SFIDA CONTRO MANTOVA

Parte la Supercoppa,
Dalmonte: Partita strana

06/09/2019 15:22

Al termine della terza settimana di allenamenti, la Tezenis Verona scende in campo per la prima gara ufficiale. All’AGSM Forum, i gialloblù di coach Dalmonte domenica con palla a due alle ore 18, sfideranno la Pompea Mantova nel primo turno della fase di qualificazione di Supercoppa (GUARDA INTERVISTA).

Sarà la prima di tre gare consecutive che, in una settimana, completeranno il girone; mercoledì si tornerà in campo a Ferrara mentre domenica si completerà con il match in programma a Villafranca contro Udine.

“E’ una partita strana – ha commentato coach Dalmonte presentando il match – Giochiamo per una competizione dentro ad un percorso di preparazione arrivata neanche al 50%, che quindi cambia tanti livelli: presenza, essere pronti e di conseguenza valutazione. E’ un test che vogliamo rispettare, giochiamo in casa contro Mantova per una partita sentita. Cercheremo di essere pronti per quello che possiamo esserlo. E’ strano perché siamo in un percorso di crescita dal punto di vista atletico e di costruzione dal punto di vista tecnico. E’ quindi chiaro che non si possono avere delle valutazioni definitive ma solamente parziali che noi prenderemo con cura nel post partita per mettere un nuovo mattone nella nostra costruzione”. Sugli avversari, Dalmonte osserva: “Mantova mi sembra una squadra pronta, probabilmente è un loro disegno: dal punto di vista atletico e, rispetto ai giorni trascorsi, anche tecnicamente. E’ una squadra molto aggressiva dal punto di vista difensivo, molto chiara offensivamente con Clarke e Lawson che hanno licenza e responsabilità di creare vantaggi. Questi vantaggi, generalmente, sono convertiti da specialisti nel tiro da tre punti come Sarto e Visconti, oltre a Clarcke. Dentro a questo sistema, la doppia dimensione di Ghersetti e Lawson, necessita di grande attenzione perché hanno spazi molto allargati all’interno dei quali muoversi”.


 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.