GIRO D'ITALIA A VERONA

Da Moser a Basso,
Carapaz re in Arena?

02/06/2019 00:25

Ancora una volta Verona sarà teatro della tappa finale del Giro d'Italia. Una cronometro individuale lunga 17 chilometri chiuderà la 102/a edizione della corsa rosa. La 21/a frazione andrà in scena sul circuito delle Torricelle, che ospitò i Mondiali su strada nel 2004. Il cronometraggio avviene in piazza Bra, prima dell'ingresso nell'Arena. Il primo corridore scatterà oggi alle 13,40, dalla Fiera di Verona. L'unico rilevamento cronometrico è dopo 9,5 km, sulle Torricelle, a 227 metri d'altezza.

Verona è stata sede di partenza di una tappa del Giro per 19 volte: la prima nel 1924, l'ultima nel 2012, dopo il prologo in Danimarca. E' stata sede d'arrivo in 19 occasioni: la prima nel 1924 (successo di Ferrario), l'ultima nel 2010 (Larsson).

In tre circostanze il Giro d'Italia si è chiuso a Verona e per tre volte ha visto trionfare un corridore italiano: nel 1981 toccò a Giovanni Battaglin (ma l'ultima tappa fu appannaggio di Knudsen); nel 1984 a Francesco Moser (che si aggiudicò la cronometro finale, sempre nell'Arena); nel 2010 a Ivan Basso (ultima prova a Larsson). Quest'anno Richard Carapaz è ad un passo dalla vittoria finale. La maglia rosa ha un notevole vantaggio su Nibali (1' 54"), secondo in classifica.


 
Nessun commento per questo articolo.