BASKET A2

Tezenis senza freni
Roseto al tappeto 82-62

27/10/2019 20:02

Quarta vittoria consecutiva della Tezenis che spazza via anche Roseto, per 82-62 (primi tre quarti comunque molto equilibrati). Decisivo l'ultimo quarto (21-8) dove la qualità degli scaligeri ha avuto la meglio rispetto all'atletismo dei giovani squali abruzzesi che hanno messo in difficoltà la Tezenis per larghi tratti del match. I giganti di Dalmonte sono ancora a punteggio pieno, a 8 punti, da soli in testa alla classifica. Tra i migliori del match: Hasbrouck autore di 24 punti, Udom (17 punti) e Candussi (11).

ULTIMO QUARTO. La Tezenis non si ferma e dopo un canestro di Udom è 65-54. Giordano accorcia ma la Tezenis ora non sbaglia nulla e con Hasbrouck firma la tripla che mette in ginocchio Roseto lasciandola a -13 (69-56). Hasbrouck ha la mano calda e mette un'altra tripla che vale il 72-56. Roseto ha il morale a terra e Udom colpisce per il +18 Tezenis. Hasbrouck è senza pietà e mette ancora un'altra tripla (77-56). Roseto segna solo dalla lunetta e c'è spazio anche per Severini che mette la tripla del 80-57. Gli abruzzesi alzano bandiera bianca: scorrono gli ultimi secondi e finisce 82-62 per la Scaligera.

TERZO QUARTO. Roseto si riporta subito avanti con Canka, che dopo aver aperto la gara, battezza anche la ripresa (37-39). Verona cerca di rifarsi sotto ma gli abruzzesi sono implacabili e vanno al doppio della velocità: trovano il +5 con il solito Canka (44-49). Dopo il timeout di Dalmonte, la Tezenis si sveglia all'improvviso e trascinata da un super Candussi arriva fino al 54-50 con un incredibile parziale di 10-1 in meno di due minuti. Giordano prova a ricucire lo strappo ma Hasbrouck, con una grande tripla, riporta Verona avanti (57-54). La Tezenis, con quattro punti di Udom, incrementa il vantaggio e chiude 61-54 il terzo quarto. +7 a 10 minuti dalla fine. Pesano molto le palle perse di Roseto in questo quarto.

SECONDO QUARTO. Roseto è un avversario tosto e con Bayehe arriva il sorpasso (17-19). Verona reagisce ma gli abruzzesi sono sempre lì e non arretrano di un centimetro (24-24). Love porta avanti la Scaligera ma Giordano realizza pochi secondi dopo il controsorpasso. Si gioca punto a punto fino a quando arriva una tripla pesante (e subito dopo un canestro da due punti) di Rupil (27-32) a quattro minuti dalla fine. Candussi accorcia e poi Rosselli tira fuori dal cilindro, con una gran giocata, il canestro del -1 (31-32). Poletti compie il sorpasso con un'azione personale. Segna Hasbrouck ma poi Menalo trova il pareggio con una tripla molto aperta. Nel finale segnano Baheye e Polletti. All'intervallo è 37-37.

PRIMO QUARTO. La capolista Tezenis ospita Roseto all’Agsm Forum davanti a 3500 tifosi. Dalmonte si affida al solito quintetto con Love (nonostante qualche problemino fisico in settimana) Hasbrouck, Severini, Udom e Candussi. Roseto apre il match con Canka ma Verona, dopo due minuti difficili, non demorde e pareggia con Udom (5-5). La sfida è bloccata grazie alla difese e il punteggio è basso. Canka, con una tripla, porta avanti gli squali abruzzesi (9-10). Udom pareggia ancora con 1/2 dalla lunetta. Lattin porta Roseto sul +3 (10-13) a tre minuti dalla fine del primo quarto. Sempre Lattin, scatenato, aumenta ancora il vantaggio ma poi sale in cattedra il professor Rosselli che trova il pareggio (15-15). Nel finale grande canestro di Udom: dopo 10 minuti è 17-15 per la Scaligera.

Tezenis Verona – Sapori Veri Roseto 82-62 (17-15, 20-22, 24-17, 21-8)

Tezenis Verona: Kenny Hasbrouck 24 (3/4, 6/11), Mattia Udom 17 (4/5, 1/3), Francesco Candussi 11 (2/4, 1/2), Mitchell Poletti 10 (2/8, 0/3), Guido Rosselli 9 (3/5, 0/0), Giovanni Severini 5 (1/1, 1/2), Roberto Prandin 4 (2/3, 0/0), Jermaine Love 2 (0/4, 0/1), Giovanni Tomassini 0 (0/0, 0/4), Alessandro Morgillo 0 (0/1, 0/0), Davide Guglielmi 0 (0/0, 0/1), Leonardo Beghini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 21 / 28 – Rimbalzi: 40 10 + 30 (Mattia Udom 15) – Assist: 22 (Guido Rosselli 5)

Sapori Veri Roseto: Jordan Bayehe 10 (3/3, 0/2), Khadeem Lattin 10 (4/5, 0/0), Nicola Giordano 10 (2/8, 0/1), Abramo Canka 9 (3/7, 1/3), Marco Rupil 8 (1/2, 2/4), Leo Menalo 7 (2/4, 1/5), Lazar Nikolic 3 (1/1, 0/9), Leonardo Ciribeni 2 (1/1, 0/2), Dut Mabor 2 (1/1, 0/1), Aristide Mouaha 1 (0/0, 0/1), Simone Pierich 0 (0/0, 0/0), Pierfrancesco Oliva 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 21 – Rimbalzi: 36 9 + 27 (Khadeem Lattin 10) – Assist: 9 (Leo Menalo 4)

L.VAL.


 
  • Gg

    il 28/10/2019 alle 11:06 “Nn Solo Classifica”
    a parte l’ovvia soddisfazione per una vittoria e per il primato in classifica, c’è anche un’ importante indicazione nell essere riusciti a gestire una partita contro una squadra molto alta molto atletica e di giovanissimi, che fa della verticalità e della velocità i suoi punti forti.. nn era facile e credo che metteranno in difficoltà molte altre squadre quest’anno.. per alcuni tratti abbiamo cercato di giocare sul loro piano, ma quando ci siamo ricomposti è avvenuto lo strappo e sono uscite la nostra identità e organizzazione, e i loro limiti nel gioco organizzato e in alcuni fondamentali.. complimenti a tutti.. avanti così forza Scaligera!
     
  • Max1

    il 27/10/2019 alle 22:36 “Grande Gruppo”
    Bella vittoria, partita sofferta per tre quarti poi quando Verona ha voluto ha fatto lo strappo decisivo con 25 a zero. Oggi Hasbrouck inesistente neo primi due quarti ha fatto vedere il fuoriclasse che è. Il gruppo è solido e di qualità. Tanti in doppia cifra , Candussi, poletti, Udom, praticamente anche guidone che quando é in campo si fa sentire eccome. Tantissimi complimenti al giovanissimo avversario Giordano.... grande personalità per un sedicenne.... Bravo davvero.