COPPA ITALIA, FINISCE 1-0

Chievo, basta un gol
di Rigoni: Pescara k.o.

12/08/2018 20:05

Pubblico presente nonostante il caldo, per la prima partita di Coppa Italia del Chievo. Di fronte, il Pescara di Beppe Pillon. Dirige il match Paolo Mazzoleni di Bergamo.

Mister D’Anna ha deciso di schierare un 4-3-2-1: Seculin in porta, sulle fasce Cacciatore e Jaroszynski accompagnati dalla coppia centrale Rossettini – Tomovic. Centrocampo di spessore con Radovanovic, Hetemaj e Rigoni, Birsa e Giaccherini sulla trequarti a supporto dell’unica punta Stepinski.

PRIMO TEMPO:

8’: E’ la squadra di casa ad imporre il gioco. Tante azioni create, ma sfruttate in malo modo. Pescara che fatica ad uscire dalla propria metacampo.

9’: Controllo di Stepinki che scarica all’indietro per Rigoni. Destro alto sopra la traversa.

12’: Punizione da posizione interessante per Birsa. Palla innocua diretta verso Fiorillo che para senza problemi.

16’: Il Pescara prova a farsi vedere grazie ad un calcio di punizione che viene battuto da Brugman. Azione poi interrotta per un fallo in attacco.

23’: Il Chievo vuole portarsi in vantaggio. Tiro potente di Stepinski dal limite dell’area, alto sopra la traversa.

30’: Gialloblù troppo impecisi. Altro tiro fuori dallo specchio della porta; questa volta di Radovanovic. D’Anna sembra optare adesso per un 4-5-1: modulo usato nelle ultime tre partite basato sull’allargamento degli esterni che attaccano la profondità aspettando la sovrapposizione dei compagni.

40’: Destro a giro di Birsa al volo. Fuori alla sinistra del portiere. Lo sloveno è uno dei protagonisti della gara. Tanto dispendio di energia. Importante anche il suo lavoro di assist – man.

La partita intanto viene bloccata per permettere ai giocatori di dissetarsi. Il caldo, nonostante l’orario è afoso.

44’: Il Pescara effettua la sua prima sostituzione: esce per infortunio il numero 20 Palazzi, entra con il numero 10 Machin.

Due minuti di recupero.

45’: Colpo di testa di Rigoni, troppo centrale. Fiorillo spazza con i pugni.

Le squadre vanno negli spogliatoi sul risultato di 0 a 0. Per ora, è il Chievo a farsi in avanti. Abruzzesi ancora un po' troppo timidi.

SECONDO TEMPO:

Nessun cambio effettuato da entrambe le formazioni. Non è cambiato nemmeno il ritmo di gioco.

10’: GOAL CHIEVO! Bellissima azione iniziata da Giaccherini che con un colpo di tacco scarica su Hetemaj. Il finlandese mette un cross perfetto direttamente sulla testa di Rigoni che senza problemi spinge il pallone in rete portando avanti i padroni di casa.

17’: Calcio d’angolo per il Pescara che adesso cerca di essere più propositivo sfruttando i calci da fermo e le ripartenze. Nessun pericolo per la porta protetta dal “secondo” Seculin.

20’: Ancora Chievo vicinissimo al goal. Cross di Hetemaj, non riesce ad arrivarci Giaccherini che guadagna un corner battuto dalla destra e allontanato dagli abruzzesi. Prende palla Jaroszynski che dal limite dell’area prova il tiro, ancora troppo centrale e parato senza problemi.

23’: I gialloblù concedono troppi spazi in difesa. Su un cross di Brugman, non riescono ad arrivarci Cocco e Mancuso. La gara adesso, sta prendendo un’altra piega.

24’: Il Chievo effettua la prima sostituzione: fuori Birsa autore di un’ottima gara, dentro Kiyine. Tatticamente non cambia nulla. E’ lui adesso a fare lo stesso lavoro di Birsa.

28’: Colpo di tacco dell’appena entrato Kiyine, fuori di poco dalla porta di Fiorillo.

29’: I gialloblù effettuano la seconda sostituzione: fuori Jaroszynski, entra Bani che diventa il centrale di difesa al posto di Tomovic, che si sposta sulla destra. Il Pescara prova a recuperare il risultato diventando ancora più offensivo: fuori Cocco, dentro Monachello.

33’: Ultimo cambio tra le file abruzzesi: esce Mancuso, entra il classe ’98 Kanoute.

42’: Pescara ancora in avanti. Tiro di Monachello respinto in angolo.

43’: Ultima sostituzione per D’Anna: esce Giaccherini, entra Meggiorini. Ultimi minuti di gioco con le due punte (4-4-2).

Tre minuti di speranza per gli ospiti; tre minuti di recupero.

Triplice fischio di Mazzoleni. Vince il Chievo 1 a 0. Primo tempo dominato dagli uomini di mister D’Anna. La seconda frazione di gioco, invece, ha visto gli ospiti in crescita, ma contenuti molto bene da tutta la squadra senza grandissimi problemi.

Il Chievo ha dimostrato di essere in crescita e di essere pronto per affrontare tra pochi giorni, la nuova Juventus targata CR7.

ELEONORA TACCONI


 
  • Olia 70

    il 13/08/2018 alle 14:51 “Maxverona”
    Noi non abbiamo cugini del CEO
     
  • Maxverona

    il 12/08/2018 alle 21:39 “Dai Ragazzi, Tranquilli”
    Dai ragazzi tranquilli: fa caldo, a Catania siamo 2 a 0 ed il Verona sta producendo il massimo forcing per recuperare, ci sta siano un po' nervosetti i cugini ;-)
     
  • Strasse Ossi

    il 12/08/2018 alle 20:55 “Caro Nome E Cognome...”
    Se el fusse l'unico. El problema lè che i è la magior parte. Se no i parla de Ceo no i stà ben....miserie...
     
  • Nome Cognome

    il 12/08/2018 alle 20:50 “Gian”
    Va in figa coglionazzo
     
  • Gian

    il 12/08/2018 alle 20:19 “Pubblico Presente”
    Cosa casso vol dir? Ghe n era du tri,quatro? Cento? El pubblico l è presente anca se ghè un spetator solo...eleonora eleonora
     
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA