FINISCE 4-1 COL CARPI

Pazzini fa tripletta
e trascina l'Hellas

16/09/2018 15:00

Bella prova del Verona che batte 4-1 un Carpi sottotono (che rimane a 0 punti in classifica). Decisivo il capitano Pazzini (che non doveva giocare...) schierato titolare da Grosso solamente a causa dell'infortunio muscolare a Samuel Di Carmine. Il "Pazzo" ha segnato due gol su rigore e uno su azione. Ad aprire le marcature per il Verona era stato Laribi, gol della bandiera emiliano di Poli. Ora l'Hellas è secondo in classifica a 7 punti (grazie alla vittoria a tavolino a Cosenza). Prossima sfida ancora in Calabria, ma questa volta contro l'ostico Crotone.

Finisce qui: Verona-Crotone 4-1

Tre minuti di recupero

42' Poli segna gol della bandiera (è 4-1).

37' GOL VERONA Poker di Pazzini che fa tripletta: è 4-0 Verona.

35' Pazzini sfiora ancora il gol: Colombi si oppone col corpo.

30' Partita "in ghiaccio". Il Carpi, con 0 punti in classifica e sotto di tre gol, è rassegnato.

20' Entra Dawidowicz per Zaccagni (polacco in regia, Colombatto mezzala sinistra).

15' Il Carpi non si arrende: Jelenic ci prova da dentro l'area, Silvestri respinge.

11' GOL VERONA Pazzini segna di nuovo dagli 11 metri: è 3-0.

10' Rigore per il Verona: Sabbione atterra Matos in area.

7' Carpi pericoloso: colpito il palo alla sinistra di Silvestri con un tiro di Piscitella. Verona fermo sulle gambe.

5' Il Carpi è aggressivo: Caracciolo sventa due azioni pericolose degli emiliani.

1' Nessun cambio per le due squadre

Parte la ripresa

E' 2-0 dopo 45 minuti per il Verona (gol di Pazzini e Laribi). Carpi inesistente per ora.

Finisce qui il primo tempo

Tre minuti di recupero

46' GOL VERONA Dagli undici metri Pazzini non sbaglia: è 2-0.

45' Rigore per il Verona: Laribi è atterrato in area e l'arbitro fischia per il rigore.

40' Pazzini ci prova di nuovo da dentro l'area: Colombi si rifugia in angolo.

35' GOL VERONA Laribi scende dalla sinistra e duetta con Henderson che serve l'ex Cesena con un colpo di tacco. Con una conclusione potente Colombi non ha scampo: E' 1-0.

33' Ancora Laribi pericoloso: cross di Matos per Laribi. Il colpo di testa dell'italo-tunisino finisce fuori di un soffio.

28' Prima Almici e poi Marrone pasticciano in disimpegno: la palla finisce a Di Noia che prova una bordata da fuori area, palla sopra la traversa.

20' Matos serve Laribi che calcia in porta di prima intenzione: Colombi è reattivo e respinge.

17' Match bloccato: nessuna occasione degna di nota finora (a parte il colpo di testa di Pazzini all'inizio).

10' Partita equilibrata: il Verona attacca, il Carpi aspetta senza subire troppo.

2' Pronti-via Pazzini sfiora subito il gol. Laribi scende bene sulla sinistra e serve con l'esterno l'ex Milan. Il suo colpo di testa viene respinto da un grande intervento di Colombi.

Live

Il Verona torna al Bentegodi per la sfida col Carpi. Grosso deve rinunciare a Di Carmine per un infortunio muscolare e così c'è Pazzini punta centrale con Matos e Laribi esterni (l'ex Cesena può giocare da trequartista). A centrocampo confermato Colombatto con Zaccagni ed Henderson. Per il Carpi, Chezzi punta tutto su Arrighini.

HELLAS VERONA (4-3-3): Silvestri; Almici, Caracciolo, Marrone, Crescenzi; Colombatto, Zaccagni, Henderson; Matos, Pazzini, Laribi. A disposizione: Ferrari, Tozzo, Eguelfi, Gustafson, Ragusa, Balkovec, Lee, Cissé, Calvano, Kumbulla, Dawidowicz, Tupta. All.: Grosso.

CARPI (4-5-1): Colombi; Pachonik, Poli, Suagher, Pezzi; Jelenic, Mbaye, Sabbione, Di Noia, Piscitella; Arrighini. A disposizione: Pasotti, Colombo, Frascatore, Buongiorno, Concas, Giorico, Mokulu, Piu, Vano, Pasciuti, Saric, Wilmots. All.: Chezzi.


 
  • Hellasforever

    il 17/09/2018 alle 17:54 “Butei...”
    ma ghe dasio bado al fenomeno del dandy???.. ahhhh...ahhhhh..questo le un infelice per natura, le a difesa a prescindere del so paron... DB... si insomma le un ebete e basta... pensa che le quel che difendea anca el desgrazià che fasea finta de allenar l'anno scorso e che senza dignità l'ha accettado in toto gli ordini a perdere del maiale!!! DB.. PM..DC... comela ebete quella del carrel dei bolliti con la salsa verde e la pearà?... Pichete infelice ti e el furfante giostrar che te difendi.. Sparisci macaco come te fatto verso la fine della grande cavalcata del ...siamo in crescita... torna su Hellastory... a no te li è stracadi anca li... ahhh..ahhh..ahhhh..
     
  • Mancarea El Tamburo In Sottofondo Che Da' El R

    il 17/09/2018 alle 13:46 “E Tutti I Tifosi In Piè Che I Canta”
    Forza Dandy lecchin, battendo poi le mani allo stesso ritmo dei colpi de tamburo.
     
  • Bastian

    il 17/09/2018 alle 08:46 “Eh”
    .....inoltre ha portato in prima squadra Fares, Danzi, Tupta, Kumbulla eh si dei veri fenomeni non c'è che dire!!dandy spero che tu sia o un burlone o un impiegato della manila disgrace o uno appena scappato da marzana senò la tua difesa ad oltranza dell indifendibile avrebbe davvero del soprannaturale
     
  • Gabriele

    il 17/09/2018 alle 06:43 “Il Migliore In Campo”
    Sempre il N.1
     
  • Monica Biroli

    il 17/09/2018 alle 02:21 “Moni”
    grazie grazie grazie unico Pazzo continuita'
     
  • Paolo

    il 17/09/2018 alle 00:05 “Dandy”
    Dimentichi però che sia due anni fa che quest'anno Setti ha potuto giovare di due cospicui paracadute, rischiando comunque di fallire l'obiettivo promozione.
     
  • Stefano

    il 16/09/2018 alle 23:35 “Caramolla 3”
    ceoloto.
     
  • Dandy

    il 16/09/2018 alle 22:43 “Busatta”
    Veramente con Setti il settore giovanile ha vinto un torneo Arco di Trento ed è arrivato in finale al Viareggio...inoltre ha portato in prima squadra Fares, Danzi, Tupta, Kumbulla quindi al netto della retrocessione dello scorso anno tanto male non è andata. Inoltre non mi pare che prima di setti ci fosse chissà che patrimonio giocatori (jorginho e chi altri che poi ha fatto sta gran carriera? Ti concedo Alfredo anca se in realtà l'era un mezo sugador). Quindi Setti ha distrutto il patrimonio giocatori che lui stesso ha creato. Comunque lungi da me difendere Setti ma forse qualcuno ha la memoria corta sul barbabianca perché i due non sono minimamente avvicinabili (anche solo per i risultati sportivi - Pastorello: 1 promozione in A, 3 anni in A e un'infinità di stagioni mediocrissime in B - Setti 2 promozioni in A che speriamo possano essere 3 e 4 anni in A)
     
  • Busatta

    il 16/09/2018 alle 22:26 “Caro Dandy”
    Io non so se tu vivi a Verona o a Campobasso, ma quello che ha fatto Setti col settor giovanile è sotto gli occhi di tutti. Per il resto, tutto quello che vuoi, ma il carpigiano ha azzerato il valore della società ( che è principalmente il valore dei giocatori di proprietà). Guarda quanti sono oggi, chi sono e fai una somm approssimativa del valore totale dei giocatori di proprietà. Poi guardi chi erano, quanto valevano quando lui arrivo e trovo una società con ZERO debiti. Zero, ripeto, zero. Poi se tu vuoi credere alla sua propaganda modello Putin/Erdogan quando dice( lo ha detto ogni volta che siamo retrocessi, e non solo) che ha venduto tutti per non far fallire la società....beh, sei un po’ credulone. È questo quello che noi “vecchi”( pur odiando il Barbabianca) gli addebitiamo. Ripeto, siamo in presenza di due personaggi meschini, ma mentre uno è stato spudorato è palese, il secondo Vi ha abbindolato, come SirBissssssss
     
  • Dandy

    il 16/09/2018 alle 21:51 “Busatta”
    Di motivi per cui il barba bianca era peggio ne butto là qualcuno alla spicciolata, senza nemmeno impegnarmi più di tanto: 1) metteva sotto contratto solo i giocatori con cui era in conflitto di interesse perché in procura ai figli (con laute provvigioni agli stessi e chi non accettava di passare sotto la procura dei figli medesimo veniva tagliato) 2) ha infamato la curva dando alla stessa la colpa di non aver fatto lo scambio Bonazzoli/Mboma' perché quest'ultimo troppo colorato 3) dopo la retrocessione non ci ha più fatto risalire nonostante con le cessioni di Mutu, osso, Camoranesi, Frick e Gilardino avesse preso ben più di un paracadute (salvo che i soldi di Gilardino li ha lasciati al Parma perché ha fatto il contratto sulla carta del formaggio e siamo ancora in attesa del pagamento 3) ha riempito la società di debiti e derivati fatti con UniCredit banca d'impresa e ci siamo portati avanti quel fardello debitorio per anni 4) ha lasciato andare in scadenza Adailton per far un favore a preziosi da cui poi, guarda un po', è andato a fare il DS 5) ha completamente distrutto il settore giovanile non facendoci più fare il Viareggio, settore giovanile da cui non è più uscito un prospetto decente per anni Devo andare avanti o basta così?