VIRTUS VERONA

Le pagelle di Imolese-
Virtus Verona

09/12/2018 03:21

Chironi 5,5: nel primo tempo decisivo in un paio di occasioni, soprattutto la parata sul colpo di testa di Checchi, ma sui due goal di Valentini si poteva fare sicuramente meglio.


Manarin 6: prestazione positiva e sempre generosa quella del centrocampista rossoblù, principalmente in fase di impostazione, però non riesce a incidere come le scorse gare.


Lavagnoli 5,5: prestazione un po' opaca la sua oggi, poco incisivo in certe situazioni.


Danieli 6: prestazione positiva la sua che sta dimostrando la crescita di questo ragazzo gara dopo gara (dall'89' Alba: NV)


Rubbo 5,5: partita discreta di Rubbo che ritorna titolare dopo che nell'ultimo periodo aveva visto poco il campo. Meglio nel primo tempo, un po' meno nella ripresa.


Grandolfo 5,5: si rende pericoloso soprattutto in avvio di gara trovando una buona intesa con Danti.Nella ripresa si poteva fare qualcosa in più ( dall'80' Ferrara 6,5: buona la prestazione di Ferrara nonostante l'ingresso a dieci minuti dalla fine. Appena entrato si procura il rigore del momentaneo pareggio della Virtus per poi rendersi pericoloso nel finale anche se la gara era ormai compromessa.


Danti 6: positiva la prestazione di Danti, sempre il più vivace della squadra di Fresco in fase offensiva. Nel primo tempo si vede poco, ma a inizio ripresa in paio di occasioni ha la possibilità di portare avanti i rossoblù con un tiro deviato e un cross rasoterra che attraversa tutta l'area piccola senza essere deviato in goal.


Sirignano 5,5: non proprio positiva la prestazione del centrale della Virtus. Nella prima frazione una partita tutto sommato discreta in cui il reparto difensivo aveva retto bene, un po' meno sull'azione che ha portato al vantaggio di Valentini.


Rossi 5,5: Anche per lui una fase finale di gara pessima rovina una prestazione tutto sommato positiva. Sul terzo goal di Belcastro si fa saltare troppo facilmente dall'attaccante permettendogli di chiudere la gara.


Trainotti 6: prestazione sufficiente da parte del terzino di Fresco. Il ragazzo sta dimostrando di avere dei miglioramenti nel non commettere più sbavature.


Maccarone 5: discreta la prestazione del centrale della Virtus, partito da titolare per sostituire lo squalificato N'Zè. Sul secondo vantaggio della Virtus però, non si può stare a guardare un cross centro area e aspettare che l'attaccante spinga il pallone in porta (dal 80' Momentè 6: ancora scampoli di gara per Momentè che lascia però il segno sul match trasformando il rigore procurato da Ferrara. Prova a rendersi pericoloso nel finale ma il tempo non gli è amico).

Riccardo Caturano


 
Nessun commento per questo articolo.