FINISCE 80-83

Tezenis infila la nona
vittoria: Cento va k.o.

06/01/2019 18:15

Tezenis inarrestabile. Batte anche Cento (80-83) nell'ultima partita dell'andata: accede così alle Final Eight di Coppa Italia (giocherà prima partita contro la Virtus Roma) e centra la nona vittoria consecutiva. La Scaligera sale al secondo posto a 22 punti insieme a Treviso e Montegranaro (ufficialmente Verona è terza per gli scontri diretti). I trevigiani, così come Forlì, hanno perso. Mentre la Fortitudo, prossima avversaria dei gialloblù, ha vinto all'overtime a Roseto (Bologna prima a 28 punti). Tra gli uomini migliori contro gli emiliani Amato (24 punti), Henderson (22 punti) e Ferguson (20 punti).

ULTIMO QUARTO. Reati pareggia con una tripla ma Jazz Ferguson lo imita 14 secondi dopo (60-63). Ritmi altissimi: Reati segna ancora (63-65) ma gli americani della Scaligera si scatenano, segnando a raffica per il 65-71. Ferguson sale ancora in cattedra e segna la tripla del 65-74 a 5 minuti dalla fine. Ma Cento non muore mai e con Gasparin e l'ex (dal dente avvelenato) Adama Ba accorciano sul 70-74 a tre minuti dalla fine. Candussi segna il +6 scuotendo i gialloblù a 100 secondi dalla fine. Il vicentino Gasparin segna prima dalla lunetta e poi dentro l'area (74-76). Verona teme il peggio ma a togliere le castagne dal fuoco ci pensa capitan Amato con un triplone a 31 secondi dalla fine (74-79). Mays non ci sta e segna la tripla del -2 a 20" dalla fine. Feguson è glaciale è segna a cronometro fermo i due liberi. Ebeling segna da fuori ma la chiude Jazz Ferguson che scappa via sull'ultima azione e conclude a canestro: finisce 80-83!.

TERZO QUARTO. Dieng, con una tripla, firma il sorpasso ma Gasparin impatta subito il match. Ritmi altissimi: Amato è scatenato e non perdona ancora da fuori (35-38). Henderson aumenta il vantaggio ma Benfatto blocca l'emorragia: però dopo sbaglia i liberi per il sorpasso (42-43). Amato segna ancora per il +3. Gasparin realizza ancora una tripla ma poi di nuovo Henderson realizza da fuori (45-48). Cento non molla e trova di nuovo il pareggio con Mays. Ferguson finalmente realizza il primo canestro del match (52-54) e lo stesso "Jazz" replica con una tripla per il +5. Nel finale Cento risale la china e impatta il match. A 10 minuti dalla fine è 57-60 con una tripla di Henderson sulla sirena.

SECONDO QUARTO. Cento prende il largo e Verona subisce (27-18). I gialloblù non segnano più: Dalmonte è costretto a chiamare il time-out dopo il +11 emiliano. La Tezenis è bloccata: segna tre punti in cinque minuti solamente a cronometro fermo (29-21). I primi punti su azione sono di capitan Amato (29-23). Si segna pochissimo: Reati sblocca il match sotto canestro e subito dopo segna (finalmente...) Henderson (31-25). Grazie ad Amato la Scaligera risale la china e si arrampica fino al -1 (parziale di 2-12). L'ultimo canestro è di Candussi (che replica al solito Reati). All'intervallo è 33-32 per Cento.

PRIMO QUARTO. Sfida contro Cento per la Tezenis. Doppio obiettivo per i gialloblù: centrare la nona vittoria di fila ed entrare ai quarti di Coppa Italia: Dalmonte, che deve rinunciare ancora ad Udom, parte ancora con Dieng (ala grande) in quintetto insieme ad Amato, Henderson, Severini e Candussi. Dieng apre il match e Amato segna una tripla: partenza a razzo per la Tezenis e il coach degli emiliani è costretto al time-out (0-5). Cento accorcia e con una tripla di Gasparini trova il vantaggio (6-5). La partita è equilibrata e ci vuole una tripla di Amato per sboccare il match (11-14). L'ex Reati fa male dalla distanza ma Severini risponde presente (17-17). Il primo quarto si chiude 21-18 dopo un canestro di Adama Ba.

Baltur Cento – Tezenis Verona 80-83 (21-18, 12-14, 24-28, 23-23)

Baltur Cento: Giovanni Gasparin 21 (2/2, 5/6), Keddric Mays 16 (2/4, 4/10), Adama Ba 14 (7/7, 0/0), Davide Reati 13 (2/5, 3/7), Michele Ebeling 8 (0/1, 2/7), Michele Benfatto 4 (2/5, 0/0), Matteo Fioravanti 3 (0/1, 1/1), Yankiel Moreno 1 (0/0, 0/3), Sergio Invidia 0 (0/0, 0/0), Alberto Chiumenti 0 (0/0, 0/0), Marco Pasqualin 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 5 / 8 – Rimbalzi: 24 7 + 17 (Michele Benfatto 6) – Assist: 25 (Giovanni Gasparin 9)

Tezenis Verona: Andrea Amato 24 (2/2, 6/11), Terry Henderson 22 (1/2, 6/11), Jazzmarr Ferguson 20 (3/6, 4/10), Francesco Candussi 7 (2/4, 0/3), Giovanni Severini 5 (1/3, 1/3), Omar Dieng 5 (1/2, 1/1), Andrea Quarisa 0 (0/0, 0/0), Iris Ikangi 0 (0/0, 0/0), Giacomo Maspero 0 (0/1, 0/0), Francesco Oboe 0 (0/0, 0/0), Davide Guglielmi 0 (0/0, 0/0), Mattia Udom 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 9 / 12 – Rimbalzi: 30 10 + 20 (Francesco Candussi, Andrea Quarisa 6) – Assist: 11 (Jazzmarr Ferguson 5).


 
  • Nik

    il 07/01/2019 alle 10:21 “Peccato Solo”
    ci sia bologna che fa camp a se...altrimenti si poteva fare salto
     
  • Loris Cuccarolo

    il 06/01/2019 alle 20:41 “Brava Tezenis”
    Alpo basket femminile in A2 è prima!! scrivete anche di loro...