LEGA PRO

Virtus, sfida al Renate
per cercare il riscatto

11/02/2019 12:33

La Virtus Verona di Luigi Fresco, dopo l’ennesima rimonta subita nel finale anche sul campo della Ternana, è già chiamata a rialzare la testa nella sfida casalinga di martedì 12 febbraio (ore 18.30), quando al Gavagnin-Nocini arriverà il Renate. La formazione rossoblù ha bisogno dei tre punti per non perdere definitivamente il treno della lotta salvezza, che ora vede la Virtus lontana sei lunghezze dal Teramo. I ragazzi di mister Fresco dovranno cercare di portare a casa l’intera posta in palio, dopo due vittorie sfumate nei minuti finali contro Triestina e Ternana che avrebbero permesso alla Virtus di essere attualmente in una posizione molto più tranquilla.

Nella gara d’andata, alla 7a giornata, i rossoblù erano riusciti a imporsi per 1-0, grazie al goal di Grandolfo a inizio ripresa. La formazione di Gioacchino Adamo però, dopo un girone d’andata tutt’altro che positivo, nel girone di ritorno fino ad ora è sempre andata a punti, ottenendo cinque pareggi e una vittoria, vincendo per 1-0 proprio nell’ultimo turno in trasferta contro la Vis Pesaro.

Un filotto di risultati utili consecutivi che dovrà mettere in guardia i rossoblù, che in questa prima parte del girone di ritorno invece, hanno raccolto solamente due pareggi e ben quattro sconfitte. L’ultima vittoria della Virtus risale al 26 dicembre, ultima giornata del girone d’andata, quando al Gavagnin-Nocini i rossoblù superarono il Gubbio di Giuseppe Galderisi con il risultato di 3-1.


Le ultime due gare contro Triestina e Ternana, hanno evidenziato le persistenti lacune difensive nel gestire la partita in situazioni di vantaggio. La rimonta subita al Libero Liberati, con un vantaggio di due goal e un uomo in più, è la conferma di una gestione sbagliata della gara da parte di mister Fresco e su cui bisogna correre ai ripari al più presto per non gettare al vento le tante cose buone fatte comunque fino a questo momento. I punti persi nei finali di gara iniziano a essere un numero considerevole che potrebbe demoralizzare qualsiasi squadra, specialmente una neo promossa come la Virtus in piena lotta per la salvezza. La partita contro il Renate dovrà essere l’occasione per dimostrare ancora una volta che la Virtus in questo campionato merita di starci e una vittoria in uno scontro diretto come questo, potrebbe rivitalizzare il morale della squadra in vista di una serie di partite delicate. In attacco si potrebbe rivedere la coppia Danti-Grandolfo, mentre nel Renate i più pericolosi saranno Gomez e Piscopo, autori di 5 e 4 goal fino a questo momento. La posta in palio è tanta, ma la Virtus dovrà giocare concentrata dall’inizio alla fine, per ottenere tre punti fondamentali che gli consentirebbero di affrontare poi il prossimo scontro diretto ugualmente importante con la Giana Erminio senza l’acqua alla gola.


 
Nessun commento per questo articolo.