MERCATO

Tezenis, spiragli
per Giga Janelidze

08/01/2020 08:52

Ore di fibrillazione in casa Tezenis per cercare di trovare adeguate contromosse alla crisi che sta attraversando la squadra di Andrea Diana.

Il general manager Alessandro Giuliani ha diversi nomi in agenda, resta da vedere quali inserimenti operare, valutando un’eventuale modifica all’assetto della squadra. Ma la priorità resta l’ingaggio di un giocatore che possa coprire i due ruoli di ala, per fronteggiare l’assenza di Giovanni Severini, che resterà fuori dal campo per un paio di mesi.

Nelle ultime ore sembra avere preso più consistenza la pista che porta a Giga Janelidze. Il giocatore georgiana, classe 1995, a Trieste in serie A è sempre più ai margini e la trattativa potrebbe sbloccarsi con la formula del prestito.

Non è esclusa l’ipotesi di un taglio di Jermaine Love, che verrebbe sostituito da un centro straniero, lasciando le rotazioni per gli esterni al trio Hasbrouck-Tomassini-Prandin.

Va anche tenuto contro che la Tezenis adesso è attesa da un trittico di partite più abbordabili: domenica prossima la trasferta a Roseto, poi due gare consecutive in casa, contro Orzinuovi (turno infrasettimanale) e San Severo.


 
  • Gg

    il 08/01/2020 alle 12:01 “Ma Tagli E Rimpasto Poi Risolvono I Problemi..??”
    siamo sicuri che una "modifica all'assetto della squadra" e il taglio di JLove possano portarci a una svolta nel rendimento e avviarci verso la postseason con chances maggiori di quante ne abbiamo adesso? perchè altrimenti non so quanto varrebbe la pena... sono assolutamente d'accordo che Love abbia finora deluso rispetto alle aspettative e a quanto aveva fatto nel campionato greco (motivo legittimo per cui era stato acquistato), e al fatto che anche senza di lui le rotazioni guardia-play sarebbero coperte, ma l'arrivo di un "centro straniero" sarebbe in grado di spostare davvero gli equilibri a nostro favore verso la promozione..? ammesso che realisticamente ci sia un giocatore così - nn vediamo forse Milano che fatica con il Chacho e Scola, o Venezia campione che con il roster monstre è a metà classifica - libero a gennaio, potremmo mai riuscire a portarlo, economicamente e militando in LNP, a Verona...? Allora non sarebbe forse meglio provare a concentrare le risorse su un innesto con le qualità migliori possibili (senza offesa x Janelidze) per sostituire il Seve, cercare di riuscire a riportare ai livelli che possono raggiungere i giocatori che abbiamo già - in primis Love e Udom che devono darsi veramente una scossa, e aggiungerei Guidone ritrovare un po' di lucidità - e poi soprattutto riuscire a trasformare Candu in un centro totale nel senso del basket "attuale" (a prescindere che ci possa piacere o meno) dove alla sua agilità e gioco da fuori dovrebbe abbinare una "muscolarità" tale da fare si che riesca a spostare gli avversari sotto canestro andando direttamente al ferro, e intimidire in difesa, la stazza ce l'ha dovrebbe solo sviluppare la potenza...
     
  • Carlo

    il 08/01/2020 alle 09:27 “Love”
    Forse è meglio se Germano torna a giocare in Lituania. Lì può dire la sua.