VIRTUS VERONA

Le Pagelle di
Virtus - Albinoleffe

29/04/2019 12:56

Giacomel 6: Poco può fare sul goal in avvio dell'Albinoleffe e sul rigore di Sbaffo. Nella ripresa si rende protagonista invece di alcuni interventi provvidenziali che permettono alla Virtus di non subire un passivo più largo.


Rossi 6: decisamente il più positivo del reparto difensivo rossoblù. Si fa trovare sempre pronto sui palloni alti e in copertura da una grossa mano ai compagni


Lavagnoli 5,5 : prestazione non all'altezza delle sue qualità. Cerca di creare pericolo sulla fascia sinistra ma sbaglia qualche disimpegno di troppo.


Manfrin 4,5: la gara più brutta giocata dall'esperto terzino di Fresco. Sia nel primo che nel secondo tempo non riesce a giocare con serenità sbagliando e calibrando male cross, calci d'angolo e punizioni. Prestazione davvero negativa per lui. (Dal 62' Lancini 6: entra in campo dopo mesi di stop dovuti ad un infortunio dando una scossa importante alla gara. Rientro in campo per lui più che positivo.)


Sirignano 5,5: gioca una partita abbastanza attenta nel primo tempo. Nella ripresa una sua uscita a vuoto permette all'Albinoleffe di sviluppare l'azione che porterà poi al rigore del 2-0 di Sbaffo. (Dal 62' Grandolfo 6: prova a dare il suo contributo per cercare di raggiungere il pareggio nel finale ma senza riuscirci. Nell'ultima giornata, con Danti squalificato, il peso dell'attacco rossoblù sarà nelle sue mani.)


Onescu 6: solita partita generosa dell'espero esterno destro rumeno. Cerca di far salire la squadra fraseggiando soprattutto con Giorico e Danti. Nel primo tempo molto bene, cala un po' il ritmo nella ripresa.


Casarotto 5,5: Prestazione discreta la sua ma che non raggiunge la sufficenza piena. In una partita delicata come questa serviva un po' di grinta in più in mezzo al campo per provare a fare male alla difesa ospite. Ci prova con un tiro da fuori al 27' ma senza creare troppi pericoli. (Dall'84 Manarin: NV)


Giorico 5,5: Ci si aspettava molto di più da lui in questa gara. Il centrocampista della Virtus non riesce ad esprimere al meglio le proprie qualità ed è suo il tocco di mano che concede il rigore del 2-0 all'Albinoleffe. L'arbitro Miele in questa circostanza grazia il giocatore mostrandogli solamente il giallo. Vista la dinamica dell'azione poteva starci anche il rosso, con il tocco falloso avvenuto praticamente sulla linea di porta.


Grbac 6 : uno dei più positivi in mezzo al campo. Nel finale di primo tempo si mette in proprio con una bella progressione palla al piede, ma davanti al portiere spreca tutto calciando debolmente con il mancino. Nel secondo tempo cerca di rendersi pericoloso senza riuscire però a trovare il guizzo giusto.


Danti 6,5 : L'attaccante rossoblù si rende protagonista di un bellissimo goal su punizione che permette alla Virtus di accorciare le distanze a un quarto d'ora dalla fine. Prova a trascinare la squadra nel finale ma non basta. Nel primo tempo si prende un cartellino giallo per proteste che non gli permetterà di giocare l'ultima gara a Gubbio. Un'ingenuità che toglierà alla Virtus il suo uomo migliore nella sfida più importante.


Ferarra 5: Partita decisamente negativa dell'attaccante rossoblù. Al 12' ha una buona occasione di pareggiare la gara con un tiro ravvicinato ma calcia sul primo palo facendosi parare il tiro da Cortinovis. Nella ripresa corre e si fa vedere ma sempre poco concreto sotto porta.


Fresco 5,5: Qualche cambio si poteva già fare all'intervallo, soprattutto quelli di Manfrin e Ferrara. L'allenatore rossoblù avrà ora una settimana per preparare al meglio la gara di Gubbio, ultima chiamata per la salvezza diretta.


R.Caturano






 
Nessun commento per questo articolo.