LE PAROLE DEL PRESIDENTE

Setti dice no al centro
sportivo a Lugagnano

13/10/2018 22:24

“Tutto fermo per il centro sportivo? Abbiamo lottato quattro anni con la precedente amministrazione ottenendo poco per vari problemi che si sono creati. Ci siamo mossi in altre direzioni: fra 6-8 mesi faremo discorsi interessanti. A Forte Lugagnano è impossibile: il nuovo progetto sarà da un'altra parte. Nuovo stadio? Sarebbe un valore aggiunto, stiamo lavorando per una nuova struttura“. Il presidente Setti ha annunciato così la chiusura totale al centro sportivo di Lugagnano in occasione dell'inaugurazione del nuovo antistadio.


 
  • Pagine:
  • 1
  • 2
  • 3
  • Hellasforever

    il 15/10/2018 alle 17:01 “Chapeau..”
    chapeau x Tex 67... el resto le solo bla bla bla... Ghe gente che le disposta a pagar par farse tor par el c.ul!!!!! Qualcuno pensava che l'avarea dito si al centro sportivo a forte Lugagnano????? ahhhhhh...ahhhhhh....ahhhhhh el magliaro poarin La biscia ha morso il ciarlatano.....
     
  • Tex67

    il 15/10/2018 alle 16:03 “Paul Mariner”
    Ciao Paul. Bentornato. E ci mancherebbe che questo spazio non fosse dedicato alla polemica dei sostenitori dell'Hellas, visto la gestione degli ultimi anni. Ci mancherebbe che i tifosi fossero pure contenti!!! So' benissimo chi frequenta lo stadio, Paul. Ma attualmente l'Hellas non ha bisogno di inguaribili romantici, di gente che nella ripetitività della partecipazione all'incontro di calcio domenicale fonda le sue sicurezze, di gente che "prima di tutto viene la curva", di gente che comunque vada io faccio l"abbonamento. Avevamo bisogno di uno sforzo in più, da parte di tutti, per cacciare il despota. Per egoismo e miopia non lo si è fatto. Anche il genitore a volte deve essere severo con i propri figli, se vuole che crescano con la schiena dritta. Molti hanno preferito conservare vecchie abitudini, cantare e bere birra. E come dici tu, "fanno il gallo in coppa alla munnezza", sostenendo che lo hanno fatto per amore. Non c'è amore nel lasciare che il figlio cresca come un delinquente Paul. Quella di tenere diviso l'Hellas dalla proprietà la trovo personalmente una scusa di comodo per non agire. Chi non si è abbonato almeno un sacrificio l'ha fatto. Chi continua ad andare allo stadio lo fa' solo per egoismo, abitudine o per aderenza all'inglisc stail. Tutto il resto, per me, sono frottole di gente che di ribellarsi a questa proprietà non ne ha la benché minima intenzione. Ma questo perché ama il Verona, naturalmente....
     
  • Enzo

    il 15/10/2018 alle 10:55 “Bravopaul”
    Bravo Paul, nulla da aggiungere al tuo commento
     
  • Ale

    il 15/10/2018 alle 08:52 “Perplesso”
    Giudicare chi ha scelto di seguire l'Hellas è sbagliato....lasciando perdere che molti di voi ( protestanti) alla partita arrivano con il biglietto in mano15/20/25 €....questa non è protesta, come se il Presidente interessa il tifoso.... La protesta nostra è come se io divorzio e per far torto a mia moglie non voglio vedere i figli...
     
  • Paul Mariner

    il 14/10/2018 alle 20:22 “Tex67....”
    Caro Tex, non scrivo praticamente più come forse hai visto, e non intervengo più nella polemica infinita che oramai è il solo argomento di questi spazi...incoraggiamenti all'Hellas ne leggo pochissimi, largo spazio invece alle critiche su tutto...ma siamo in democrazia, come dici tu.... Però avete dato a chi ha scelto di essere anche quest'anno allo stadio , e spero di non dimenticare qualche epiteto, dei " collusi, complici, servi, lobotomizzati, etilisti, imbriagoni, relitti..." e potrei probabilmente aggiungerne.... Insultare chi va allo stadio non è manifestazione di democrazia, né' grande manifestazione di coraggio ( facendolo seduti comodi sul divano, e dietro lo schermo di un computer..) . A me Setti non piace, ma mi sforzo di distinguere fra lui e l'Hellas, la nostra storia.... Non so se tu riesci a capirlo, molti che fanno le tue stesse osservazioni critiche, certamente no.... Siccome vado in curva, ho rivisto,quest'anno gente che vedo da 40 anni su quei gradini, e non sono né alcolisti, né lobotomizzati , né a libro paga di Setti, e meritano il rispetto di chi in quest spazi fa il gladiatore insultando, ma alla fine è solo ,come dicono a Napoli, un " guappo e' cartone".
     
  • Tex67

    il 14/10/2018 alle 18:51 “Mauri”
    Da meglio i 7600 in poi dicci quale è il tuo pensiero perché ti assicuro che non si è capito. Siamo in democrazia, Mauri. Non puoi pretendere che la gente critichi solo chi pare a te. Corretto esprimersi civilmente, questo si. Se poi le idee di taluno non piacciono, al limite si può non leggerle e passare oltre. Penso che i 7600 sapessero benissimo ad inizio stagione di fare una scelta per molti impopolare, non condivisa. Non pensare che noi abbiamo rinunciato a cuor leggero a sottoscrivere l'abbonamento. Si doveva dare un segnale: questa è la NOSTRA contestazione alla proprietà. La vostra la dobbiamo ancora vedere. Molti di voi, temo, si siano abbonati perlopiù per spirito di appartenenza ad un gruppo cui piace tifare "inglisc stail". Si è messo il tifo dinanzi ad un bene superiore, ossia l'Hellas. Altrimenti, concorderai, non vi era ALCUN MOTIVO per ingrassare ad oltranza quel p.... scusa non mi veniva la parola...quel pRESIDENTE. Anche Barana, in un suo recente post, seppure più velatamente del sottoscritto, ha ventilato questa ipotesi. Questo è il mio pensiero Mauri. A diversità vostra, non mi sento ne meglio ne peggio di voi. Di sicuro c'è solo che al pRESIDENTE della Settese f.c. io soldi non ne porto. Un caro saluto a "scaletta": sempre coerente, sempre dalla parte del padrone. Se fossimo in tempo di guerra, sarebbe il soldato che ogni generale vorrebbe accanto a se. Fedele fino alla fine.
     
  • Mauri

    il 14/10/2018 alle 18:00 “Unici”
    Criticate pure Setti, ma non chi va allo stadio. E' gente che davvero non può fare a meno di Hellas. Siete meglio voi che andate al lago la domenica? Avete fatto la contestazione vera? Quella che si faceva sentire? ironizzate su chi tifa Hellas? Ragazzini che di soddisfazioni ne hanno avute davvero poche, ma che sono le nuove generazioni di tifosi di cui c'è bisogno. L' Hellas deve resistere sempre a tutto e a tutti. Meglio i 7600 a chi scrive sempre le stesse cose e aspetta che chi sta mangiando alle spalle del nostro Hellas decida di cambiare benefattore. Birretta?
     
  • Alessandro

    il 14/10/2018 alle 17:54 “Setti”
    COPATEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE
     
  • Socorro

    il 14/10/2018 alle 17:41 “Ma Che”
    questo resta a vita !!! ghe entra 10 milioncini netti l anno e forse piu' ...
     
  • Scaletta

    il 14/10/2018 alle 17:36 “Domenica Formidabile”
    per i tastieristi: una settimana fa l Hellas ha perso, oggi c è la sosta e ieri il presidente dei 7600 collusi ha parlato. Ma chi li ferma più adesso? ora sotto con la questione centro sportivo dai dai