BLUVOLLEY VERONA

U18 Campione, Pes:
Orgoglioso del gruppo

03/01/2020 18:25
Tanto lavoro, guardando sempre all'innovazione per far crescere un gruppo coeso e promettente, che si è appena affacciato al volley "dei grandi" togliendosi già una prima soddisfazione.
La Under 18 BluVolley, nelle scorse settimane, si è infatti laureata campione interterritoriale di categoria. Ora i ragazzi di coach Giuseppe Pes affronteranno la fase regionale, mentre continuano anche la sfida della Serie D, campionato di categoria per temprare tecnica e carattere.

Ecco le parole di coach Pes: "Un risultato tutt'altro che scontato, la vittoria della fase interterritoriale. Tanti dei ragazzi quest'anno sono passati dall'Under16 alla 18, un passaggio importante, anche solo perchè si alza la rete e cambia il livello di gioco. In più, è un gruppo "ereditato" in blocco, con 16 atleti e quatto ragazzi "prestati" all'Under20, due ancora in categoria Under16. Abbiamo iniziato a impostare un lavoro diverso, con il Direttore Tecnico Bruno Bagnoli, con cui siamo molto in sintonia. E come sempre, inizialmente, c'è un po' di scetticismo.

I ragazzi, inoltre, competono nel campionato di Serie D, per loro è una prima esperienza di categoria, contro giocatori molto più grandi ed esperti. In quel campionato, infatti, facciamo più fatica, forse più di quanto effettivamente si potrebbe. Serve a giocare di più e contro i grandi, aiuta in senso più caratteriale che tecnico. Bisogna lottare per ottenere, lì, non abbiamo la finalità del risultato, ma di fare bella figura. Questo significa giocare sempre sabato e domenica, in categoria Under18 ci eravamo prefissi di arrivare fra le prime cinque, invece abbiamo fatto ancora meglio. Dodidci partite vinte sempre da tre punti, solo due set persi. Ma non è tanto importante vincere o perdere, conta lo sviluppo dei giocatori. In finale abbiamo incrociato di nuovo squadre incontrate a inizio stagione, battendole meglio. Non sono certo loro a essere peggiorati, siamo noi ad essere cresciuti.
Dovevamo provare a fare cose nuove, per passare a un nuovo livello. Le idee che Bagnoli ci invita a seguire non s ono convenzionali, sia negli aspetti tecnici che caratteriali. A livello organizzativo, il settore giovanile BluVolley ha fatto un salto importante, ogni gruppo ha due o tre allenatori, e sicuramente i ragazzi hanno già un'ottima cultura del lavoro.

Ora ci aspetta la fase regionale del campionato Under18. Sappiamo che ci sono delle corazzate come Treviso e Padova, ma il nostro obiettivo è comunque quello di arrivare ai primi posti, puntando ai Nazionali. Ma ripeto, bisogna staccarsi dal risultato e riconoscere che il lavoro è fatto bene quando l'atleta cresce.
La prima squadra? E' un riferimento, certamente, un sogno a cui puntare, anche solo quando qualche giocatore viene chiamato per gli allenamenti e coinvolto è una grande emozione".

 
Nessun commento per questo articolo.