SERIE B A CONFRONTO

Ma quanto era forte
il Verona di Martinelli?

12/07/2018 07:07

Certo, ci fu l'opera eccezionale di cesello del miglior Mandorlini visto a Verona. Ma l'Hellas Verona della stagione 2011-2012, il Verona del ritorno in serie B, dopo lo spareggio di Salerno, era sicuramente una grande squadra. A rivedere oggi la rosa costruita dal presidente Giovanni Martinelli e dal ds Mauro Gibellini c'è da farsi venire il mal di testa. Fu l'ultima stagione di Martinelli proprietario unico della società, prima dell'arrivo di Setti e il Verona sfiorò la serie A, "scippato" nel famoso play-off con il Varese con l'arbitro Massa di Imperia che non diede un clamoroso rigore su Ferrari. Quel Verona poteva contare su una rosa "pazzesca" vista oggi a distanza di qualche anno, mentre il nuovo Verona di Setti inizia la preparazione tra Almici e Souprayen.

C'erano tra gli altri Rafael (e Nicolas come secondo), Ceccarelli, Maietta, Mareco, Pugliese, Abbate, Tachtsidis, Hallfredsson, Jorginho, Gomez, Pichlmann, Bjelanovic, Ferrari, Scaglia, Berrettoni, Gomez, Russo, Lepiller, Mancini e il giovane D'Alessandro che oggi sarebbe un lusso assoluto. E appunto un allenatore come Mandorlini che era arrivato addirittura in serie C e che certamente per le categorie era un fuoriclasse. Forse mancava solo un grande centravanti, Mandorlini probabilmente sbagliò la scelta di Bjelanovic, suo pupillo. Con una punta da 20 gol, quel Verona sarebbe tranquillamente arrivato in serie A per restarci. Impossibile non fare un paragoni tra quel Verona e quello attuale e non farsi prendere dalla malinconia.


 
  • Monica Biroli

    il 14/07/2018 alle 01:36 “Moni”
    grande Presidente
     
  • Lessoepearà

    il 13/07/2018 alle 09:49 “Boh Non So”
    forse sto scrivendo in una lingua incomprensibile ...mi sa che non hai letto i miei post...in uno di questi ho detto chiaramente che per me setti a verona ha finito e deve andarsene...elo difender setti?! ma ti dov'erito quando el verona tornava in serie A dopo 11 anni o quando daseino spettacolo con iturbe e toni? stavi contestando setti? ah forse go un'idea ...te eri in qualsiasi posto tranne allo stadio...
     
  • Luca

    il 13/07/2018 alle 09:18 “Esteban”
    come darti torto ? conoscevo personalmente il PRESIDENTE , e quello che hai scritto è vero , ma sappi che null l'ha appagato di più del Suo VERONA. bravo tu ad aver ricordato alcune dinamiche anche ecconomiche .
     
  • La Storia Insegna,

    il 13/07/2018 alle 07:27 “Mai Toccarghe Settorello”
    a lessoepeara'. E i faziosi sono i giornalisti, non lui che non el perde occasion par difenderlo
     
  • Lessoepearà

    il 13/07/2018 alle 00:45 “Esteban”
    forse non mi sono fatto capire bene e cosa voglio dire ..nessuno vuole togliere i meriti della gestione del grande presidente Martinelli e del preparato ds gibellini..dico solo che questo articolo è fazioso..stop..buona notte
     
  • Esteban

    il 13/07/2018 alle 00:01 “Lessopeara”
    Stai parlando di una squadra che era stata rimaneggiata pochissimo rispetto all'anno precedente. Cacia e Agostini unici due acquisti di spessore. Stai involontariamente ribadendo che la squadra allestita nel 2011 da Martinelli era già uno squadrone a cui purtroppo era mancato solo il bomber, che sarebbe dovuto essere Bjelanovic, involuto inaspettatamente proprio in quell'anno. Ti voglio ricordare che Martinelli vendette numerose proprietà immobiliari e capannoni per sostenere economicamente il suo ed in nostro sogno, senza ricorrere a fiduciarie usuraie e prestiti di ricchi petrolieri genovesi. Un bel tacer non fu mai scritto, caro cotechino.
     
  • Lessoepearà

    il 12/07/2018 alle 23:41 “Esteban”
    digo che l'ultimo squadron l'era anca quel de cacia capocannoniere ..sempre gestione setti...dai su ..questo è un articolo fazioso ...solo per dirghe su a setti ... penso che nessuno attualmente sia contento di questa società e della sua parabola verticale in negativo con scelte allucinanti ma non per questo bisogna far passare tutto in negativo anche quello che è stato importante per la storia del verona.....detto questo per me è ora che setti se ne vada e venda al più presto...il suo tempo a verona è finito...
     
  • Coco

    il 12/07/2018 alle 20:18 “"che Articoli" ”
    allora quel del scudetto l'era ancora piu' forte, dai su, me par che ormai la' stufa' sta continua polemica questa societa' l'avemo capio. Non par difender Setti,( che non me piase) ma tempo 10 gg e le na m...a anca Grosso e i novi che arriva i preparatori e i magazzinieri.
     
  • Esteban

    il 12/07/2018 alle 17:11 “Lessopeara”
    Evidentemente si sta parlando dell'ultimo "squadrone" che abbiamo avuto in serie b. Sa disito? E comunque, allestire uno squadrone non è la stessa cosa di trovarselo casualmente fra le mani, come successe in quella splendida prima stagione di serie a del ciclo settorelliano.
     
  • Lessoepearà

    il 12/07/2018 alle 16:04 “Ma Che Articolo è?!”
    a dir la verità l'ultimo grande verona con una squadra pazzesca è targata setti con il suo primo anno di gestione in serie A ...iturbe toni jorginho etc etc...bisogna dirle tutte le robe...dopo che la gestione setti lè diventà quel che vedemo adesso lè n'altra roba...