VIRTUS VERONA

Virtus, sfida d'alta
quota a Bolzano

25/10/2019 11:47
La Virtus Verona di mister Luigi Fresco, tornerà in campo domenica 27 ottobre alle ore 15.00, per affrontare il SudTirol in una sfida dal sapore d'alta classifica. I rossoblù stanno vivendo un momento magico, il punto più alto della storia quasi centenaria della Virtus. Le sei vittorie nelle ultime sette giornate hanno proiettato la Virtus al 6° posto solitario in classifica, a quota 19 punti. Un risultato sicuramente insperato ad inizio stagione ma che i ragazzi di Fresco stanno pienamente meritando con prestazioni superlative.

La vittoria per 3-0, maturata contro il Ravenna nel turno infrasettimanale di mercoledì sera, ha incoronato definitivamente Odogwu e Magrassi come la coppia d'attacco del momento. Assist e goal a volontà, coronati da un'intesa e una complicità nei movimenti che ha portato la Virtus a quota 21 goal stagionali, al momento il miglior attacco del Girone B ( Padova segue al 2° posto con 20 centri). Numeri straordinari che certificano il grande lavoro fatto da Fresco e il suo staff durante l'ultima sessione estiva di mercato. La Virtus insicura e fisicamente debole dello scorso anno sembra ormai un lontano ricordo. Fresco è riuscito a migliorare la solidità difensiva con una coppia di centrali giovanissimi come Curto e Pellacani e a fare del centrocampo la propria spina dorsale con due colonne portanti e d'esperienza come Cazzola e Sammarco.

Allo stadio "Druso" di Bolzano però, si sfideranno le due squadre più in forma del momento. Il Sudtirol di mister Vecchi infatti, è l'unica formazione che detiene lo stesso record della Virtus in campionato, ovvero sei vittorie nelle ultime sette giornate. Il 3° posto in classifica certifica la forza di questa squadra, capace di vincere senza troppi problemi le ultime tre sfide giocate tra le mura amiche. L'ultimo scivolone del SudTirol risale alla 9a giornata, quando i biancorossi uscirono sconfitti per 1-0 dal "Lino Turina" contro la FeralpiSalò.

I padroni di casa si troveranno però di fronte una Virtus capace di vincere le ultime tre gare lontana dal Gavagnin-Nocini, tra cui la bella vittoria per 2-1 contro la Sambenedettese alla 10a giornata. I rossoblù dovranno però stare molto attenti al reparto offensivo del SudTirol. La formazione di Bolzano ha giocatori temibili come Mazzocchi e Rover, ma sopratutto centrocampisti goleador come Morosini, arrivato già a quota 6 goal stagionali, gli stessi di Odogwu e Magrassi. Una sfida dunque che si preannucia combatutta e senza un vero favorito. La Virtus cercherà di portare a casa punti importanti per la salvezza, ma un'ulteriore vittoria farebbe davvero sognare i tifosi rossoblù.

I Precedenti
I precedenti tra le due formazioni risalgono alla stagione di Lega Pro 2018/19. Nella gara d'andata giocata al Gavagnin-Nocini, la Virtus conquistò la sua prima storica vittoria tra i professionisti vincendo proprio contro il SudTirol per 3-2 al Gavagnin-Nocini. La gara si stava dirigendo verso un pirotecnico pareggio (2-2), ma Speri all'87' regalò la gioia da tre punti ai rossoblù. Nella gara di ritorno giocata a Bolzano, la partita termino 1-1, in virtù delle reti di Ferrara al 4' e di Romero al 17,' che ristabilì la parità per i padroni di casa.

R.C


 
Nessun commento per questo articolo.