VIRTUS VERONA

Virtus, sfida salvezza
contro la Virtus Pesaro

03/11/2018 13:12

La Virtus Verona di Luigi Fresco scenderà in campo domenica sera alle ore 18.30 al Gavagnin-Nocini per affrontare la Virtus Pesaro, in una gara che in questo momento del campionato risulta già fondamentale.

La Virtus ha bisogno di punti per uscire dalla zona calda della classifica. Sono sei le lunghezze di distanza tra le due formazioni (6 per la Virtus Verona e 12 per la Virtus Pesaro) e i rossoblù dovranno cercare di portare a casa i tre punti per tornare a muovere la classifica.


Nelle ultime due giornate sono arrivate due sconfitte, contro Giana Erminio e Vicenza, che hanno lasciato l’amaro in bocca per quanto visto in campo dal punto di vista della prestazione della squadra, soprattutto nella gara del Menti con la sconfitta maturata all’ultimo minuto di gioco.

La Virtus Pesaro arriva alla gara contro la Virtus Verona dopo il pareggio casalingo della scorsa giornata contro l’Imolese e sicuramente scenderà in campo per dare continuità al momento favorevole, vista la sola sconfitta casalinga contro il Pordenone per 1-2 nelle ultime quattro giornate.


Alla vigilia della sfida alla Virtus Pesaro, queste le dichiarazioni del mister rossoblù Luigi Fresco:”Tutti devono lavorare di più, nei minuti finali ci abbassiamo forse troppo. Ci sta subire un po’ l’avversario in partite come quella di domenica a Vicenza ma dobbiamo essere più scaltri nella gestione di alcune situazioni di gioco, soprattutto nelle fasi più concitate.

In concomitanza con i cambi iniziamo ad abbassare il raggio d’azione e questo non va bene. Dobbiamo migliorare tanto sotto questo aspetto, ai ragazzi che entrano dalla panchina chiedo più corsa, devono entrare subito in partita perché gli avversari non ci aspettano. Lo scorso anno abbiamo vinto il campionato con i cambi dalla panchina, quest’anno l’apporto finora è stato inferiore alle attese”.

Sul capitolo formazione conclude così: “A livello tattico probabilmente abbiamo trovato la quadratura del cerchio”. 

Riccardo Caturano


 
Nessun commento per questo articolo.