IL PUNTO SULLA B

Brescia batte Livorno
e stacca il Lecce

16/04/2019 24:02
Con la vittoria della capolista Brescia sul campo del Livorno per 0-1 (Romagnoli all’89’), termina la 33^ giornata di B. I lombardi allenati da mister Corini, salgono a quota 60 e staccano di 3 lunghezze il Lecce (secondo a 57, con una gara in più), mentre il Palermo (terzo a 56) è a -4.

I pugliesi sabato 13 aprile hanno letteralmente annientato il Carpi per 4-1 in una gara che si è decisa nella ripresa. E’ stato Venuti a sbloccare il punteggio al 56’, ed il raddoppio è arrivato al 62’ con Mancosu (12^ rete in Campionato). Tris di Falco al 64’, e poker di Tumminello al 73’. L’inutile rete della bandiera modenese, porta la firma di Suagher all’80’. Il Carpi con questo k.o. resta a 25, ultimo col Padova.

Colpaccio del Palermo al Vigorito di Benevento. I siciliani vincono 1-2 (di Nestorovski al 42’ e di Puscas all’81’ le loro reti) e salgono a 56 in 3^ posizione. I campani allenati da Cristian Bucchi, sono quarti a 50 e saranno i prossimi avversari del Verona il giorno di Pasquetta (lunedì 22 aprile, ore 15 al Bentegodi).
Quinto posto (49 punti e una gara in più) per il Pescara di Bepi Pillon. Solo un pari (1-1) dei “delfini” contro il Perugia, all’Adriatico, nell’anticipo di venerdì 12 aprile. A Memushaj al 29’, ha risposto Vido al 70’.

Sotto i biancocelesti, il deludente Hellas (a quota 48) guidato da Fabio Grosso che in questa giornata ha riposato. I gialloblù avevano già detto addio alla Serie A diretta la settimana scorsa, e stavolta devono salutare anche il terzo posto, considerando il distacco (8 punti) dal Palermo e le poche partite (5) che restano da disputare. Il mirino è puntato al 4° posto, ma bisogna stare attenti anche alle spalle. Lo Spezia (che ha battuto l’Ascoli in rimonta per 3-2) è settimo a 46, mentre l’8^ e la 9^ in classifica, ovvero Cittadella (sconfitto a Salerno 4-2) e Perugia sono appaiate a 45. Insomma, anche la qualificazione agli spareggi promozione non è più una certezza. Bisogna ancora guadagnarsela.

In zona tranquillità (a +6 dai playout) troviamo 3 squadre tutte a 39: l’Ascoli, il Cosenza e la Cremonese. Queste ultime due hanno chiuso in pareggio a reti inviolate i loro rispettivi match con Padova e Crotone. La Salernitana è appena sono di loro a 38. Col pareggio conquistato, il Crotone (34 punti) si piazza a una lunghezza sopra la zona a rischio.

Il Venezia (in questo momento ai playout) infatti è a 33 ed è riuscito a vincere lo scontro diretto contro il Foggia per 1-0 (34’ Di Mariano su rigore). I “satanelli” restano a 30 con il Livorno, anch’esso in lotta per un posto nello spareggio per non retrocedere.

Per effetto di questi risultati, ecco la nuova classifica:
Brescia 60, Lecce 57, Palermo 56, Benevento 50, Pescara 49, Verona 48, Spezia 46, Cittadella e Perugia 45, Ascoli, Cosenza e Cremonese 39, Salernitana 38, Crotone 34, Venezia 33, Foggia e Livorno 30, Carpi e Padova 25.

ANDREA FAEDDA

 
  • Nik

    il 16/04/2019 alle 07:56 “Ma Quanto Brutta E Brescia”
    Ex nn parlare dello stadio
     
  • Paolo

    il 16/04/2019 alle 01:52 “Serie A”
    Complimenti a Brescia, Palermo e Lecce, tre ottime squadre che nel momento propizio hanno trovato la forza di accelerare e staccare tutte le altre, dimostrandosi superiori; un po' di sfiga per il Benevento che meriterebbe anche qualche punto in più. La sfida di pasquetta contro il Verona a maggior ragione sarà un test importante per entrambe le squadre in vista dei play-off; da parte della società dell'Hellas, nel frattempo, niente di nuovo.