VERONA SCONFITTA

Tezenis, a testa
alta con Varese

15/09/2018 21:51
Nalla prima giornata del Memorial Bertolazzi di Parma, la Tezenis Verona esce sconfitta dal match contro la Openjobmetis Varese che si impone con il punteggio di 66-77.

Un match, il quarto stagionale, che ha visto i gialloblù di coach Dalmonte chiudere in vantaggio il primo quarto, salvo poi, alla distanza, lasciare spazio alla corsa di Varese, formazione di categoria superiore.
Gara che, inserita in questo campionato, ha dato nuove indicazioni alla formazione gialloblù in un momento della preparazione in cui viene alzata l’asticella con un avversario di valore.

Amato apre la partita dopo 10 secondi con una tripla. Archie, a segno due volte consecutive, consegna il primo vantaggio a Varese (3-4) ma la difesa della Tezenis imbriglia l’attacco della formazione di Caja. Udom, sotto canestro, fa a sportellate con Archie e la sua tripla a metà quarto impatta il punteggio sull’11 a 8. Moore appoggia al tabellone ma al rimbalzo Candussi anticipa tutti e Dieng, dallla lunga distanza firma il 14-8. Varese accelera, la Tezenis abbassa le percentuali al tiro e i quattro punti consecutivi di Iannuzzi, riportano avanti Varese. Verona chiude avanti sul 19-18 il primo quarto; a fissare il punteggio la tripla di Maspero.
Natali ed Archie trovano punti in apertura di secondo quarto.(19-23). La difesa della Tezenis recupera due palloni consecutivi ma prima Ferguson e poi Ikangi non capitalizzano l’azione di attacco.
Ferguson, con i primi suoi punti, tiene i gialloblù a due possessi (21-25). Varese allunga, trovando spazi e punti da sotto canestro. I due liberi di Archie regalano il massimo vantaggio ai lombardi (26-36) con il centro americano a quota 16 punti.

Amato guida la Tezenis nell’ultimo giro di lancette. Trova 5 punti consecutivi, all’intervallo il punteggio è di 31-36.
E’ di Varese il break che apre il terzo quarto. Scrubb e Cain, riportano la formazione di Caja sul +10. Henderson colpisce dalla distanza (34-43) ma Verona è messa sottopressione dalla difesa di Varese. Udom conquista un potenziale gioco da tre punti subendo il fallo di Scrubb ma fallisce dalla lunetta (41-50). Ferguson strappa applausi con una tripla forzata, poi recupera in difesa e vola in contropiede per il 46-53. E’ sempre Jazzmarr a trovare gli ultimi punti prima della chiusura del quarto (48-53) con Verona che capitalizza al meglio la grande intensità difensiva che scardina l’attacco di Varese.

Due minuti e mezzo dell’ultimo quarto e Varese scappa ancora con Dalmonte costretto al time out. I gialloblù non trovano punti forzando le conclusioni, la Openjobmets ne approfitta e allunga sul 48-59. Al rientro in campo il divario si fa ancora più ampio. Negli ultimi minuti, Maspero trova tre triple consecutive; si chiude sul 66-77.

Domenica si torna in campo alle ore 17.30 per la finale 3°/4° posto.

Tezenis Verona – Openjobmetis Varese 66-77 (19-18, 12-18, 17-17, 18-24)

Tezenis Verona: Dieng 3, Ferguson 9, Amato 11, Candussi 5, Henderson 9, Maspero 13, Udom 13, Quarisa, Severini 3, Ikangi. All. Dalmonte.

Openjobmetis Varese: Archie 23, Borsato, Iannuzzi 9, Natali 5, Bertone 4, Scrubb 5, Verri, Tambone 5, Cain 14, Ferrero 5, Moore 7. All. Caja
Arbitri: Cassinadri, Sidoli.
 
Nessun commento per questo articolo.