Rigione: Vittoria giusta ma avversari molto forti

08/12/2019 24:43

“E’ stata una partita complicata, ma lo sapevamo dall’inizio. Il gruppo ha vinto perché ha veramente messo tutto in campo. Gli avversari di oggi sono una bella squadra, ma stasera siamo stati più bravi noi”. Così in sintesi il giocatore del Chievo, Michele Rigione, al termine del match vinto per 1-0 contro la Cremonese. Prosegue il clivense: “I loro attaccanti sono pericolosi, ad ogni modo siamo riusciti ad arginarli. La vittoria è meritata e i 3 punti ce li teniamo stretti”.

Sulla sua condizione: “Sono rientrato e sto bene. Sinceramente non mi aspettavo di essere schierato. Sono rimasto molto contento. Il lavoro in allenamento ha pagato, anche grazie ai miei compagni”.

Sul prossimo impegno contro la Juve Stabia: “Sono tutte gare difficili. Il livello del Campionato è molto equilibrato. La classifica? Meglio considerarla da marzo in poi”.

A.F.

Email inviata con successo

Primavera Hellas pari a reti bianche

07/12/2019 18:51

I gialloblù di mister Nicola Corrent chiudono la trasferta di Chioggia col secondo pareggio stagionale. Contro il Venezia finisce 0-0, dopo una gara dai ritmi elevati, ma in cui i gialloblù non riescono a capitalizzare al meglio le occasioni create. Il primo a rendersi pericoloso è Brandi, bravo al 12' ad insaccare di testa la punizione calciata da Jocic e deviata da Sane sul secondo palo. Tutto inutile, però, perché l'assistente di linea alza la bandierina col pallone già in fondo alla rete. Sale quindi in cattedra Sane, che nella ripresa ha un paio di occasioni interessanti per sbloccare il risultato, senza però mai trovare la via della porta. Il Venezia si difende e gioca sulle ripartenze, senza però mai rendersi pericoloso in maniera significativa dalle parti di Ciezkowski. Nel finale arriva la grande occasione per Jemal, che servito dal solito Sane non trova il modo di battere Fabbian da posizione più che favorevole. Si chiude così il girone d'andata dei gialloblù, che dopo il pareggio contro il Brescia trovano anche il primo 0-0 stagionale. L'attenzione va ora agli ultimi due impegni del 2019: dapprima la gara interna con la Cremonese di sabato prossimo e poi gli Ottavi di Primavera TIM Cup, in programma mercoledì 18 dicembre sul campo del Cagliari.

Email inviata con successo

Hellas donne vince 3-0

07/12/2019 18:31

Grande vittoria e grande risultato per l’Hellas Verona, che con il risultato di 3-0 al Tavagnacco trova i primi tre punti in trasferta del suo campionato. Le gialloblù vanno in vantaggio al 10′ del primo tempo grazie a Stefania Zanoletti, che di testa gira direttamente in rete il corner di Mella. L’Hellas giostra bene la manovra e crea diverse occasioni pericolose, concedendo qualcosa alle avversarie solo nel finale di primo tempo. Nella ripresa subito il raddoppio delle ragazze di Bonazzoli, con Benedetta Glionna, caparbia a difendere la sfera, girarsi, e trovare l’angolo alto dall’altra parte. La chiude poi Sara Baldi al 17′, velocissima sulla destra e fredda a chiudere il compasso su Capelletti.

Email inviata con successo

Atalanta, ecco tutti i convocati di Gasperini

06/12/2019 17:27

Sono 22 i calciatori convocati da Gian Piero Gasperini per Atalanta-Verona, in programma al Gewiss Stadium di Bergamo sabato alle 15. Non c'è Zapata.

I CONVOCATI

13 Guilherme Arana

99 Musa Barrow

21 Timothy Castagne

15 Marten de Roon

19 Berat Djimsiti

11 Remo Freuler

95 Pierluigi Gollini

10 Alejandro Darío Gomez

8 Robin Gosens

33 Hans Hateboer

41 Roger Ibañez

72 Josip Iličić

4 Simon Kjaer

18 Ruslan Malinovskyi

5 Andrea Masiello

9 Luis Muriel

6 José Luis Palomino

88 Mario Pašalić

17 Roberto Piccoli

31 Francesco Rossi

57 Marco Sportiello

2 Rafael Toloi.

Email inviata con successo

Hellas, i risultati delle giovanili

02/12/2019 10:56

È andato in archivio un fine settimana denso di impegni per il Settore Giovanile gialloblù. A partire dalla Primavera di Nicola Corrent, che grazie ai gol di Sane e Udogie ha portato a casa il primo pareggio stagionale. Contro il Brescia è finita 2-2, in virtù di una grande rimonta che ha consentito ai gialloblù di restare nella scia del Milan capolista. Sconfitta a testa alta, invece, l'U17, cui non è bastato il gol di Jurgens per evitare il passo falso (2-1 il finale) contro l’Atalanta. Grande successo, invece, quello conseguito dall'U16, che si è imposta sul Pordenone per 4-0 grazie ai gol di Barozzi, Cazzadori e alla doppietta di Dentale. Successo anche per l'U15, che ha prevalso contro i pari età del Pordenone per 2-0: decisive le reti di Formichetti e Gasparato. Ha festeggiato anche l'U14, che ha superato l'Arzignano per 2-1 grazie ad un'autorete dei padroni di casa e al gol di Pavanati. Infine, l'U13, che in amichevole ha superato per 2-0 l'Ambrosiana, con Montolli, autore di una doppietta, grande protagonista.

Email inviata con successo

Baldini: Ero sicuro di battere il Chievo

01/12/2019 23:24

"Dopo una vittoria ottenuta in questo modo, sono sereno e tranquillo. I ragazzi hanno fatto tutto ciò che abbiamo provato in settimana ed il Chievo non ci ha creato grossi grattacapi. Sotto il punto di vista tattico e mentale, siamo stati veramente bravi. Sottolineo poi la compattezza di squadra". Così in sintesi, l'allenatore del Trapani, Francesco Baldini, dopo la vittoria sul Chievo per 1-0. Prosegue il mister dei siciliani: "Le palle filtranti del Chievo sono state neutralizzate, ma più che altro ho visto una grande determinazione e la voglia di vincere da parte del gruppo. I ragazzi sono consapevoli di essere una buona squadra. Siamo sulla strada giusta per la risalita in classifica. Abbiamo tutte le carte in regola per farcela. Il successo di oggi è figlio della vittoria di Livorno. Con l'entusiasmo si possono fare grandi cose".

Sul Chievo: "Ho visto le loro precedenti partite ed ero sicuro che potevamo batterli. La B è un torneo equilibrato".

A.F.

Email inviata con successo

L'Hellas women torna a vincere

30/11/2019 17:48

L’Hellas torna ai tre punti dopo un momento negativo, lo fa vincendo 3-0 l’ottava giornata della Serie A in casa contro l’Orobica. Le gialloblù di Emiliano Bonazzoli cominciano da subito la gara cercando l’impostazione vincente, non forzando le giocate ma, in alcune occasioni, soffrendo il pressing sul centrocampo. L’Orobica prova a sfruttare alcune ripartenze, ma non ha mai, se non una volta nel secondo tempo, nitide occasioni per andare in rete. La gara si sblocca al 21′, quando Madison Solow trova l’inserimento giusto e batte Lonni deviando sul secondo palo da distanza ravvicinata. Al 43′ Sofia Cantore raddoppia dopo un’azione confusa ed emozionante: prima Pasini non riesce a girarsi, un rimpallo e poi sfera girata a sinistra da Glionna, il suo tiro si stampa sulla traversa e sulla ribattuta la numero 9 del Verona appoggia dentro. Nel secondo tempo il tris è calato, quasi al 90′ da Valeria Pirone, che vola in profondità, scarta Lonni e mette dentro.

Email inviata con successo

Hellas Primavera pareggia col Brescia

30/11/2019 17:20

Torna a muovere la classifica la Primavera di mister Nicola Corrent, che all'Antistadio chiude in rimonta sul 2-2 la sfida contro il Brescia. Gara difficile, contro un avversario capace fin qui di raccogliere più punti in trasferta che in casa. Brescia che si porta in vantaggio grazie a Ruocco, capocannoniere dei lombardi, per poi approfittare di un calcio di rigore causato dall'uscita di Ciezkowski. Tra i dubbi sulla decisione dei direttore di gara va a calciare Torregrossa per il gol del 2-0. Qui esce l'Hellas, con cuore e perseveranza. Sane sbatte sul palo al 39' per poi raccogliere la sfera sul rimpallo ed infilare l'undicesimo gol stagionale. Nella ripresa è dominio gialloblù, con Udogie e Gresele alzati sulla linea di centrocampo per aumentare la spinta offensiva. Arriva così il meritato gol del pareggio, con Yeboah che dalla destra calcia secco all'interno dell'area di rigore trovando la deviazione decisiva di Udogie. Hellas che ha quindi l'occasione di portarsi in vantaggio, prima con Yeboah e poi con Amayah, entrambi annullati da un paio di interventi decisivi di Abbradini. I gialloblù si sposteranno ora a Venezia, per continuare a mettere pressione al Milan capolista.


HELLAS VERONA-BRESCIA 2-2

Marcatori: 14' pt Ruocco, 29' pt Torregrossa (Rig.), 38' pt Sane, 18' st Udogie.

Email inviata con successo

Roma, ecco i convocati di Fonseca

30/11/2019 16:49

Il tecnico della Roma Paulo Fonseca ha scelto i giocatori che voleranno a Verona per la partita di domenica sera alle 20.45 al Bentegodi contro l’Hellas. Tra i convocati si rivede Alessandro Florenzi, che ha smaltito l’affaticamento al flessore destro rimediato domenica scorsa contro il Brescia. Ancora out invece Javier Pastore, alle prese con la botta all’anca che l’ha tenuto fuori sia contro il Brescia Grosso che contro l’Istanbul Basaksehir.

Questi i giocatori convocati da Fonseca.


Portieri: Pau Lopez, Fuzato, Cardinali.

Difensori: Florenzi, Spinazzola, Santon, Smalling, Mancini, Fazio, Jesus, Cetin, Kolarov.

Centrocampisti: Veretout, Diawara, Pellegrini, Mkhitaryan, Perotti.

Attaccanti: Dzeko, Kluivert, Antonucci, Under, Klinic.

Email inviata con successo

Berardi professore all'università

26/11/2019 16:57

Giornata speciale presso la Facoltà di Scienze Motorie dell'Università di Verona, dove nel pomeriggio di ieri, lunedì 25 novembre, si è svolta una lezione dedicata alla 'Comunicazione' all'interno di una società sportiva. La lezione ha visto come ospiti il portiere Alessandro Berardi e il difensore dell'Hellas Verona Women Laura Perin, studente proprio di questo corso. Durante l'ora di confronto con gli studenti del secondo anno della facoltà, insieme al Professore Alberto Nuvolari, si è discusso del ruolo dell'Ufficio Stampa e dell'approccio con i media. I giocatori hanno brevemente raccontato le loro carriere e hanno risposto alle domande dei circa 50 studenti presenti alla lezione.


«Gioco a calcio da circa 10 anni e ho esordito in Serie A quando ne avevo 16 - ha raccontato Laura Perin - Ho giocato con il Pordenone, con il Tavagnacco e con il Vittorio Veneto e, da due anni, sono qui all'Hellas Verona. Nelle passate stagioni ho anche avuto la fortuna di far parte delle selezioni giovanili della Nazionale, una grande gioia. Il movimento femminile? Negli ultimi anni, anche grazie al buon piazzamento dell'Italia negli ultimi Mondiali, c'è stato un notevole sviluppo: credo siano stati importanti l'incremento di interesse sui social e l'ingresso dei club professionistici, quasi tutti hanno ormai almeno il settore giovanile femminile. I social media, inoltre, hanno permesso di vedere tutte le partite della Serie A femminile, insieme alle TV che hanno seguito da vicino i Mondiali».


«Il mio percorso è iniziato nel settore giovanile della Lazio - ha spiegato agli studenti Alessandro Berardi - e in parallelo ho iniziato l'Università di Scienze Motorie a Roma. Purtroppo ho dovuto lasciarla per inseguire il mio sogno, non era facile far convivere l'attività con la frequenza obbligatoria dei corsi. La laurea rimane comunque un mio obiettivo al termine della carriera, credo sia molto importante visto che l'attività di un calciatore termina attorno ai 35 anni. All'età di 19 anni mi sono trasferito a Verona, dove ho esordito in Serie B. Poi ho proseguito in varie squadre e in varie città come Bari e Salerno. Infine sono tornato al Verona, dove vivo da 2 anni: città e tifoseria sono fantastiche, uniche nel loro genere».

Email inviata con successo