BLUVOLLEY

BluVolley, Boyer e
Sharifi si presentano

10/10/2018 14:04

La BluVolley Verona ha presentato in mattinata gli ultimi due giocatori arrivati nella finestra estiva di volley mercato. Stiamo parlando del francese Stephen Boyer, opposto classe 1996, e dell’iraniano Morteza Sharifi, schiacciatore classe 1999. Due innesti molto giovani ma di grande prospettiva.


La “Pepita” francese arriva a Verona con grandi aspettative da parte dell’ambiente gialloblù, considerato uno dei migliori talenti emergenti del volley mondiale. Sharifi dal canto suo arriva in Italia per provare a mettersi in mostra in un campionato di assoluto livello come quello italiano, in sostituzione dell’infortunato Jaeschke. Sharifi nonostante la giovane età è stato eletto miglior schiacciatore al campionato asiatico e oceanino under 19 del 2017.


Conferenza stampa che si è svolta nella particolare cornice del truck “Errea”, posto nel parcheggio dell’Agsm Forum. “Errea” che sarà il nuovo sponsor tecnico della squadra gialloblù per la prossima stagione, nonché già sponsor tecnico della nazionale italiana. Presenti alla conferenza dei due nuovi arrivati anche il direttore tecnico Angiolino Frigoni, il vicepresidente Luca Bazzoni e il direttore sportivo Gian Andrea Marchesi.


Queste le prime dichiarazioni di Boyer da giocatore della BluVolley Verona: "Ho scelto di venire a giocare a Verona perché in questo momento è la società migliore per me e per la mia crescita. Ho ricevuto tante proposte, anche dall’estero, ma la BluVolley mi ha convinto subito. Mi hanno parlato molto bene della squadra e della città e sono sicuro che insieme a mister Grbic potremmo fare un bel lavoro quest’anno. Il mio obbiettivo era venire a giocare in Italia e ci sono riuscito, adesso non vedo l’ora di iniziare questa avventura".


Queste invece le parole di Sharifi: "Sono molto contento di essere arrivato in una piazza importante come quella di Verona. Purtroppo l’esperienza del mondiale non è andata come ci aspettavamo. Siamo stati sfortunati perché abbiamo dovuto cambiare diversi giocatori durante la competizione e questo ha inciso molto. Ora però sono qui a Verona e sono felice di poter mettermi in mostra con questa maglia e dimostrare le mie qualità. So che il livello del campionato italiano quest’anno sarà molto più alto rispetto agli scorsi anni ma sono pronto a giocarmi le mie carte insieme ai miei compagni".


Questo invece l’intervento del direttore tecnico Frigoni sull’arrivo dei due giocatori: “Boyer è un giocatore molto giovane ma si è già affermato a livello europeo e mondiale e sappiamo tutti di cosa è capace. Siamo molto felici di averlo con noi e sappiamo che ce lo invidiano in molti. Sharifi è arrivato qui per sostituire Jaeschke. Anche lui è molto giovane ma ha già fatto bene con la nazionale giovanile e anche con quella maggiore. Sono convito che entrambi giocheranno con la nostra maglia dando sempre il massimo e sono sicuro che avranno la capacità e la voglia di mettersi in mostra e regalarci tante emozioni".



Riccardo Caturano



 
Nessun commento per questo articolo.