BASKET A2

Fortitudo-Tezenis in
diretta su Telenuovo

12/01/2019 15:24

Da una parte la Fortitudo Bologna: 14 vittorie e 1 sola sconfitta. Dall’altra la Tezenis Verona, in striscia positiva aperta da 9 partite. Sono i numeri che accompagnano al big match della prima giornata di ritorno del campionato di Serie A2.

Domenica, con palla a due alle ore 18 (diretta su Telenuovo con la telecronaca di Mario Poli), una delle gare più attese della stagione, una di quelle gare dal grande fascino che rievocano alla memoria tante sfide passate tra le due società. Nella Tezenis assente Udom per infortunio.

La corsa della formazione di Antimo Martino, nelle ultime gare, non si è arrestata seppure nell’ultima di campionato una grande sofferenza ha accompagnato il successo numero 14 dei biancoblù, al supplementare contro Roseto. Per la Tezenis Verona, invece, l’ultima uscita ha confermato il positivo momento di forma con il successo sul campo di Cento che ha confermato il pass per la Coppa Italia in programma i primi di marzo e soprattutto ha confermato l’ottimo momento dei ragazzi di coach Dalmonte che sulla gara contro la Fortitudo ha commentato: “Dobbiamo percorrere due binari: il primo è un binario mentale che prevede il senso della sfida, il nostro sentire contestualizzato all’avversario che affronteremo ed il sentirci radicati dentro al campo in cui giocheremo. Guardare la Fortitudo diritta negli occhi con l’energia, fierezza e fiducia accumulata in queste settimane. Il secondo binario è tecnico, che ci dice: togliere il campo aperto, negare il loro impeto a rimbalzo d’attacco e seminare trappole per inquinare la loro intelligenza cestistica, fattore talmente vincente, dominante, evidente che va al di sopra delle indiscutibili qualità tecniche. Percorrere questi due binari dentro i quali costruire il nostro viaggio partita, mantenere salda la nostra traiettoria, giocare la nostra pallacanestro, mantenendo la nostra identità con intensità e presenza come se a mezzanotte non ci fosse più domani”.

Francesco Candussi ha ribadito: “Sicuramente è una partita che per noi significa molto, perché ci confrontiamo contro la squadra che dopo 15 partite si è dimostrata essere la migliore con 14 vittorie. Un test importante, anche per verificare a che punto siamo nel nostro percorso; una sfida bella, contro una società che ha storia e che gioca in un ambiente particolare. Sicuramente la Fortitudo può contare su un roster di primo livello dal punto di vista fisico con giocatori di stazza in tutti i ruoli ma anche di grande intelligenza cestistica, dettata dal talento e dall’esperienza. Sarà fondamentale tenere alta l’attenzione per tutti i 40 minuti perché loro hanno la capacità di far pagare ogni errore ai propri avversari”.


 
Nessun commento per questo articolo.