RUGBY

IL DRAMMATICO SPAREGGIO
DI RUBEN RICCIOLI

09/05/2019 16:50

Il nonno è stato uno dei fondatori della Lazio. Il babbo è laziale, lui è della Lazio fino al midollo. La storia di Ruben Riccioli, capitano del Verona Rugby parla biancoazzurro fin da quando ha aperto gli occhi. Sabato per lui andrà in scena un dramma sportivo. Dovrà infatti fare di tutto per condannare la squadra di famiglia alla retrocessione e quindi per salvare il Verona Rugby.

Si chiama spareggio è una gara da dentro o fuori, una di quelle che, comunque andrà, segnerà la storia delle due società.

Da una parte la Lazio, leggendaria società rugbistica romana, dove (ovviamente) Riccioli è nato. Dall'altro Verona, l'ultima arrivata nella Top 12, forte di un progetto che ha nel meraviglioso Payanini Center il fiore all'occhiello e nel sorriso della presidentessa Raffaella Vittadello la sua benzina. Verona arriva alla partita dopo aver sperperato tutto quello che c'era da sperperare con Viadana. "Abbiamo buttato un'occasione d'oro" ricorda Ruben (GUARDA L'INTERVISTA) "ma adesso è inutile che ci giriamo indietro. E' tempo di guardare solo a questa partita". Per lui una montagna russa di emozioni: "Non ve le racconto neanche, potete immaginare. Con tutto quello che la Lazio significa per me e per la mia famiglia. Ma questo è il bello dello sport. Ti mette davanti a sfide assurde. Io ovviamente penserò solo a Verona, non c'è dubbio. Questa è una gara che segnerà la storia. Ai veronesi dico di venire a Padova per vedere questa partita. E' una partita fondamentale per il futuro di Verona e del rugby veronese". Si gioca allo stadio Plebiscito di Padova sabato 11 maggio alle 16.30. In caso di parità dopo gli ottanta minuti regolamentari, il regolamento prevede la disputa di due tempi supplementari della durata di dieci minuti l’uno: qualora la parità dovesse perdurare anche dopo le due frazioni di gioco extra, saranno i calci piazzati a determinare la vincente del playout che acquisirà il diritto a partecipare al Peroni TOP12 2019/20. (g.vig.)


 
  • Nik

    il 09/05/2019 alle 17:13 “Meglio Nn Giochi Allora”
    a mio parere