CALCIOMERCATO

TEGOLA BADU
CHI AL SUO POSTO?

15/08/2019 09:55
E' ancora presto per una prognosi, ma la microembolia polmonare che ha colpito Badu non è certamente da sottovalutare.

Il giocatore resterà a lungo fuori dal campo e questa è una tegola pesantissima sulla squadra di Juric.
Badu, completamente recuperato dall'infortunio al ginocchio, si era segnalato come il migliore del precampionato del Verona. Un giocatore di tutta sostanza che dava alla squadra equilibri e forza fisica.

La sua assenza si farà sentire. Anche perchè non esiste dentro la rosa attuale un giocatore con le stesse caratteristiche. Non lo è sicuramente Henderson, sempre alla ricerca di un ruolo, non lo è Danzi, non lo è sicuramente Veloso. Certo, potrebbe essere arretrato a centrocampo Zaccagni, ma comunque non sarebbe la stessa cosa.

Insomma, senza Badu il Verona perde tantissimo e non è escluso che, se dovesse arrivare un lungo stop per il giocatore, si vada nuovamente sul mercato.

 
  • Pagine:
  • 1
  • 2
  • Penzo11

    il 16/08/2019 alle 00:33 “Ma Google Ha La Laurea?”
    Non ne sappiamo nulla. Di certo, prenderemo un altro che costa meno di meno e che vale poco. Come sempre. Come ilpovero Badu stesso. Se poi facciamo lo scambio Bessa/Gustafsson, siamo da neuro deliri. Gustaffson è come Calvano: da Lega Pro e nulla piu
     
  • Allex111

    il 15/08/2019 alle 19:44 “Tutti Medici Laureati Su Internet Su Questo Sito?”
    Io nel campo medico ci lavoro, ma lasciamo perdere. Volevo solo ricordare ai vari pneumologi qui presenti che un embolo puo' essere formato anche da grasso, da aria e da altri tipi di materiale, non solo da sangue coagulato. Quindi, in assenza di ulteriori informazioni, mi pare inutile azzardare diagnosi e tempi di recupero. Cio' che conta, dal punto di vista pratico, a mio modesto parere, e' piuttosto acquistare un calciatore con caratteristiche simili a quelle di Badu...Non solo in attesa di un suo recupero, ma anche in previsione di possibili (facendo gli scongiuri) recidive, che non si possono escludere in casi simili.
     
  • Mario

    il 15/08/2019 alle 18:33 “I Trattamenti Anticoagulanti”
    In caso di embolismo polmonare, in atleti professionisti, durano almeno tre mesi, ma di solito vanno oltre i 6 mesi Bishop M,et al. S. Venous Thromboembolism Within Professional American Sport Leagues. Orthop J Sports Med. 2017;5(12)) Però solo i medici che hanno in cura Badu possono dare dati precisi.
     
  • Mir/=\ko

    il 15/08/2019 alle 17:16 “Soldi Non Ce Ne Sono!”
    siamo da serie C... quindi è già un miracolo assoluto disputare un campionato di serie A con una società del genere! retrocederemo per forza di cose; una società che si affida praticamente solo a svincolati da recuperare fisicamente, è una società che non fa investimenti a lungo termine, che sembra vivere alla giornata e che spera solo nella fortuna... gente simile partirà sempre sconfitta! basta guardare il valore attuale della rosa per capire come andrà a finire questo campionato. ci starebbe larga già una serie B di medio basso livello. purtroppo abbiamo messo in vendita l'unico che ha mercato: Bessa! già questo da il segno di come siamo ridotti
     
  • Allex111

    il 15/08/2019 alle 15:27 “Effettivamente...”
    a parte gli scherzi sul (povero) Calvano, penso anch'io che Acquah possa essere una valida alternativa, sempre che ci siano i soldi x pagargli lo stipendio, ovvio.
     
  • Penzo11

    il 15/08/2019 alle 15:22 “Auguri A Badu, Calvano No”
    È un giocatore da Lega Pro, ad andare bene. E po manca ancora il fantomatico top player che, se fosse Falcinelli, potrebbe stare dov è. Ci serviva prima , ex a maggior ragione oggi, un centrocampista, fosse anche lumaca valdifiori
     
  • Allex111

    il 15/08/2019 alle 15:07 “In Primo Luogo”
    rivolgo al nostro calciatore i miei sinceri auguri x una pronta ripresa. Appredo da un altro sito che non si e' trattato di una emergenza clinica vera e propria, ma che la societa' ha deciso di far ricoverare il giocatore allo scopo di effettuare eventuali accertamenti , in quanto questo appariva eccessivamente stanco e affaticato. Termino tuttavia sottolineando che, siccome qui ogni articolo deve necessariamente contenere una cazzata, si dice che, E' ancora presto per una prognosi, ma il giocatore resterà a lungo fuori dal campo...Andarsi a leggere il significato del termine prognosi no??? Riguardo infine quelli pronti a giurare che i medici dell'Udinese sapevano tutto...inutile discuterci intorno. Questa e' una patologia che puo' presentarsi all'improvviso oppure puo' essere recidivante. Puo' darsi che a Udine sia gia' successo altre volte, ma certamente le cartelle cliniche saranno sparite...Quindi la verita' la puo' sapere solo Badu, ma non so se la rivelera'...Cosi' come nn so se setti spendera' qualcosina oppure dovremo affidarci all'ottimo Calvano, in attesa del recupero dell'ex udinese.
     
  • Hellasbob

    il 15/08/2019 alle 12:20 “Credo”
    ci vorranno tre/quattro mesi. Credo non sapremo mai se la cosa era pregressa o se si tratta di un evento imprevedibile. In attesa del top player (...) ora questo buco sarebbe da chiudere al più presto. Forza Hellas.
     
  • Tomhv

    il 15/08/2019 alle 12:10 “Dc”
    Rigoni
     
  • Venus

    il 15/08/2019 alle 11:59 “Cristiano”
    Se fosse vero quello che dici i medici dell'Udinese sarebbero da denuncia e da radiare perché avrebbero avuto il dovere di curarlo in quanto è una cosa abbastanza grave. Io comunque non lo credo e penso che se ne siano accorti adesso perché comporta dolori al petto.