BASKET A2

Tezenis, test
positivo con Trento

21/03/2019 09:12

Amichevole di metà settimana per la Tezenis Verona, impegnata alla BLM Arena di Trento contro la Dolomiti Energia. Un appuntamento inserito nel programma di avvicinamento alla prossima trasferta di Montegranaro, domenica prossima per la 26esima giornata. Un match, contro una formazione di categoria superiore, giocato con grande intensità dai gialloblù in un appuntamento durante il quale, al termine di ogni quarto, il punteggio è stato azzerato.

Questo il commento di coach Dalmonte: “Trenta minuti utili, molto utili. Un’amichevole infrasettimanale un po’ particolare perché noi siamo abituati ad altri ritmi numerici. L’ultimo quarto era figlio una gestione di minutaggi il più equa possibile, per caratteristiche abbiamo giocato con un quintetto con poco equilibrio e questo ci ha condizionato ma di questo ne sono consapevole. Ci teniamo stretti i primi trenta minuti che sono stati utili nella direzione giusta e domani ricominciamo”.

Sul rientro di Udom, Dalmonte ha sottolineato: “A Mattia e con Mattia dobbiamo dare i tempi giusti. Lui deve essere paziente con se stesso, noi dobbiamo essere pazienti con lui. Tre mesi fuori è un tempo quasi da pre-season. Con molta serenità è importante che noi si abbia la pazienza ma soprattutto lui abbia la giusta consapevolezza. Con Mattia, al di là della sua utilità ad onde durante le ultime partite di regular season, c’è un programma per avvicinarlo alla condizione possibile per il tempo dei play off”.

Il match. Coach Dalmonte ha dato ampio minutaggio a tutti gli effettivi; per i gialloblù assente, oltre agli infortunati Guglielmi ed Henderson, anche Oboe, impegnato con la formazione Under 18.

E’ un primo quarto che entra subito nel vivo. Vujacic apre il match per la Tezenis Verona, trovando la prima tripla della gara (2-3). Trento firma il primo strappo del match, con Pascolo che va a firmare il 14-7. Ferguson e Marble sono protagonisti di un botta e risposta dalla lunga distanza e sul 19-13, Dalmonte chiama i suoi in panchina. Al rientro la Tezenis recupera terreno. Il canestro di Poletti è solo un antipasto e quella di Forray è solo una parentesi trentina (24-18). Vujacic e Ferguson colpiscono a ripetizione, la Tezenis pareggia sul 24 e Dalmonte, a due minuti dallo scadere, manda in campo Udom. Il primo quarto si chiude con l’allungo di Verona, sul 27-32. Dalmonte dà ancora minutaggio ad Udom nel secondo quarto e Mattia, nei minuti di apertura del quarto, trova i primi punti. La gara è equilibrata, Trento prova l’allungo ma il doppio libero di Marble si ferma sul ferro e nell’altra metà del campo Vujacic non sbaglia. Verona si conferma con la schiacciata di Candussi (11-11) ma Trento, piazza il break che spacca il secondo quarto con Mian protagonista (22-11). L’Aquila chiude il quarto con ottime percentuali di tiro (67%) mantenendo il vantaggio e chiudendo sul 28-19.

Il terzo periodo è caratterizzato da un punteggio basso. A prevalere sono le difese con le percentuali di entrambe le squadre che via via calano (29% Trento dal campo, 24% Verona). Il primo allungo è della Tezenis, prima con la tripla di Amato e successivamente con quella di Poletti. Ancora Mitch conferma il vantaggio di Verona (6-10). Trento fa valere la maggiore fisicità sotto canestro e con Pascolo in grande spolvero, prima recupera e poi accelera fino al 15-10 finale, con gli ultimi 5 punti messi a segno ad una manciata di secondi dal termine.

Gli ultimi 10 minuti vedono Trento prendere il largo progressivamente con il parziale che si chiude con il punteggio finale di 26-10.

Dolomiti Energia Trentino – Tezenis Verona (27-32, 28-19, 15-10, 26-10).

Dolomiti Energia Trento: Marble 12, Pascolo 11, Mian 17, Forray 13, Flaccadori ne, Craft 7, Mezzanotte 6, Gomes 12, Hogue 6, Lechthaler 2, Jovanovic 10. All. Buscaglia.

Tezenis Verona: Dieng 3, Ferguson 10, Poletti 7, Amato 9, Candussi 11, Vujacic 11, Udom 6, Quarisa 2, Severini 8, Ikangi 4. All. Dalmonte.


 
Nessun commento per questo articolo.