BASKET A2

Fortitudo, altro pianeta
Tezenis s'inchina 96-71

13/01/2019 18:18

La Tezenis non riesce nell'impresa al PalaDozza. La Fortitudo stritola gli scaligeri 96-71 con una prova di forza: i bolognesi consolidano il primato salendo a 30 punti in classifica. Verona rimane a quota 22 e interrompe così la splendida striscia di nove vittorie consecutive. Tra i gialloblù si salvano solamente Candussi (23 punti) e Ferguson (19 punti). Verona è quarta in classifica dietro la coppia Treviso-Montegranaro, k.o. anche Forlì, prossima avversaria dei gialloblù.

ULTIMO QUARTO. Bologna è un rullo compressore e avanza ancora (75-61). La Scaligera perde il controllo: Venuto segna un'altra tripla e Dalmonte chiama il timeout ma Bologna è implacabile (83-63). La Tezenis è bloccata e non riesce più a segnare. Ferguson segna da cronometro fermo ma Bologna non si ferma segnando a raffica da fuori area (94-69). Scorrono i minuti e finisce 96-71. La Fortitudo è sempre più capolista.

TERZO QUARTO. Pini apre la ripresa con una schiacciata e poi Henderson segna da fuori (45-35). Candussi realizza il -8 ma uno splendido canestro di Fantinelli (assist no-look di Rosselli) riporta il vantaggio felsineo in doppia cifra. Uno scatenato Candussi e Jazz Ferguson "infastidiscono" il PalaDozza con grandi giocate per il -7 (50-43). Bologna però segna da fuori a ripetizione con Hasbrouck (59-47). Gli scaligeri accusano il colpo e la Fortitudo vola con le solite triple della guardia americana (65-49). Bologna avanza e solamente due triple di Amato e Severini aprono un minuscolo spiraglio in chiusura (69-57).

SECONDO QUARTO. Il PalaDozza è sempre più una bolgia e con Cinciarini tocca il +12 (22-10). Ferguson spezza l'incantesimo segnando il primo canestro della Scaligera nel quarto. Poi i "lunghi" Candussi e Maspero, con due triple, ricaricano le bombole dell'ossigeno gialloblù (26-18) ma l'ex Pini riporta i felsinei sul +10. Bologna mantiene le distanze e con Leunen allunga (33-22). Ferguson tiene a galla la Tezenis con un canestro da dentro l'area (37-28) ma dopo il time-out Hasbrouck segna da fuori. Amato non ci sta e realizza il 40-30. Nel finale Cinciarini fa altri due punti. All'intervallo è 43-32 per la Fortitudo.

PRIMO QUARTO. Supersfida contro la Fortitudo a Bologna per la Tezenis. I gialloblù cercano la decima vittoria di fila contro la capolista schiacciasassi. Dalmonte, che deve rinunciare ancora ad Udom, parte ancora con Dieng (ala grande) in quintetto insieme ad Amato, Henderson, Severini e Candussi. Leunen apre il match con una tripla. Amato e Candussi suonano la carica e sorpassano (3-4). La partita è a punteggio basso: Bologna, spinta dal calore del pubblico, torna avanti con l'esperto Rosselli e il solito Leunen (10-6). Candussi accorcia e poi Henderson impatta il match (10-10). Ma nel finale Cinciarini si scatena e segna sette punti di fila. Il primo quarto finisce 17-10.

Lavoropiù Fortitudo Bologna – Tezenis Verona 96-71 (17-10, 26-22, 26-25, 27-14)

Lavoropiù Fortitudo Bologna: Kenny Hasbrouck 20 (1/3, 6/10), Daniele Cinciarini 17 (3/6, 3/6), Maarty Leunen 15 (3/3, 3/4), Marco Venuto 12 (0/0, 4/4), Guido Rosselli 9 (3/4, 1/3), Giovanni Pini 9 (4/7, 0/0), Matteo Fantinelli 6 (2/4, 0/1), Andrea Benevelli 6 (0/3, 1/2), Ugochukwu Simon 2 (1/2, 0/0), Giacomo Sgorbati 0 (0/0, 0/1), Marco Prunotto 0 (0/1, 0/0), Stefano Mancinelli 0 (0/0, 0/0). Tiri liberi: 8 / 9 – Rimbalzi: 34 9 + 25 (Matteo Fantinelli 12) – Assist: 27 (Matteo Fantinelli 9)

Tezenis Verona: Francesco Candussi 20 (6/9, 1/3), Jazzmarr Ferguson 19 (5/6, 1/7), Terry Henderson 9 (2/2, 1/4), Andrea Amato 7 (2/3, 1/6), Iris Ikangi 7 (1/2, 1/2), Giacomo Maspero 5 (1/3, 1/3), Giovanni Severini 4 (0/2, 1/4), Omar Dieng 0 (0/0, 0/2), Andrea Quarisa 0 (0/0, 0/0), Davide Guglielmi 0 (0/0, 0/0), Francesco Oboe 0 (0/0, 0/1), Mattia Udom 0 (0/0, 0/0). Tiri liberi: 16 / 20 – Rimbalzi: 26 9 + 17 (Francesco Candussi 12) – Assist: 13 (Andrea Amato 6).


 
  • Vittorio

    il 14/01/2019 alle 01:04
    Premesso che la Scaligera non s'inchinerà MAI alla Perditudo, noi abbiamo ancora molto su cui lavorare, loro sono chiaramente da serie A.
     
  • Torio

    il 13/01/2019 alle 22:49 “Panchina Ed Energia”
    Secondo me sono mancati in particolare punti importanti dalla panchina, e l'energia per contrastare la F. L'assenza di Udom è un macigno, non ci sono sostituti. Candussi è da solo sotto le plance, oggi migliore in campo tra l'altro. Spero rimanga a vita. Abbiamo sparacchiato da 3, loro le hanno messe tutte, e abbiamo giocato con 2-3 giocatori all'altezza, loro tutti. E' mancata l'energia di squadra.
     
  • Otello

    il 13/01/2019 alle 20:57 “Fortitudo Troppo Forte”
    Come detto la prima di campionato la Fortitudo è di un altro livello la sconfitta non è dolorosa penso che nessuno vincerà a Bologna mi preoccupa invece l'assenza prolungata di Udom... spero che arrivi qualcuno di pari valore per continuare il bel campionato fatto fin qui perchè le rotazioni sono deficitarie.
     
  • Loris Cuccarolo

    il 13/01/2019 alle 20:12 “Campioni D'inverno!!”
    Alpo Basket ieri ha vinto 61-41 con Vicenza e sono prime in A2 femminile alla fine del girone di andata. P.s. giocano al palazzetto di Villafranca
     
  • Alberto

    il 13/01/2019 alle 19:42 “Stritolati ”
    Differenza imbarazzante anche solo nella voglia di giocare!