VIRTUS VERONA

A Gubbio servono 3 punti,
Out Danti e Onescu

03/05/2019 14:16
La Virtus Verona di mister Luigi Fresco, domenica 5 maggio alle ore 15.00, scenderà in campo allo stadio "Pietro Barbetti" per affrontare il Gubbio nell'ultima giornata del Girone B di Lega Pro.

La formazione rossoblù avrà un solo risultato utile per provare a centrare la salvezza diretta, ovvero la vittoria.

Una vittoria che permetterebbe ai rossoblù di salire a quota 41 punti , a pari merito proprio con il Gubbio che a quel punto rischierebbe addirittura i Play-Out in caso di vittoria del Renate sul campo del Rimini.


Una sfida da dentro o fuori quindi per entrambe le squadre, dato che anche il Gubbio in caso di sconfitta potrebbe ritrovarsi clamorosamente in zona Play-Out all'ultima giornata e cercheranno ad ogni costo di evitare questo epilogo davanti al proprio pubblico. Da entrambi le parti però ci saranno delle assenze pesanti. Nel Gubbio, non saranno della partita per squalifica il centrocampista Benedetti e mister Giuseppe Galderisi, allontanato dall'area tecnica per proteste nell'ultima gara esterna del Gubbio, persa per 3-1 sul campo della Sambenedettese tra le polemiche degli ospiti.


Tra le fila della Virtus Verona, pesanti saranno le assenze dell'esperto esterno rumeno, Daniel Onescu, ma soprattutto quella di Domenico Danti, l'uomo migliore dei rossoblù per quanto riguarda l'aspetto realizzativo con 9 centri stagionali. Il cartellino giallo rimediato un po' ingenuamente per proteste nell'ultima sfida casalinga della Virtus contro l'Albinoleffe, non permetterà all'attaccante rossoblù di aiutare la causa di Fresco, il quale molto probabilmente affiderà il reparto offensivo a Grandolfo, in coppia con Ferrara o Nolè.


La Virtus nelle ultime cinque giornate, è riuscita a portare a casa solamente tre punti, in virtù dei tre pareggi con Sambenedettese, Fano e Imolese. Le due sconfitte casalinghe con Ravenna e Albinoleffe, pesano come un macigno sulla classifica dei rossoblù, i quali potevano addirittura essere già salvi con un turno d'anticipo e invece si ritrovano ora a giocare uno scontro diretto fuori casa senza due giocatori chiave.

Il Gubbio dal canto suo non sta vivendo comunque un momento positivo, dato che nelle ultime quattro giornate sono arrivati una sconfitta e tre pareggi che hanno pericolosamente fatto accendere una spia d'allarme alla società del presidente Sauro Notari.

L'ultima vittoria dei ragazzi di Galderisi, risale alla 33a giornata, quando il Gubbio riuscì un po' a sorpresa ad imporsi sul campo del Monza per 1-0 grazie al goal di Casiraghi a dieci minuti dalla fine.


Per ritrovare l'ultima gioia casalinga invece, bisogna ritornare alla 2a giornata del girone di ritorno, quando il Gubbio si impose sulla Vis Pesaro per 1-0. Dopo quella gara, nelle successive sette sfide giocate al "Pietro Barbetti", la formazione di Galderisi ha collezzionato due sconfitte e ben cinque pareggi, precipitando in picchiata verso la zona rossa della classifica.

La sfida si preannuncia delicata e sicuramente molto tesa dal punto di vista mentale, dove anche un solo episodio potrebbe decidere la gara. I rossoblù dovranno ritrovare la serenità persa nelle ultime giornate, cercando di essere il più attenti possibile in difesa per colpire poi in ripartenza con le qualità di Grandolfo e del proprio centrocampo. In caso di pareggio o sconfitta i Play-Out diventerebbero una realtà da dover affrontare con molta attenzione.



R.Caturano


 
Nessun commento per questo articolo.