BASKET A2

Tezenis fermata
da Ravenna (63-76)

16/09/2018 19:24

Dalmonte conferma il quintetto utilizzato nella gara contro Varese con Amato, Henderson, Dieng, Udom e Candussi. La palla a due vinta da Ravenna, lancia subito Smith a canestro, che apre così il match. La Tezenis si affida ad Amato, a segno in due azioni consecutive, per tenere il ritmo dei romagnoli (5-5) prima che Cardillo e Masciadri firmino il primo break del quarto. Ravenna va sul +4 (5-9) ma appena calano le percentuali in attacco, la formazione di Mazzon ne approfitta. Ferguson e Maspero fanno 1 su 2 dalla lunetta (8-14) e Ravenna continua con la propria marcia. I primi dieci minuti si chiudono sul 10 a 20.

In apertura di secondo quarto, il break che spacca la prima parte della gara. Ravenna vola sul 10 a 28, mentre la Tezenis fatica a trovare la via del canestro. Udom, Ikangi ed Henderson, capitalizzano le azioni dei gialloblù dopo il time out di coach Dalmonte, andando a segno dalla lunga distanza (19-30). La gara non subisce però scossoni. Ravenna tiene in mano il gioco e il punteggio chiudendo a metà match sul 33-47.

Nel terzo quarto Verona l’equilibrio non cambia. Le due formazioni non prendono il pallino del gioco anche se, in apertura, Verona prova a cambiare marcia chiudendo le maglie in difesa e conquistando punti con Henderson e Candussi (38-47). Ravenna, però, chiude con 13 punti di vantaggio sul 48-61.

Negli ultimi 10 minuti l’equilibrio non cambia. Il ferro caccia fuori due conclusioni consecutive di Candussi, mentre Hairston colpisce puntualmente da sotto i tabelloni.

Lo svantaggio si conferma, si chiude sul 63-76.

Tezenis Verona – Orasì Ravenna 63-76

Tezenis Verona: Dieng 2, Ferguson 12, Amato 11, Candussi 9, Henderson 6, Maspero 1, Udom 17, Quarisa 2, Severini, Ikangi 3. All. Dalmonte

Orasì Ravenna: Hairston 10, Smith 18, Montano 10, Jurkatamm 8, Cardillo 7, Masciadri 8, Rubbini 3, Seck 4, Gandini 6, Baldassi 2, Tartamella. All. Mazzon

Arbitri: Terranova, Azami e Calella.


 
  • Oscar

    il 17/09/2018 alle 11:00 “Dal Monte”
    E' tre anni che sentiamo sempre gli stessi discorsi... per me troppo complicati il fatto che abbia tenuto Amato e preso un altro play americano dimostra ancora una volta che non ha pienamente fiducia in Amato vedi l'anno scorso ha praticamente giocato titolare sempre Palermo in fine per CORAM POPULI ha fatto giocare Amato... Dieng una scommessa speriamo bene ma per una squadra che punta in alto non da certezze... amichevoli a parte con Ferrara le altre partite abbiamo sempre inseguito senza risultato.Gli americani uno che entra dalla panchina scusate ma mi sembra una follia e l'altro un'altra scommessa... il risultato è che dobbiamo avere tanta fortuna.
     
  • Max

    il 17/09/2018 alle 10:13 “Quoto Sly”
    ciò che scrive Sly io l'ho scritto prima ancora che si firmassero i giocatori, cioè quando trapelavano le prime indiscrezioni sull'idea di squadra da allestire per il tanto agoniato "salto". Le mie perplessità le ho concentrate sulla mancanza di un 3 di qualità, sulla firma di un rookie e sulla possibilità di far partire un americano dalla panchina. Credo che sotto siamo messi bene, lì è solo questione di tempo. Ovviamente anch'io mi auguro di aver toppato alla grande, chiederei ai censori del minculpop di lasciare comunque esprimere ad ognuno le proprie impressioni, senza essere etichettato come nemico del popolo o come onanista mentale
     
  • Slandro

    il 17/09/2018 alle 09:14 “Più Che Altro”
    non siamo mai stati in partita in quasi tutte le amichevoli giocate finora. Perderle potrebbe anche starci, ma almeno giocarsela alla pari. Cambieremo marcia con l'inizio delle partite che contano?
     
  • Alex

    il 17/09/2018 alle 07:30 “Se Il Buon Giorno Si Vede Dal Mattino...”
    Siamo messi male cioè non bene. Comincio a dubitare delle capacità di Dalmonte. con gli americani ci azzecca poco niente; non ha ancora capito che senza un centro che porti rimbalzi, punti e carichi gli avversari di falli si va poco lontano e un tale giocatore difficilmente può essere italiano e magari a poco prezzo. Se allena come parla nelle interviste finisce che si capisce solo lui.
     
  • Sly

    il 17/09/2018 alle 02:24 “Squadra”
    E' stata costruita una squadra a cui manca uno spot 3 di buona efficacia (Dieng é una scommessa su cui bisognava attendere ancora almeno 1 anno) mentre Severini e Ikangi sono degli onesti lavorato da A2 non certo per far fare il salto di categoria.- Inoltre manca un secondo play e poi sono sempre stato contrario ai due piccoli Stranieri.- Purtroppo "paradossalmente " era + equilibrata la squadra della passata stagione.- Concordo nel dire che avere 2 stranieri ed 1 in panchina è un'assurdità si è visto com'è finita Bologna lo scorso anno.- Se uno straniero non vale bisogna aspettare non prendere perché dobbiamo averlo.- Spero che la stagione mi dia torto.-
     
  • Otello

    il 17/09/2018 alle 00:12 “Giochiamo Con Un Solo Americano!”
    Sono d'accordo con Alberto non discuto la capacita di Amato anzi ma prendere un altro americano play... ed ho tanti dubbi su Dieng spero siano errati... il campionato ormai è alle porte e bisogna invertire i risultati del campo! Forza Acaligera
     
  • Max

    il 16/09/2018 alle 23:00 “Avanti CosÌ...”
    AVANTI così...6 amichevoli giocate e una sola vittoria..con annesse figuracce..se il buon giorno si vede dal mattino..siamo rovinati !!
     
  • Alberto

    il 16/09/2018 alle 22:58 “Mercato ”
    Io credo che verona abbia fatto una buona campagna acquisti con giocatori di livello medio alto! Un solo errore ma grave quello di voler puntare su Amato perperaltro un ottimo giocatore come play titolare e prendere un americano play! Tutti sanno che in A2 gli americani fanno la differenza e noi uno lo dobbiamo alternare con Amato! Errore gravissimo per una società come Verona.
     
  • Simone

    il 16/09/2018 alle 20:55 “1 Su 5”
    Che stresss