VIRTUS VERONA

Le Pagelle di
Virtus Verona-Vis Pesaro

14/10/2019 12:52

VIRTUS VERONA

Giacomel: 6 - Quasi mai chiamato ad interventi difficili durante tutto il corso della gara. Sempre molto attento nelle uscite, sia nei cross che su azioni da palla inattiva. A dieci minuti dalla fine si rende protagonista di un ottimo intervento che nega la gioia del goal all'ex Grandolfo, togliendo dalla linea di porta il pallone dopo il colpo dell'attaccante.

Sirignano : 6,5 - Impiegato d'emergenza sulla corsia di sinistra, per far fronte alle assenze di Vannucci e Manfrin, l'esperto difensore di Fresco gioca una gara molto attenta e pulita, tenendo bene la posizione. Ad inizio ripresa trova anche la gioia del goal, realizzando la rete del momentaneo 3-0 sugli sviluppi di un corner. Dedica a Di Paola in tribuna e sempre più leader di reparto della squadra rossoblù.

Pellacani: 6 - Coppia centrale giovanissima insieme a Curto ma solo sotto l'aspetto anagrafico. Vince praticamente tutti i duelli sia con Malec, sia con Voltan. Nella ripresa è attento negli anticipi incaricandosi di qualche cavalcata palla al piede.

Curto: 6 - Anche per lui un'altra prestazione davvero positiva. Il centrale, classe 1999, si dimostra un veterano della categoria nonostante la giovane età, affinando sempre di più l'intesa con i compagni di reparto.

Rossi: 6 - Impiegato da Fresco sulla corsia di destra, si propone bene in fase offensiva sia nel primo che nel secondo tempo. Nel finale un netto calo fisico non gli permette di essere lucido come in avvio, rendendosi protagonsta di una deviazione sfortunata sul tiro di Grandolfo che permette alla Vis Pesaro di accorciare le distanze. Un episodio che non incide però sul risultato finale e che non macchia sicuramente la buona prestazione vista in campo.

Onescu: 6,5 - Prestazione ottima dell'esterno rumeno della Virtus. Recupera palloni in mezzo al campo cercando di far salire i compagni per tutta la gara. Suo il pregevole assist di tacco sul secondo palo, che libera Sirignano per il tap-in del terzo goal rossoblù. Uno schema vincente e già riusciuto più di una volta, segno che l'intesa di squadra aumenta sempre di più.

Danieli: 6 - Gestisce bene il pallone in mezzo al campo cercando di impostare la manovra dal basso insieme a Cazzola. Batte lui il corner da cui si sviluppa l'azione del 3-0 rossoblù. Un palla precisa rasoterra che permettere a Onescu di completare lo schema in modo perfetto. Ci prova anche su punizione al 69' ma senza trovare la via del goal. (70' Casarotto: 6)

Cazzola: 7 - L'esperto centrocampista della Virtus spacca la partita già dopo 4', raccogliendo un pallone al limite dell'area e inventandosi una pennellata mancina sotto l'incrocio che fa alzare in piedi di gioia la tribuna del Gavagnin-Nocini. Un goal che certifica ancora una volta che la classe non ha età, condito poi da una prestazione di gamba e sacrificio. (82' Pinton: 6)

Danti: 7 - Sapeva di non poter giocare ancora tutta la partita e ha dato tutto nel tempo che Fresco gli ha concesso. Il mister lo schiera in campo nel ruolo di trequartista dietro Odogwu e Magrassi, e il capitano lo ringrazia ripagandolo con una splendida volè di destro che regala il 2-0 alla Virtus nel finale di primo tempo.
Ci vorrà ancora un po' di tempo per rivederlo al 100%, ma Danti sta tornando e il suo goal e un avviso per tutti. ( 46' Manarin: 5,5)

Magrassi: 6 - Non trova la gioia del goal, ma lotta e fa a sportellate con i difensori della Vis Pesaro per tutta la gara, mettendoci lo zampino sia nel primo che nel secondo goal della Virtus scambiando bene il pallone con Odogwu.

Odogwu: 6 - Prezioso in fase offensiva cercando di fare da sponda per Danti sfruttando la sua fisicità.
Suo l'assist di pallonetto che libera Danti al tiro per il 2-0 della Virtus. (70' Gasperi: 6)

Mister Luigi Fresco: 7,5 - Una buona parte del merito della vittoria della Virtus è suo e del suo vice Manuel Spinale, il quale fa le veci di tutto lo staff tecnico. Il mister rossoblù schiera in campo una formazione solida e spinosa, nonostante le numerose assenze a cui far fronte. Di Paola e Marcandella sono stati sostituiti egregiamente da Danieli e Casarotto a centrocampo e Di Paola da Danti nel ruolo di trequartista. In difesa da fiducia ai giovani Curto e Pellacani, per permettere a Sirignano di coprire la fascia sinistra. La solidità difensiva è migliorata notevolmente rispetto allo scorso anno e i risultati, per ora, lo certificano.

VIS PESARO

Golubovic: 5 (46' Bianchini: 5,5)
Gennari: 6
Lelj: 5,5
Farabegoli: 5
Di Nardo: 6 (46' Tascini: 6,5)
Rubbo: 6 (77' Grandolfo: 6,5)
Paoli: 5,5
Ejjaki: 6
Pedrelli: 5,5 (63' Misin: 6)
Voltan: 5 (63' Lazzari: 6)
Malec:5,5

Mister Simone Pavan: 5,5

R.C

 
Nessun commento per questo articolo.