 15/06/2018 alle 17:00 “Scaligera 2018-2019”
    C'è del vero, più o meno, in tutti i commenti, anche se è presto per dare giudizi. Credo innanzitutto che Dalmonte non ne potesse più di Totè, nonostante le reiterate difese durante la stagione. Credo inoltre che per poter fare un ulteriore "saltino" a livello di qualità dei lunghi il coach abbia chiesto di poter contare su qualcuno d più affidabile del buon Curtis, impareggiabile per impegno. Ecco quindi farsi largo l'ipotesi di Maganza (spero si sia certificata la completa guarigione) come cambio di Candussi (diamolo per scontato) e di Maspero come cambio di Udom (diamolo per scontato). Sulla carta è una buona batteria, poi sarà il campo a decretare di fatto. Speriamo nella conferma di Greene (per me obiettivo n. 1) e vediamo dove si giocherà la carta del secondo americano. Se si riuscisse a firmare una buona ala italiana (alla Antonutti, tanto per ctare), si potrebbe anche cercare un ottimo play americano. E' chiaramente un'altra rifondazione, ma francamente, il roster della stagione scorsa non avrebbe dato garanzie di competitività, senza contare che alcune pedine vengono mosse da Venezia.
     
  • Simone Sorio

    il 15/06/2018 alle 15:36 “Primi 2 Acquisti”
    da ennesima stagione di transizione
     
  • Lilloball

    il 15/06/2018 alle 14:33 “Buono.”
    Se arriva Candussi, mi pare che il reparto Lunghi sia disegnato bene, meglio di quest'anno, Candussi, Udom, Maganza, Maspero e Dieng che puo' alternarsi come cambio al 3 o al 4 .E sempre un 2,02 per piu' di 100 Kg e se vogliamo farlo crescere dobbiamo dargli minuti. Poletti non poteva restare cosi sacrificato, e' bene per lui che vada a fare il Titolare e con piu' $ Per gli esterngrande inecisione, ma il mercato fortunatemente da piu' opzioni per quersti ruoli.
     
  • Caio0505

    il 15/06/2018 alle 13:52 “Poletti”
    Anche io avrei riconcermato subitissimo poletti ma se vogliono prendere candussi o un americano è ovvio che si escluda poletti perché a 30 anni con le qualità ed esperienza che ha è ovvio che vada a fare il titolarissimo altrove. Comunque se maganza sarà sano penso che lui e maspero potrebbereo essere 2 cambi migliori e affidabili e concreti di tote e Curtis (quest'ultimo non mi sarebbe dispiaciuto rivederlo x il grande impegno dato!). Sugli americani vorrei dire che se jones potesse stare un amtro anno credo che potrebbe avere più costanza.
     
  • Giovanni Massimiliano

    il 15/06/2018 alle 12:53 “Si”
    poletti chiedeva troppi soldi
     
  • Gla

    il 15/06/2018 alle 12:16 “E....”
    io ho molta paura che nemmeno Amato e Greene resteranno...la stanno tirando troppo lunga, quindi vuol dire che non sono poi così motivati...anche a fronte di adeguamento contrattuale....solita rifondazione quindi (ovviamente spero di sbagliarmi!!)
     
  • Lullone

    il 15/06/2018 alle 12:10 “Poletti?”
    premetto che ho piena fiducia nella società e nelle decisioni, visti gli ottimi acquisiti delle ultime stagioni... ma la domanda sorge spontanea: perchè non si è tenuto Poletti? non rientra negli schemi di gioco di Dalmonte? Personalmente a me piaceva un sacco, ed un centro con una mano così è davvero raro. Certo che alla fine, anche quest'anno si andranno a cambiare 4-5 giocatori (forse di piu?). Alla faccia della continuità... Ale Verona!
     
  • Sly

    il 15/06/2018 alle 12:03 “Cambio”
    Non per sminuire Maspero, ma a questo punto non conveniva tenere Poletti (che ha dimostrato di avere anche una discreta mano fa fuori) e farlo giocare da ala come sostituto di Udom (sempre che venga riconfermato)? Non mi sembra che abbiamo fatto un salto di qualità facendo il cambio .....
     
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA