MARRONE "LEADER DELLA DIFESA" NON CONVINCE

Una difesa che fa
acqua da tutte le parti

21/01/2019 12:01

Non solo inoffensivi davanti ma anche statue di sale dietro. Il bilancio dopo la sconfitta di Padova è disastroso. Questa volta neanche "San Pazzo" è riuscito a togliere le castagne dal fuoco. L'Hellas è stato preso a pallate dall'ultima in classifica che grazie a questa vittoria è salita al penultimo posto.

La difesa preoccupa sempre di più. Solamente con Benevento, Livorno e Cittadella (tutte partite a dicembre), l'Hellas non ha subito gol. Nelle altre 16 partite il Verona ha sempre incassato almeno un gol a match e questo nonostante abbia in porta uno dei migliori portieri del campionato: Marco Silvestri. L'ex Leeds, oltre a parare rigori, ha compiuto interventi decisivi che hanno portato punti pesanti al Verona (e consentono ai gialloblù di essere dentro la zona play-off).

Nonostante palesi limiti della difesa, la società di via Francia ha venduto il suo difensore centrale titolare Caracciolo (inamovibile in Serie A): anche lui non aveva brillato nella prima parte della stagione ma non è stato ancora sostituito e probabilmente non arriverà nessuno. Grosso ha deciso di puntare sul centrocampista Marrone come leader della difesa. Ma l'ex Bari, che in carriera ha fatto sempre il mediano e al limite ricopriva il ruolo di difensore che imposta in una difesa a tre, non appare adatto a questo ruolo.

Giocare in una difesa a quattro è un'altra cosa rispetto ad un trio di centrali. In coppia devi saper marcare e Marrone palesa ancora limiti evidenti in questa "disciplina". Affidargli le chiavi della difesa non sembra una scelta molto saggia. Così come "l'assortimento" con Dawidowicz non pare adeguato: entrambi sono alti, macchinosi e lenti. Messi ancor più in difficoltà se in rosa ci sono terzini di spinta che non sanno difendere molto bene: Crescenzi, Faraoni e Almici (piede destro) e Balkovec (unico mancino).

Ma Setti e D'Amico hanno deciso così: per loro questa squadra merita la Serie A. Non si interverrà più sul mercato: a meno che non si riesca a prendere un esterno offensivo che prenda il posto di Ragusa. Di Gaudio, Nalini e Sprocati sono i nomi più ricorrenti ma servono soldi per portarli a Verona...


 
  • Pagine:
  • 1
  • 2
  • 3
  • Stefano56

    il 22/01/2019 alle 09:54 “Anche”
    i giocatori sono stati scelti scientificamente. Dovevano essere quasi gratis, con un po' di nome magari relativo ad un passato remoto, privi di valore morale e obiettivi di carriera ma alla ricerca di un ingaggio per uno o due anni, aziendalisti nella misura in cui non rompono le scatole se non giocano, anzi, meglio proprio non giocare. Giocatori che se gli chiedi chi è l' Hellas, magari ti confondono con il Mantova....un esempio per dimostrare questo teorema? Ah ce ne sono molti di esempi, ma forse il più lampante è il sogno Laribi. Si leggano i commenti su di lui a Cesena l'anno scorso...
     
  • Frankie

    il 22/01/2019 alle 00:10 “Obbiettivo Raggiunto”
    Cioè la sconfitta a Padova è stata messa in saccoccia. Ora siamo più vicini all'obbiettivo principale, quello di rimanere in serie B. Dobbiamo scivolare lentamente fuori dalla zona playoff e starcene tranquilli tra playoff e playout, assicurandoci i 10 milioni di paracadute. Poi ci penserà il nostro a sistemare il bottino. Come sempre. Lui è specializzato nel far sparire i denari.
     
  • Gianhellas69

    il 21/01/2019 alle 21:35 “Nuovo Cuminicato Curva Sud”
    Lunedi sera, prima della partita fuori a bear la solita birretta e qualche panetto con codeghin e verze…. dopo tutti dentro a cantar .
     
  • F. G. H

    il 21/01/2019 alle 20:23 “El Latte”
    Sì salvano solo il Pazzo e il nostro portierone, il resto della squadra non ha gli attributi, quello in panchina é senza scorza e il presidente é un ciarlatano. Dimentichiamoci la serie a per qualche anno, qui c'è da rifondare tutto. Solo noi tifosi siamo da serie a
     
  • Sa

    il 21/01/2019 alle 19:19 “Setti Vattene”
    Brosco cherubin caracciolo fossati calvano tutti venduti per incassare e risparmiare sugli ingaggi,normale che una squadra come quella di ieri non riesca a fare risultato é semplicemente una squadra inferiore alle altre
     
  • Jordan

    il 21/01/2019 alle 18:36 “Marco”
    ai ragione, pure Balcoveck è un suicidio calcistico e per me la cosa è voluta, non può essere altrimenti e anche se esonerassero Grosso arriverebbe un altro signor si non uno con i @@.
     
  • Caverzan

    il 21/01/2019 alle 18:28 “Ma.....”
    chi ha giudicato Brosco, Cherubin, Caracciolo, Fossati e Calvano peggio di quelli nell’attuale rosa?! Aaaaahhhhhh, grecchia e tony friend’s!!!!!! Tutto chiaro......
     
  • Alessandro

    il 21/01/2019 alle 17:55 “Spiazzi”
    SUL SITO HELLAS 1903" COLPA ANCHE DELLA SFORTUNA DI CARMINE INFORTUNATO EMPEREUR INFLUENZATO CISSE (!!!!!) FEBBRE DANZI FUORI LEE IN ASIA" MI NON VOIO COMMENTARE
     
  • Marco

    il 21/01/2019 alle 17:02 “Marrone”
    Marrone è sempre fuori posizione e in ritardo. Mi chiedo come possano non vederlo grosso, d'amico, setti barresi etc etc, giocare con lui difensore è un suicidio calcistico. forse la cosa è voluta. Unica spiegazione
     
  • Matteo

    il 21/01/2019 alle 17:00 “Pazzesco”
    pazzesco come si fa a mettere marrone in difesa? non sa marcare