NAZIONALE AI MONDIALI

Italia, ecco i 3 esclusi
dal c.t. Meo Sacchetti

11/08/2019 23:28
Gli Azzurri chiudono con una vittoria sul Venezuela (72-54) la Verona Basketball Cup, ultimo torneo di preparazione in Italia. Dopo il match, il C.T. Meo Sacchetti ha autorizzato a lasciare il ritiro Andrea Cinciarini, Riccardo Moraschini e Michele Vitali, che dunque non proseguiranno il percorso di avvicinamento ai Mondiali. Gli altri 15 azzurri godranno invece di due giorni di riposo prima di ritrovarsi a Roma, al Centro di Preparazione Olimpica dell’Acqua Acetosa.
Nella capitale, sempre al CPO, è previsto uno scrimmage contro il Venezuela il 14 agosto. A Ferragosto la squadra si trasferirà ad Atene, dove il 16, 17 e 18 giocherà il Torneo dell’Acropolis contro Grecia, Serbia e Turchia. La partenza per la Cina è prevista per il giorno 19 agosto direttamente da Atene.

Così il C.T. Meo Sacchetti: “Il bilancio di questo torneo non può dirsi positivo. Se escludiamo i buoni 30 minuti con la Russia, anche questa sera ciò che non mi è piaciuto è l’atteggiamento. E’ vero, ci manca ancora qualche giocatore importante ed è noto il nostro deficit sotto canestro ma non è solo su questi punti che dovremo lavorare nei prossimi giorni. Già dal torneo di Atene affronteremo squadre davvero temibili e quei tre test ci diranno dove possiamo andare. Ho sofferto e soffro nel dover fare delle scelte come quelle che hanno coinvolto Andrea, Riccardo e Michele. Ma è il mio lavoro”.

Fuori dai 12 per la sfida al Venezuela (al Mondiale nel gruppo A di Pechino con Costa d’Avorio, Polonia e Cina) rimangono Datome, Gallinari, Cinciarini, Brooks, Gentile e Hackett. Tornano in campo, rispetto alla partita con la Russia, Giampaolo Ricci, Riccardo Moraschini e Michele Vitali. Due minuti per rompere il ghiaccio e gli Azzurri impongono subito il proprio gioco: nel primo tempo Della Valle e Abass trascinano la squadra con due triple a testa e tanta qualità. I sudamericani, aggrappati ai punti di Nestor Colmenares, vedono aumentare via via il gap.
Stesso registro nel terzo periodo, con Paul Biligha in grande evidenza (migliorato il suo precedente career high Azzurro di 11 punti; chiuderà con 12). Senza grandi sussulti nemmeno gli ultimi 10 minuti della partita, con il Venezuela che non riesce mai a risalire la china nonostante possa vantare il maggior numero di rimbalzi in attacco (16-10). Awudu Abass MVP del torneo con 16 punti.

Il tabellino

Italia-Venezuela 72-54 (20-14, 18-14, 15-10, 19-16)
Italia: Della Valle 8 (0/2, 2/4), Belinelli* 5 (1/5, 0/2), Aradori 4 (1/4, 0/1), Biligha* 12 (5/7), Vitali L.* 5 (0/1 da tre), Filloy 7 (2/2, 1/4), Tessitori 5 (2/5), Ricci 9 (2/6, 1/1), Abass* 16 (1/1, 3/5), Moraschini ne, Vitali M. ne, Sacchetti Brian* 1 (0/2 da tre). All: Romeo Sacchetti.
Venezuela: Mijares 3 (1/2 da tre), Vargas G.* 3 (0/5, 1/3), Zamora 3 (0/6 da tre), Chourio* 5 (1/2, 1/5), Vargas J.* (0/2, 0/2), Bethelmy 8 (1/1, 2/4), Ruiz* 2 (1/1, 0/1), Graterol 5 (2/2), Guillen ne, Sifontes (0/2, 0/4), Lewis 2 (1/2, 0/1), Perez, Ascanio 2 (1/1), Carrera 9 (3/7, 1/3), Colmenares* 12 (4/5, 1/3). All: Duro F.
Tiri da due Ita 14/32, Ven 14/30; Tiri da tre Ita 7/20, Ven 7/34; Tiri liberi Ita 23/29, Ven 5/10. Rimbalzi Ita 36 (Della Valle e Vitali L. 5), Ven 40 (Vargas G. e Ruiz 6). Assist Ita 20 (Vitali 5), Ven 14 (Mijares 6).
Spettatori: 2500
Arbitri: Borgo, Lanzarini, Sardella.

Nel pomeriggio la Russia ha battuto anche il Senegal (73-56, Motovilov 17) vincendo il torneo senza sconfitte. Secondi gli Azzurri davanti agli africani. Ultimi i sudamericani, senza vittorie.

Questi gli azzurri rimasti a disposizione di Meo Sacchetti: Abass, Aradori, Belinelli, Biligha, Brooks, Datome, Della Valle, Filloy, Gallinari, Gentile, Hackett, Ricci, B. Sacchetti, Tessitori, L. Vitali.

 
Nessun commento per questo articolo.