BASKET A2

Piacenza sbanca il Forum
Tezenis opaca (65-70)

10/11/2019 20:02

Brutta sconfitta per la Tezenis che perde davanti a 5 mila persone all'Agsm Forum: vince Piacenza 65-70, trascinata dall'ex gialloblù Jazz Ferguson (20 punti). La Scaligera, ancora senza Hasbrouck, rimane prima in classifica a 10 punti ma viene raggiunta da Ravenna e Ferrara (che ha vinto il big match con San Severo).

ULTIMO QUARTO. Ihedioha fa subito male con una tripla (46-58). La Tezenis sembra spaesata e segna solo dalla lunetta con Candussi. La Scaligera fatica sempre a trovare il canestro ma poi si accende con Candussi che accende un lumicino di speranza (51-58). Ancora il centro friulano tiene a galla Verona (54-60). Ferguson non ci sta e segna il +8. Love accorcia di nuovo con un'azione personale. Udom sbaglia troppo sotto canestro e ancora Jazz segna alla sua ex squadra (56-64 a tre minuti dalla fine). Rosselli mette la tripla del -5 ma Ferguson è implacabile e segna ancora (59-66). Poletti fa 2/2 dalla lunetta però Ferguson è veramente inarrestabile e va di nuovo a canestro con un'azione personale. Severini mette la tripla della speranza ad un minuto dalla fine (64-68). Rosselli fa solo 1/2 dalla lunetta (a 36 secondi dalla fine). Piacenza sbaglia il tiro da fuori ma poi Love e Rosselli pasticciano perdendo la palla sull'azione del possibile pareggio. Hall va in lunetta e fa 2/2 per il 65-70. Love sbaglia ancora sull'ultima azione con una rimessa buttata via: finisce qui, vince Piacenza 65-70.

TERZO QUARTO. La Tezenis reagisce nella ripresa e con i canestri di Candussi, Tomassini e Severini trova il pareggio dopo una lunga rincorsa (43-43). Ma poi si scatena Gasparin che segna due triple che valgono il +6. La Tezenis accorcia con Severini (1/2 dai liberi) però Piacenza affonda ancora il coltello nella piaga con due triple di Santiangeli e Ferguson (44-55). Severini litiga ancora con il canestro dalla lunetta (solo 1/2). La Tezenis deve ora recuperare 10 punti nell'ultimo quarto.

SECONDO QUARTO. Rosselli prova a suonare la carica (16-23) e poco dopo Prandin mette la tripla che fa rianimare l'Agsm Forum ma poi Santiangeli risponde con una bomba che vale nuovamente il +7 biancorosso. Ancora Rosselli mette un'altra tripla che riporta la Scaligera sotto di quattro. La difesa di Verona è attenta e Piacenza non riesce più a segnare: Poletti ne approfitta e realizza il -1 gialloblù. Jazz Ferguson non ci sta e mette la tripla del 25-29. Love ruba palla e segna in contropiede: poi replica ancora Ferguson (27-31). Si continua a segnare con botta e risposta: ad un minuto dalla fine è 31-33 per l'Assigeco dopo un canestro di Candussi che fa chiamare timeout a Piacenza. Nel finale segna ancora Santiangeli. All'intervallo è 31-35 per Piacenza. La Tezenis deve aumentare i giri del motore per vincere.

PRIMO QUARTO. Dalmonte deve rinunciare ancora ad Hasbrouck per la sfida contro Piacenza ma ritrova in quintetto Love schierato con Tomassini, Severini, Udom e Candussi. Piacenza risponde con un quintetto che si basa sulla coppia di americani (entrambi ex gialloblù) Mike Hall e Jazz Ferguson. Davanti a più di 5 mila spettatori inizio da incubo per la Scaligera: Piacenza parte subito forte e con Gasparin si porta sul 3-8. Jazz Ferguson aumenta il vantaggio con una tripla che vale il +8. Poi Hall fa ancora più male alla Tezenis (3-14). La Scaligera prova a risalire la china con i canestri di Love (9-16). Ma l'Assigeco continua a dominare sotto canestro (10-21). Udom e Tomassini accorciano (14-21). Nel finale segna ancora la squadra emiliana: è 14-23 dopo 10 minuti.

L.VAL.


 
  • Pagine:
  • 1
  • 2
  • Giaro85

    il 12/11/2019 alle 00:22 “Rosselli...”
    ... che, se non ricordo male, nella sua prima intervista ha detto che uno dei motivi per cui ha scelto Verona è proprio coach Dal Monte! Sembra che si debba far a gara a chi la spara più grossa!
     
  • Giovanni Massimiliano

    il 11/11/2019 alle 14:31 “Torio”
    Sec me se chiedono a Rosselli.. Eccome se vuole cambiare coach.. Ma fidati succederà prima poi
     
  • Torio

    il 11/11/2019 alle 13:39 “Invincibili Chi? ”
    Invincibili noi? Ma chi l'ha deciso, i tastieristi qui presenti?? Ieri è girato tutto male, serata molto storta, ma questo è lo sport, anche se negate l'evidenza. Non abbiamo fuoriclasse in squadra, il migliore come qualità ed esperienza è Rosselli, credo, gli altri sono ottimi giocatori che ci porteranno in serie A. Non abbiamo dei Logan, ad esempio. Tutte le statistiche sono negative, forse a parte i tiri da 2, e Piacenza ha fatto una signora partita, ha meritato. Mettiamo che una giornata storta ci stia anche per le favorite, era stato così anche per la F l'anno scorso, che era uno squadrone. Chiedete ai nostri giocatori se vogliono cambiare coach, i vostri strali escono solo a babbo morto mentre quando va bene non si dice nulla, sembra scontato vincere. Forse dovete giocare alla Playstation per soddisfarvi
     
  • Nicolo'

    il 11/11/2019 alle 08:32 “Ma Dai”
    bisogna star tranquilli queste sono tutte amichevoli..contano solo i playoff o agrigento l abbiamo già dimenticata?
     
  • Otello

    il 11/11/2019 alle 01:12 “Pippo”
    Quando un allenatore non chiama minuto al momento opportuno (come al solito) e si va sotto di 10 punti quando un allenatore non è capace di fermare un gioco sul post per tutta la partita quando un allenatore dorme e non vive la partita come fanno tutti gli altri quando un allenatore parla ai giocatori e questi non lo ascoltano perchè parla che nessuno lo capisce... e potrei andare avanti fino alla nausea ma i problemi che abbiamo noi di infortunati pensi che le altre squadre non li abbiano...
     
  • Pippo

    il 11/11/2019 alle 00:51 “Otello”
    Certo. Se poi si fa 9/18 ai liberi, Poletti, Udom, Rosselli e Severini e Candussi sbagliano insieme una decina di canestri già fatti la colpa è dell'allenatore.
     
  • Otello

    il 11/11/2019 alle 00:21 “Caro Pippo”
    Con la squadra che la Scaligera ha messo a disposizione a DALMONTE le scuadre come Piacenza e Orzinuoni dovrebbero partire con un più 10/15 punti...
     
  • Pippo

    il 10/11/2019 alle 23:43 “Pedrollo”
    Mi domando perché i Pedrollo si ostinino a buttare via soldi per un allenatore come Dalmonte. Con tutti i commentatori che saltano fuori dopo le sconfitte basterebbe pescare qui. Oggi poi la gestione Dalmonte sui tiri liberi è stata a dir poco oscena: 9 su 18!
     
  • Oscar

    il 10/11/2019 alle 23:13 “Allenatore”
    Tranquilli, come ho detto a settembre LDM forse durerà fino a dicembre dopo....
     
  • Giaro85

    il 10/11/2019 alle 21:55 “Eccolo Tutti Qua!”
    Eccoli che risaltano fuori tutti alla seconda sconfitta! D’altronde i tiri liberi li sbaglia l’allenatore, i tiri da sotto li sbaglia l’allenatore, le palle perse stupide le butta fuori l’allenatore. Ragazzi se seguite la squadra abbiamo recuperato Love in extremis (si è allenato da venerdi), abbiamo un americano rotto, Candussi ha avuto qualche problemino e Tomassini sta rientrando, ma non credo vogliano rischiarlo troppo ora (per lui c’è un programma di inserimento su cui meglio non sgarrare). In queste condizioni, per vincere, tutti devono dare quel qualcosa in più. Domenica scorsa c’è l’abbiamo fatta, oggi no. Inoltre, in queste condizioni non puoi regalare nulla agli avversari (9/18 ai tiri liberi). Queste sconfitte servono sicuramente al gruppo, e meglio perdere qualche punto adesso che più avanti, tanto quest’anno la promozione diretta non c’è. A me da fiducia il fatto che per quanto giochi male, comunque le partite le perdi sempre di un paio di possessi. Ragazzi concentrati e sotto con Imola, abbiamo un roster lungo che se tutti danno il loro contributo possiamo battere tutti, anche in queste condizioni.