IL MISTER DEL CHIEVO

Marcolini: Pari giusto,
la A è sempre possibile

29/12/2019 20:45

"La gara è stata equilibrata. Mi aspettavo da parte loro la pericolosità di Machin. Nel primo tempo ci ha creato molti problemi. A causa di un nostro regalo poteva segnare e fortunatamente così non è stato". Così in sintesi l'allenatore del Chievo, Michele Marcolini, al termine del match pareggiato a Pescara per 0-0. Prosegue il mister clivense: "Nella ripresa siamo usciti noi ed abbiamo pareggiato i conti delle occasioni mancate. Anche per questo il pareggio che è saltato fuori è il risultato più giusto. La classifica? Siamo indietro rispetto ai propositi. La volontà per andare in Serie A c'è. Se non abbiamo raccolto i punti che avremmo meritato, il motivo sta anche a causa delle varie defezioni che abbiamo avuto in rosa. Su 6 giocatori esperti, 4 hanno un minutaggio del 40%. Con ciò tutto cambia radicalmente. Ad ogni modo a me interessa il gruppo. Lavorano tutti sodo e non mi posso lamentare. Senz'altro mancano i punti contro la Juve Stabia. Quelli sono stati buttati sciaguratamente per colpa nostra. Con una graduatoria così corta però, il destino è tutto nelle nostre mani".

A.F.


 
  • Riccardo

    il 30/12/2019 alle 16:14 “Sto Vedendo Qualche Partita Di B”
    ovviamente anche le ultime due casalinghe del Chievo. a parte che probabilmente ho portato sfortuna, ho visto giocatori mediocri e una squadra senza gioco. dopo Pordenone Cremonese di ieri, partita di desolante pochezza, ci sta tutto, anche che il Chievo si reinserisca per la corsa verso la promozione. però al momento la classifica dice che è più vicina la C della A e quindi credo che il buon Marcolini debba guardarsi le spalle e far punti per mettersi al sicuro piuttosto di illudersi.
     
  • Max

    il 30/12/2019 alle 10:05 “Poveretto...”
    Fa quasi pena !!!..per favore ...toglieteli il fiasco...!!! Evitare la Lega Pro e' come vincere uno scudetto per questa Armata Brancaleone.