FINISCE 77-87

Tezenis, amaro scontro
diretto: vince Forlì

20/01/2019 18:19

Brutta sconfitta della Tezenis che perde in casa contro Forlì. Uno scontro diretto che fa molto male agli uomini di Dalmonte : i romagnoli agganciano la Scaligera al quarto posto a quota 22. Tra i gialloblù si salvano solamente Ferguson (21 punti) e Candussi (20 punti).

ULTIMO QUARTO. I soliti Ferguson e Candussi riaccendono la speranza (61-68) ma un "alieno" Marini ammazza il match con triple a raffica che portano al +15 (61-76). La Tezenis non ci crede più e con Amato raggiunge solamente il -12 (66-78) a quattro minuti dalla fine. Ancora Marini dilata il distacco a due minuti dal termine (66-85). Scorrono i minuti e non bastano i punti di Jazz Ferguson: alla sirena è 77-87 per Forlì.

TERZO QUARTO. Forlì continua a macinare punti: con un parziale di 8-14 si porta sul 46-58. Severini tenta di stoppare l'emorragia con una tripla. Il pubblico comincia a credere nella rimonta dopo i liberi di Henderson (51-58) ma Marini è letale da fuori area (51-61). Ikangi prova a ricucire lo strappo però lo stesso Marini ricaccia indietro i gialloblù. Lawson segna la tripla che vale il +13 (53-66): Candussi e Ferguson rispondono presente e riportano lo svantaggio sotto la doppia cifra (57-66). In chiusura ancora decisivo Marini: 57-68 a 10 minuti dalla fine.

SECONDO QUARTO. Forlì scava ancora un piccolo solco con Oxilia (28-35). Verona fatica: Candussi e Ferguson provano a suonare la carica ma i romagnoli mantengono le distanze con il solito Lawson (30-39). Henderson si sblocca e trova la tripla del -6. Oxilia e Lawson non smettono di segnare e non basta un ottimo Candussi: ad un minuto dall'intervallo è 37-44. Nel finale di quarto Ferguson realizza un tiro libero. All'intervallo è 38-44 per Forlì.

PRIMO QUARTO. All'Agsm Forum arriva Forlì. La Tezenis vuole vincere dopo la sconfitta di Bologna. Dalmonte deve rinunciare ancora ad Udom e parte con Dieng (ala grande) in quintetto insieme ad Amato, Henderson, Severini e Candussi. Il match è subito equilibrato (9-10) dopo un canestro di Candussi ma poi i romagnoli prendono il volo e arrivano sul 14-23 con un canestro di Lawson. Nei minuti finali la Scaligera reagisce con Ferguson e dopo 10 minuti il punteggio è altissimo: 23-27 per Forlì.

Tezenis Verona – Unieuro Forlì 77-87 (23-27, 15-17, 19-24, 20-19)

Tezenis Verona: Jazzmarr Ferguson 21 (4/4, 4/10), Francesco Candussi 20 (7/11, 2/2), Terry Henderson 15 (2/4, 3/7), Andrea Amato 10 (2/3, 2/4), Giovanni Severini 9 (1/2, 2/4), Iris Ikangi 2 (1/1, 0/1), Omar Dieng 0 (0/2, 0/1), Giacomo Maspero 0 (0/0, 0/3), Andrea Quarisa 0 (0/0, 0/0), Francesco Oboe 0 (0/0, 0/0), Davide Guglielmi 0 (0/0, 0/0). Tiri liberi: 4 / 7 – Rimbalzi: 26 4 + 22 (Francesco Candussi, Terry Henderson, Giovanni Severini , Iris Ikangi 5) – Assist: 12 (Andrea Amato 6)

Unieuro Forlì: Pierpaolo Marini 34 (3/5, 8/11), Kenny Lawson 22 (4/6, 4/10), Tommaso Oxilia 13 (5/9, 0/2), Quirino De laurentiis 8 (4/6, 0/0), Jacopo Giachetti 6 (0/4, 2/5), Daniel Donzelli 4 (1/2, 0/1), Davide Bonacini 0 (0/1, 0/0), Simone Ravaioli 0 (0/0, 0/1), Franco Flan 0 (0/0, 0/0), Luca Fabiani 0 (0/0, 0/0). Tiri liberi: 11 / 11 – Rimbalzi: 30 5 + 25 (Tommaso Oxilia 7) – Assist: 15 (Pierpaolo Marini 5)


 
  • Otello

    il 21/01/2019 alle 21:37 “Per Mario”
    Sicuramente non peggio e qui mi fermo...
     
  • Mario

    il 21/01/2019 alle 17:00 “Ma Secondo Voi”
    dipende dal coach? Cioè cambiando allenatore andrebbe meglio?
     
  • Gla

    il 21/01/2019 alle 10:11 “Dunque...”
    una lancia a favore della squadra voglio spezzarla, nel senso che è vero che il nostro gioco è a volte,anzi spesso, troppo perimetrale, ma è pur vero che Forlì ci ha bastonato proprio con il tiro da 3...vedi Marini. Con questa tipologia di gioco, è molto più facile trovarsi a giudicare una partita in bilico, perchè spesso bastano uno o due tiri sbagliati per fare la differenza. Anche nell'NBA lo si vede molto spesso. Chiusa questa parentesi...ieri era evidente che la squadra fosse in difficoltà fin da subito, con un avvio disastroso di Dieng (2 falli in 1'30''), Maspero e Quarisa non hanno assolutamente inciso, Amato, Severini e Henderson avevano avuto problemi fisici...e il gioco è fatto ahimè...speriamo nelle prossime e stiamo vicini alla squadra!
     
  • Henry

    il 21/01/2019 alle 07:44 “Forse Ci Salveremo”
    i punti che abbiamo in classifica sono frutto di 4/5 partite in cui tutto ci è andato bene ma potevamo anche perderle tutte. La rosa è poco competitiva per aspirare a salire in A1, l'allenatore non è in grado di dare un gioco offensivo, in attacco non si prendono rimbalzi e l'unico lungo bravo che abbiamo viene fatto giocare a 7-8 metri dal canestro. l'unico gioco offensivo sono i tiri da 3 su iniziative personali. Dalmonte dovrebbe chiarirsi le idee in testa perchè una persona più contorta di lui penso sia difficile da trovare: un pensiero semplice non riesce ad esprimerlo.
     
  • Otello

    il 20/01/2019 alle 22:01 “Marini Più Forli Battono La Tezenis.”
    Eravamo reduci da una settimana molto complicata e si è visto in campo... aggiungi poi che non abbiamo ancora un gioco Solo tira da 3... abbiamo spesso attaccato la zona facendo uno schema contro la uomo incredibile. Forli oltre ad avere un grande Marini anno dimostrato almeno questa sera di avere un bel gioco di squadra che ci ha punito severamente... praticamente hanno dominato sempre la gara urge prendere provvedimenti ho in 2/3 partite dilapideremo il vantaggio in classifica. Questa sera ho avuto l'impressione di vedere una squadra stanca e nervosa spero che l'ottimismo avvivi in fretta e anche qualche rinforzo o saranno dolori. Forza Scaligera