PARLA IL COACH

Dalmonte: Troppi regali
a Bologna primo quarto

07/10/2018 15:31

"Abbiamo giocato i primi 20' regalando alla Fortitudo 11 possessi di nostre palle perse, che Bologna è riuscita a convertire in 17 punti e con 12 contropiede tentati e due convertiti, sprecando sovrannumeri importanti. Nel secondo quarto abbiamo lasciato rimbalzi offensivi facili senza fare tagliafuori. Malgrado ciò siamo rimasti allacciati alla partita, nel terzo periodo abbiamo prodotto uno sforzo importantissimo andando sul più uno. Lì è venuta fuori la solidità di due giocatori come Rosselli e Leunen. Due loro possessi con due bombe, han girato la gara mentre noi siamo ancora alla ricerca di quella solidità che deve essere alla base della nostra stagione". Queste le parole del coach gialloblù Luca Dalmonte dopo la sconfitta con la Fortitudo (81-90).

Il coach della Tezenis ha concluso: "Noi dobbiamo uscire da questa partita con delle certezze pazzesche, tra cui anche l’ assoluta ricerca di solidità mentale e poi tecnica che ci permette poi di evitare momenti di vuoto. Una solidità che ci permetta poi di gestire ogni singolo possesso nella modalità giusta. Se noi comprendiamo questo, indipendentemente dai due punti, e se usciamo da questa partita con questa idea e tocchiamo con mano con questa esperienza, ma facendone un buon utilizzo domani, questa partita ha grande valenza. Differentemente, se sprechiamo questo insegnamento, allora non solo abbiamo perso i due punti, ma anche una grande occasione per crescere”.


 
  • Michele

    il 08/10/2018 alle 18:16 “Senza Una Guardia Non Si Va Da Nessuna Parte ....”
    è chiaro ed evidente che, rispetto allo scorso anno, manchi una guardia da 25 punti a partita. Greene assicurava quell'apporto di punti e quel ruolo in cui quest'anno non c'è proprio NESSUNO. Henderson sarà anche costato poco e sarà un bravo ragazzo, come dice Pedrollo, ma non è nessuno dal punto di vista cestistico. Fergusson assicura un buon cambio ad Amato, ma la guardia, il tiratore, l'ammazza partite, chi si prende l'ultimo tiro (ed è capace di metterlo!) dov'è??? Chi è la nostra guardia????
     
  • Oscar

    il 08/10/2018 alle 11:12 “Dalmonte”
    Dieng nel quintetto capisco che è giovane ma mi sembra incapace di reggere questo ruolo penso sia sovrappeso di almeno 5/10 kilogrammi è lento macchinoso e... spero che Dalmonte non impieghi un campionato intero prima di capirlo visto che l'anno scorso ha impiegato un'intero campionato prima di capire che Amato era nettamente più bravo del buon soldatino Palermo.Anche in questa partita con Dieng nel quintetto pronti via e subito a meno 11. Forza Scaligera
     
  • Henry

    il 08/10/2018 alle 07:17 “Fatti Un Bel Esame Di Coscienza”
    Non sai scegliere che tipo di stranieri avere in squadra, non si parte contro la Fortitudo con Dieng in quintetto (che oltre tutto deve perdere almeno 10 chili) hai lasciato andare via Poletti per giocare senza un centro di peso, hai impostato un gioco perimetrale che porterà pochi risultati......Cerca di essere più semplice anche nell'esprimerti altrimenti ti capisci solo tu.