VERSO BENEVENTO

Pazzini in panchina, il
rischio grande Grosso

08/12/2018 12:41

Il Verona deve conquistare i tre punti per uscire dalla crisi: a Benevento è vietato sbagliare. Grosso dovrebbe confermare il 4-3-3, considerato il modulo più adatto al momento. Contrariamente al solito, l'allenatore pescarese si è sbilanciato sulla formazione iniziale, in conferenza stampa, dichiarando che giocheranno titolari Dawidowicz (nel suo ruolo naturale di difensore centrale) e Samuel Di Carmine.

Grosso non ha detto chiaramente che Pazzini andrà in panchina ma l'intenzione che traspare è proprio quella: quasi impossibile vedere l'Hellas a Benevento con due punte.

Il tecnico del Verona, quindi, va avanti per la sua strada: nonostante Pazzini sia il capocannoniere della squadra con 4 reti (giocando molto meno rispetto ad altri attaccanti considerati inamovibili) resterà ancora una volta in panchina.

Una scelta inspiegabile: un rischio grande e "GROSSO" ma al momento il tecnico non si sente all'ultima spiaggia ed è fiducioso della sua squadra, così come Setti che lo ha confermato contro il volere della piazza.

Ma se il Verona dovesse perdere, anche al Vigorito, cosa succederebbe?


 
  • Pagine:
  • 1
  • 2
  • 3
  • Marco

    il 09/12/2018 alle 14:38 “Secondo Me...”
    Sarebbe da valutare un intervento di striscia la notizia. Vedete come le cause le portano avanti. Ora se Ferrero è inquisito X aver sottratto soldi alla Sampdoria , anche noi potremmo come tifosi far intervenire una indagine attraverso striscia. Servirebbe una segnalazione collettiva , e se serve una auto tassazione . A quel punto gli organi si muovono . Così restando non succederà mai nulla.
     
  • Gabriele

    il 09/12/2018 alle 08:32 “Grosso Incompetente”
    Via Grosso! Il secondo cannoniere italiano piu' prolifico ancora in attivita' in panchina. Questo significa Incompetenza! Via Grosso!
     
  • Zigo66

    il 08/12/2018 alle 22:56 “Rischio Grande Grosso Da Brodo”
    è quello che, purtroppo, si è preso in assoluta buona fede il compianto Martinelli per aver ceduto il suo amato Hellas a questo faccendiere di bassissima lega. Nessun rischio, invece, ci prenderemmo noi a ricominciare dai dilettanti, pur di evitare ogni commistione con questo pusillanime bassopadano, anzi, tutto di guadagnato! Ma con tutte le maledizioni che si sta prendendo, pensate che rimanga ancora perché è un santo incompreso?! No, c’e ancora tanto da ciucciare e, visto che a Verona la stampa, la politica, le istituzioni ed i tifosi sono ormai permissivi e lascivi come mai in 115 anni di storia, lui continua a ciucciare!!!! A Verona sono ricominciate le gite, per i tifosi avversari, ma anche per i presidenti (????) magna magna.
     
  • Ciccio2

    il 08/12/2018 alle 21:34 “Cuoreg”
    il cosenza ha torto marcio... si appelli anche al papa... sono stati ridicoli.
     
  • Luca

    il 08/12/2018 alle 21:33 “Hellas Gig”
    sono d accordo con la tua considerazione purche' si faccia qualcosa.
     
  • Basta

    il 08/12/2018 alle 21:19 “Cosa Succederà?”
    Ovvio: Grosso rimarrà comodamente sulla panchina, verrà lasciato libero di dire pecchiate al microfono ed il pastrano senza cal-Setti, si godrà l'obiettivo, ovvero zona paracadute.
     
  • Maurizio

    il 08/12/2018 alle 19:52 “Cosa Succederebbe?”
    succederebbe quello che sappiamo non succederebbe quello che speriamo
     
  • Cuoregialloblù

    il 08/12/2018 alle 19:49 “Appello”
    Non dobbiamo dimenticare che il Cosenza si è appellato alla decisione di dare la partita vinta 3-0 al Verona e vedendo come funziona la giustizia sportiva, vedi caso ripescaggi, non mi meraviglierei se facessero ripetere la partita togliendoci i tre punti.
     
  • Sky

    il 08/12/2018 alle 19:36 “Sognare”
    Vincere a Benevento? Smettiamola di sognare, dobbiamo cercare di prendere punti con le squadre in concorrenza per non retrocedere, alla fine del girone d'andata saremo in piena lotta per non retrocedere.
     
  • Hellas Gig

    il 08/12/2018 alle 19:33 “Luca”
    Mi trovo un po' in disaccordo sul tipo di contestazione. Questa volta io direi tutti dentro allo stadio con i giubbotti gialli. Eventualmente, fuori dallo stadio la partita dopo. Stare sempre fuori dallo stadio potrebbe dare forza a coloro che, pur di minimizzare la protesta, direbbero che i tifosi del Verona stanno fuori perché la loro squadra perde. Almeno, io la vedo così. Alla fine, comunque, mi adeguerò a quanto deciso, fosse anche restare nuovamente fuori dallo stadio.