VOLLEY

BluVolley,con Castellana
si cerca il riscatto

04/12/2018 13:26
La BluVolley Verona tornerà in campo mercoledì 5 dicembre alle ore 20.30, per affrontare al “Palaflorio” la Bcc Castellana Grotte, nel recupero della 4a giornata di Superlega Credem Banca. La Calzedonia dovrà sfruttare al massimo questa occasione per rialzare la testa e recuperare qualche posizione in classifica, dopo le ultime tre gare dove sono arrivate non solo tre sconfitte (Trento, Milano e Padova), ma soprattutto tre prestazioni da dimenticare, dove la squadra non ha quasi mai mostrato il carattere e la grinta visti in avvio di stagione.
Castellana dal canto suo, cerca ancora la prima vittoria stagionale, ultima in classifica con solo due punti conquistati fino ad ora. La formazione barese però ha dimostrato tra le mura amiche di poter mettere in difficoltà anche squadre blasonate come Trento e Modena, uscite vincitrici dal Palaflorio, ma solamente al tie-break.
Inutile dire che la vittoria sarebbe fondamentale per la classifica di entrambi, seppur per obbiettivi differenti, con i padroni di casa pronti a dare battaglia e a sfruttare il momento non proprio positivo dei gialloblù. Una vittoria permetterebbe però alla squadra di Grbic di arrivare a quota 14 punti in classifica, a un solo punto dal quinto posto occupato attualmente dalla Consar Ravenna.

I Precedenti
I precedenti tra le due formazioni sono in totale sei, con cinque vittorie per Verona e solamente una per Castellana Grotte. Lo scorso anno, alla 3a giornata, la BluVolley si impose per 3-0 sia all’andata al Palaflorio, sia al ritorno all’Agsm Forum. La gara con il punteggio più alto risale alla stagione 2010/11 quando la Marmi Lanza Verona vinse in terra pugliese al tie-break 3-2 ( 23-25,22-25,26-24,26-24,9-15).

Gli Ex della gara
L’ex della partita è solamente uno e veste oggi la maglia di Castellana Grotte. Aidan Zingel, centrale austriaco classe 1990, ha vestito la maglia gialloblù per ben sette stagioni, dal 2010 al 2017, vincendo con la Calzedonia Verona la Challenge Cup nella stagione 2015/16.

Riccardo Caturano

 
Nessun commento per questo articolo.