CHIEVO VERONA

Marcolini: Sfida delicata
Juve Stabia insidiosa

12/12/2019 16:10
Alla vigilia della sfida contro la Juve Stabia, queste le parole del mister gialloblù, Michele Marcolini: “Contro la Juve Stabia abbiamo la possibilità di non commettere lo stesso errore della gara contro il Trapani. Quella sconfitta ci ha fatto arrabbiare molto per come è arrivata ma ci ha anche fatto capire che non possiamo permetterci di giocare sotto i nostri standard se no possiamo soffrire con chiunque.
Sono molto contento invece per la vittoria contro la Cremonese. Era una gara a cui io tenevo tanto e i tre punti conquistati ci hanno permesso di essere ancora lì a guardare da vicino la zona promozione. Bisogna anche dire che da inizio anno purtroppo tanti giocatori chiave ci sono mancati per infortuni vari e sicuramente ha influito sul nostro percorso”.

“Giaccherini e Djordjevic non saranno sicuramente a disposizione per la sfida contro la Juve Stabia. Spero di poterli riavere il prima possibile. La formazione di Casteta nonostante sia in fondo alla classifica, propone una fase offensiva ben costruita con tanti giocatori a supporto. Dovremo essere bravi a capire i tempi giusti di pressione per poi provare a colpirli negli spazi che ci potrebbero concedere.Fino a questo momento sono arrivati pochi goal dai miei attaccanti ma sono comunque fiducioso perché li vedo lavorare bene e penso che i numeri possano cambiare. Ricordo che Rodriguez arrivava da un brutto infortunio al ginocchio, mentre Ceter era partito molto bene in ritiro per poi rompersi il metatarso. Ad oggi vista anche l’assenza di Djordjevic, il nostro punto di riferimento davanti resta Meggiorini e lui ha sempre fatto ottime prestazioni”.

“Oggi la classifica ci sta comunque sorridendo e per chi all’inizio dell’anno criticava questa squadra penso non conosca a pieno lo sforzo che c’è dietro al lavoro di questo gruppo. Siamo una rosa di giocatori tanto esperti e tanti anche che son al primo anno di Serie B e non è spesso facile trovare un equilibrio. Penso che ci sono tante squadre attrezzate anche tra quelle che ora sono dietro di noi in classifica, ma questo campionato ha mostrato molto equilibrio e noi dobbiamo mantenere i piedi per terra e continuare a migliorare sempre di più “.
 
Nessun commento per questo articolo.