BLUVOLLEY VERONA

BluVolley, sconfitta
Padova 3-1 a Solesino

01/11/2019 12:43
Tanti segni positivi dall’amichevole a Solesino. Contro Kioene Padova, nell’appuntamento per festeggiare i cinquant’anni dell’Aesse Solesino, la Calzedonia Verona si impone 1-3.

Subito in campo il neo arrivo Muagututia. Coach Stoytchev lo impiega dal primo minuto in formazione con Spirito, Boyer, Solé, Birarelli e Asparuhov. Il primo set vede l’ottimo break gialloblù di quattro punti con Asparuhov alla battuta. La Calzedonia si mantiene in vantaggio grazie a un ottimo lavoro in attacco: Boyer martella, Solè alza i suoi muri invalicabili, e Padova non sembra ancora entrata in partita, tanto che il set si chiude con un margine molto ampio.

Di tono diverso il secondo parziale, che vede il break andare in favore della Kioene, prima che Boyer si prenda il primo punto e il servizio. Verona accorcia, ancora una volta il muro è un’arma vincente, si va sul 5-5. Si allungano gli scambi, il pubblico applaude l’altissimo tasso di spettacolo. La sfida è punto su punto, Padova trova lo strappo con Hernandez al servizio, Verona rimane all’inseguimento, ottimo primo tempo di capitan Birarelli, ma il set finisce 25-19, ancora con Hernandez.

I gialloblù non ci stanno, con Boyer in servizio cominciano subito bene e si portano sul 2-5. Asparuhov si conferma pericolosissimo al servizio, la Calzedonia non si ferma fino al 5-10, e poi ancora con capitan Birarelli e con gli attacchi super di Solé. 7-17, il match è di nuovo nelle mani della Calzedonia, che chiude con l’errore in battuta avversario. In questo parziale, spazio per Cester, che sostituisce il capitano gialloblù e impatta splendidamente al muro, per Chavers e per Marretta.

Il quarto set è di nuovo una lotta. Si procede punto a punto, l’ace di Cester e poi il muro di Muagututia portano sul 9-8, un altro ace decreta il sorpasso. La Calzedonia prende di nuovo il largo. Gran muro di Marretta per il 13-18, e poi è una cavalcata fino al punto finale.

KIOENE PADOVA – CALZEDONIA VERONA 1-3 (13-25; 25-19; 19-25; 17-25)
CALZEDONIA VERONA: Aguenier 5, Kluth ne, Marretta 3, Birarelli 4, Asparuhov 13, Boyer 18, Solé 9, Cester 4, Spirito 5, Muagututia 9, Zanotti ne, Donati (L), Bonami (L), Chavers 0. All.: Stoytchev
KIOENE PADOVA: Polo 1, Bassanello (L), Goyyardo 2, Merlo 1, Fusaro 1, Cottarelli 2, Canella 1, Danani (L), Volpato 4, Travica 0, Ishikawa 4, Casaro 7, Randazzo 12, Hernandez 9, Barnes 2. All.: Baldovin



STATISTICHE

CALZEDONIA VERONA
Attacco 43%, Ricezione 44% (perfetta 19%), Muri 16, Battute: ace 15, sbagliate 15

KIOENE PADOVA
Attacco 33%, Ricezione 39% (perfetta 13%), Muri 7, Battute: ace 5, sbagliate 13


Rado Stoytchev: “L’idea principale di questa amichevole era inserire Muagututia, e creare meccanismi nel cambio palla e fasi di break con il gruppo. Per la prima volta, sono entrati in campo tutti e quattro i centrali, e anche questo era importante, per darci la possibilità di variare i nostri sistemi di gioco prima di incontrare Piacenza, avversario molto duro. Ora vediamo domenica, noi in ogni amichevole e allenamento diamo il massimo, non abbiamo assolutamente margini per abbassare la tensione.
 
Nessun commento per questo articolo.