IL COMUNICATO DEL CLUB

Ufficiale: Ventura nuovo
allenatore del Chievo

10/10/2018 10:38

Ora è ufficiale: Gian Piero Ventura è il nuovo allenatore del Chievo. L'accordo, su base biennale, è stato firmato nella notte. Nel suo staff, mister Ventura avrà come vice Salvatore Sullo e come preparatore atletico Alessandro Innocenti.

"A mister Ventura e al suo staff, da parte di tutto il ChievoVerona - si legge in una nota del club -, il più caloroso benvenuto e un grosso in bocca al lupo per il lavoro da svolgere".

SCHEDA GIAN PIERO VENTURA

Nato a Genova il 14 gennaio 1948, Gian Piero Ventura muove i primi passi da allenatore con le formazioni giovanili della Sampdoria per poi guidare la Prima Squadra dell’Albenga e il Rapallo Ruentes nel 1981. Approda in Serie C2 nella stagione 1985/86 sulla panchina dell’Entella Bacezza di Chiavari. Il salto di categoria avviene, dopo una breve esperienza allo Spezia, nella stagione 1987/88 alla guida della Centese nel campionato di Serie C1. Pistoiese e Giarre le due panchine prima di accasarsi al Venezia: è qui che compie il suo esordio in Serie B nella stagione 1994/95.

La doppia promozione, dalla Serie C1 alla Serie A, con il Lecce nel biennio 1995/97 e la successiva promozione nella massima serie con il Cagliari la stagione seguente, permette al tecnico genovese di esordire tra i grandi del calcio italiano nel 1998. Sampdoria, Udinese, ancora Cagliari, Napoli, Messina, Hellas Verona e Pisa segnano la carriera di Gian Piero Ventura, prima dell’esperienza con il Bari nell’estate del 2009. Con la formazione biancorossa, rivelazione del campionato, raggiungerà la soglia record per i pugliesi di 50 punti in Serie A, riuscendo anche a lanciare diversi giovani promesse che poi si affermeranno a livello nazionale e internazionale.

Nella stagione 2011/12 si siede sulla panchina del Torino, conducendo i piemontesi al ritorno in Serie A. È nella stagione 2013/14 che, con la coppia d’attacco Ciro Immobile e Alessio Cerci, grazie ai 57 punti conquistati in 38 giornate ottiene uno strepitoso settimo posto qualificandosi alla successiva edizione dell’Europa League. Nella manifestazione continentale ottiene la prima storica vittoria di una squadra italiana al San Mamés contro l’Athletic Bilbao e raggiunge gli ottavi di finale della competizione, dopo aver collezionato la sua centesima panchina in Serie A nel febbraio del 2015.

Nell’estate del 2016 gli viene affidata la carica di Commissario tecnico della Nazionale italiana, che guida fino al 15 Novembre 2017, per un totale di 16 incontri con un bilancio di nove vittorie, quattro pareggi e tre sconfitte.


 
  • Ventura Ha Voglia Di Rivincita..

    il 11/10/2018 alle 11:01 “Il Chievo Pure..”
    ORA UNA AGGIUSTATA ALLA ROSA A GENNAIO E POI...NE VEDREMO DELLE BELLE!!
     
  • Biagio Monaco

    il 11/10/2018 alle 10:19 “Fenomeno Da Baraccone”
    portali in Europa Sventura
     
  • Andrea

    il 11/10/2018 alle 01:19 “Il Bilancio”
    gia in rosso di campedelli diventera ancora piu in rosso con l ingaggio di uno che ha fatto male anche con le piccole..vedi pisa con esonero al secondo anno...el farà el 424... votati all assalto
     
  • Nik

    il 10/10/2018 alle 22:39 “I Peggio”
    vengono sempre qui?
     
  • Gian

    il 10/10/2018 alle 18:09 “Mossa Interessante”
    un matrimonio tra disperati.....potrebbe anche funzionare
     
  • Ciccio2

    il 10/10/2018 alle 14:53 “Eh Si..”
    Con Conte avremmo sicuramente vinto... magari facendo giocare dei giocatori lasciati in panchina inspiegabilmente. Il buon ventura andava mandato via. Se poi farà bene al ceo si vedrà. Sicuramente qualche giocatore dovrà esser preso.
     
  • Moskow Mule

    il 10/10/2018 alle 12:44 “Buona Scelta”
    I problemi stanno tutti nell’accolglienza che riceverà in tutti gli stadi d’Italia e nella sua capacità di non farsi condizionare. Ma non penso abbia problemi al riguardo. La crdibilità verso i giocatori? Beh ora non hanno più alibi. Lo DEVONO seguire, punto! Nelle piccole ha sempre fatto bene. Nelle grandi, con i c@gacazzi degli attuali ‘top player’ ed i loro procuratori per farsi seguire bisogna essere tipi alla Conte, Mou etc oppure avere un curriculum di vittorie tale da non essere messi in discussione nemmeno davanti a propri errori madornali. PS scommettiamo che se contro la svezia con lo stesso modulo ci fosse stato Conte avremmo stravinto?
     
  • Max

    il 10/10/2018 alle 10:57 “Bene...”
    Bene ..se prima la serie B era sicura al 100% ...ora lo e' al 200%...MISERIE !!!